il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Ricerca    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ricerca nelle notizie

  

     

(35919 notizie - pagina 1 di 1796)

La menzogna è la lingua franca della politica internazionale

Il rabbino Rin Ben Artzi ha dichiarato che “Dio ha mandato l’ISIS contro le nazioni che vogliono distruggere Israele”. Fin dall’antichità, la verità era detta da pazzi, o creduti tali. Così negli scritti di Chuang Tze, così nella tragedia greca, così in Shakespeare. Anche nelle altre religioni abramiche ci sono esaltati dello stesso calibro,...

(27 Maggio 2015)

Michele Basso


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

AEROPORTO FIUMICINO: SEQUESTRO PREVENTIVO MOLO D È ATTO DOVUTO PER LA SALUTE DI CHI CI LAVORA

ADESSO SI DIMETTA CHI HA AVALLATO DECISIONE RIAPERTURA

Il sequestro preventivo del molo D, riaperto il 18 maggio scorso dopo l'incendio che il 7 maggio ha devastato parte del Terminal 3 dell'aeroporto di Fiumicino, disposto dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, è valutato da USB Lavoro Privato e CUB Trasporti come un atto dovuto e un primo risultato della mobilitazione messa in piedi per la tutela della salute degli operatori aeroportuali ...

(27 Maggio 2015)

USB Lavoro Privato CUB Trasporti


in: «Di lavoro si muore»

EUROPA: UNA RIFLESSIONE PERSONALE

Mi piacerebbe possedere le capacità intellettuali adatte per poter esprimere con compiutezza d’argomentazione la mia personale contrarietà agli entusiasmi che, a sinistra, accompagnano l’azione di Syriza e di Podemos. Purtroppo non sono in grado di farlo e quindi cercherò di acconciarmi ad alcune schematiche osservazioni. Però debbo scrivere in tutta franchezza...

(27 Maggio 2015)

Franco Astengo

Paola Staccioli, "Sebben che siamo donne, Storie di rivoluzionarie"

Roma, Derive approdi, 2015, pp. 252, € 16,00

…Che sono cadute nella lotta armata nell’Italia dal post - Sessantotto ai giorni nostri, sarebbe stata l’aggiunta esplicativa da fare al sottotitolo di questa monografia di Paola Staccioli, romana, autrice di pubblicazioni di respiro storico, sovversivistico e di genere. Non avrebbe inficiato, del resto, con la tradizionale canzone socialista citata a titolo, che dice: “Crumiri...

(27 Maggio 2015)

Silvio Antonini


in: «La nostra storia»

Centenario ingresso Italia in Prima Guerra Mondiale, non c’era nulla da festeggiare

Il 24 maggio 1915 iniziò la partecipazione all’inutile strage, non c’è nulla di patriottico di cui essere orgogliosi cento anni dopo

650.000 soldati morti, 600.000 vittime civili, oltre un milione di mutilati e feriti (altro che le poche migliaia che abbiamo letto e ascoltato in alcune celebrazioni in terra d’Abruzzo!) in nome di ciò che secondo Giovanni Giolitti poteva essere ottenuto con “una neutralità concordata”. Questo è il bilancio davanti alla Storia della partecipazione italiana alla...

(27 Maggio 2015)

Alessio Di Florio


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

Il coraggioso sciopero dei braccianti messicani

Il Messico è il terzo paese più popoloso del continente Americano, con 117 milioni di abitanti, il secondo dell’America Latina, dopo il Brasile. La sua importanza economica e industriale è notevole, strettamente legata agli Stati Uniti d’America. Dopo l’accordo economico del Nafta (Accordo per il libero commercio in Nord America), del 1994, molte industrie statunitensi...

(27 Maggio 2015)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Sindacato pugile suonato

Le burocrazie sindacali si stanno comportando come quel pugile suonato che, dopo una serie di sconfitte umilianti, esibisce i muscoli, tira pugni nel vuoto e poi sorride a quelli che lo hanno ridotto in quelle condizioni, non avendo la minima intenzione di tornare a combatterli sul ring. Infatti, con gli scioperi dal 18 al 22 maggio, la CGIL, la UIL ma soprattutto la FIOM (ignorando la richiesta...

(26 Maggio 2015)

PCL Romagna Sez. Domenico Maltoni


in: «Dove và la CGIL?»

SANITÀ LAZIO: IMPORTANTE RISULTATO DELLO SCIOPERO ESTERNALIZZATI PTV INSIEME AI COMITATI TERRITORIALI DEGLI UTENTI

Nel corso della giornata di sciopero proclamato ieri, 25 maggio, dei lavoratori esternalizzati in appalto al Policlinico Tor Vergata di Roma, che hanno manifestato insieme ai Comitati territoriali di utenti e cittadini, è stato ottenuto un incontro pomeridiano con la Cabina di Regia della Sanità della Regione Lazio. La USB e i delegati dei lavoratori hanno illustrato le gravi problematiche...

(26 Maggio 2015)

Unione Sindacale di Base Roma e Lazio


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

ASTENSIONISMO

L’esito delle prossime elezioni regionali del 31 Maggio non sarà determinato, come sostengono i corifei delle diverse fazioni in lotta, dalle spaccature presenti nei diversi schieramenti (in particolare in Liguria, Puglia e Marche: in quest’ultima regione succede addirittura che il Presidente uscente eletto con il centrosinistra si ripresenti con il centrodestra): sarà, invece,...

(26 Maggio 2015)

Franco Astengo

DOPO 115 ANNI LA STORICA RIVOLTA DEI BOXER RESTA UN FATTO IMPORTANTE PER CAPIRE LA REALTA' CINESE

Dal n. 29 di "Alternativa di Classe" Introduzione “L'impero del Centro”: così, da sempre, era conosciuto dai cinesi il loro Paese, e, già prima dell'avvento del colonialismo, era il più vasto e organizzato Stato del mondo, uno stato imperiale con circa 400 milioni di abitanti, guidato da lunghe dinastie di imperatori. L'ideologia che per secoli aveva sorretto la comunità...

(26 Maggio 2015)

Alternativa di Classe

Marino: il corteo contro i rifugiati? Una inutile sceneggiata

I nostri sei punti duri e risolutivi

Dopo il corteo contro l’ospitalità ai rifugiati Marino deve mostrare il proprio vero volto. Ormai lo scenario è chiaro. E ad ognuno tocca dire chiaramente in quale ordine mette e persegue le priorità morali ed etiche, sociali ed economiche, politiche ed istituzionali. E’ chiarissimo, perché non smentito, secondo le ricostruzioni giornalistiche, che il Comune...

(26 Maggio 2015)

Maurizio Aversa, segretario del Partito Comunista d’Italia – sezione di Marino


in: «La tolleranza zero»

ELEZIONI SPAGNOLE: DUE PUNTI DI OSSERVAZIONE

Al riguardo dell’esito delle elezioni amministrative spagnole possono essere esplicitati due punti di osservazione, forse non ancora analizzati in queste ore nell’immediato post-voto; 1) Il primo riguarda le modalità di presentazione di Podemos che, fedele all’impostazione già preannunciata “né di destra, né di sinistra” si è...

(25 Maggio 2015)

Franco Astengo

IN MEMORIA DI NATHALIE LEMEL

Ricorre oggi, 25 maggio, l'anniversario della scomparsa di Nathalie Lemel (Brest, 26 agosto 1827 - Ivry-sur-Seine, 25 maggio 1921), militante socialista e femminista, internazionalista e anticolonialista, che prese parte alla Comune di Parigi e dedicò l'intera sua vita alla lotta per la liberazione delle oppresse e degli oppressi. * Nel ricordo di Nathalie Lemel proseguiamo nell'azione nonviolenta...

(25 Maggio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La nostra storia»

Elezioni amministrative in Spagna: un colpo al bipartitismo ma niente “rivoluzione

E’ stato un terremoto annunciato quello causato ieri dalle elezioni amministrative che si sono svolte nello Stato Spagnolo, e che hanno inferto un forte colpo al tradizionale bipartitismo. Se è difficile dire chi abbia vinto – ogni territorio fa storia a sé, e spesso si registrano successi di liste civiche o coalizioni di carattere locale non riconducibili a partiti di carattere...

(25 Maggio 2015)

Marco Santopadre - Contropiano

FIUMICINO: A DICIOTTO GIORNI DI DISTANZA DAL ROGO CONTINUA LA CONTA DEGLI INTOSSICATI

USB: serve un intervento urgente del Ministro del Rio

Continua la pesante situazione nell'aeroporto di Fiumicino, nonostante l'operazione di "camouflage" con paratie di emergenza che coprono le aree bruciate e non ancora bonificate e profumini che spruzzano odore di eucalipto, l'aria è ancora irrespirabile in molte zone del terminal in cui è avvenuto l'incendio. Seppure siano passati 18 giorni dal' incendio i lavoratori continuano ad accusare...

(25 Maggio 2015)

USB


in: «Di lavoro si muore»

COMMERCIO: DOMANI A ROMA PRESIDIO LAVORATORI MEDIAWORLD

USB, basta discutere nelle segrete stanze

Dopo aver protestato di recente a Bologna, i lavoratori MediaWorld saranno in presidio a Roma domani, 26 maggio, dalle ore 10.00, davanti al Centro Congressi Cavour, in via Cavour 50/A, dove prosegue la trattativa sul futuro occupazionale di circa 8.000 dipendenti. Al tavolo l’azienda ha ammesso soltanto i sindacati a lei graditi. L’USB chiede garanzie per tutti gli addetti e che la...

(25 Maggio 2015)

Unione Sindacale di Base


in: «Lavoratori di troppo»

CARA di Mineo: un modello di accoglienza incompatibile con la dignità della persona

Audizione di Medici per i Diritti Umani davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta sui centri per migranti

Roma, 25 Maggio 2015 - I primi mesi del 2015 hanno visto riaccendersi il dibattito sulla questione immigrazione e sulla sostenibilità dell’attuale sistema di accoglienza. Episodi di corruzione come quelli portati alla luce da Mafia Capitale e l’alto numero di migranti in arrivo via mare impongono un continuo monitoraggio delle condizioni di permanenza e dell’efficienza delle...

(25 Maggio 2015)

Medici per i Diritti Umani (MEDU)


in: «La tolleranza zero»

SULLA QUESTIONE DEI PRIGIONIERI POLITICI E SULLA RISPOSTA CARCERARIA ALLA RIBELLIONE SOCIALE DELLE VITTIME DELLA CRISI CAPITALISTA CHE AFFAMA I CETI PROLETARI

La miseria non è stata mai tanta negli ultimi 35 anni, solo in Umbria 137.000 senza lavoro, essa viene dall’America che ce l’ha scaricata addosso, mentre i governi d’Europa si sono incaricati di farla giungere fin dentro le nostre case. La colpa è del capitalismo finanziario e dei gruppi industriali multinazionali che nel periodo delle “vacche magre” licenziano...

(24 Maggio 2015)

CASA ROSSA PCL


in: «Storie di ordinaria repressione»

24 MAGGIO 1915: viva i sovversivi, i disfattisti, i disertori!

Cento anni fa l’imperialismo italiano entrava in guerra. Il 24 maggio del 1915 l’Italia dichiarava guerra all’Austria-Ungheria, entrando così, dopo nove mesi dal suo inizio, nella Prima Guerra Mondiale. Questo conflitto, sorto per la spartizione dei mercati e delle zone d’influenza tra imperialismi vecchi e nuovi (Gran Bretagna e Germania in testa, poi nel marzo del...

(24 Maggio 2015)

combat-coc.org


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

100 anni dopo: il nemico principale è sempre nel nostro paese!

A cento anni dall’entrata nella I guerra mondiale imperialista Il nemico principale è sempre nel nostro paese! Un secolo fa lo straccione imperialismo italiano entrava nella I guerra mondiale - generata dagli antagonismi del regime capitalistico - spinto dalla volontà di una minoranza di elementi reazionari, avventurieri, sciovinisti e interventisti asserviti agli interessi delle...

(24 Maggio 2015)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

1715233