il pane e le rose

Font:

Posizione: Home    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Prima Pagina

 

In evidenza / 1

UNIONE INQUILINI: IL RILANCIO SOCIO-ECONOMICO DI ROMA PASSA PER IL RIUSO E RECUPERO DEGLI IMMOBILI

LETTERA AL MINISTRO CALENDA E ALLA SINDACA RAGGI

14 dicembre 2017 - Un tavolo complicato, molto complicato, anzi complicatissimo quello Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e la Sindaca Virginia Raggi. Accuse pesanti tra le due cariche che sul “Tavolo per Roma” giocano altre partite. Unione Inquilini rilancia sull’ estrema urgenza di questi 1,6 miliardi in totale, di cui 1,2 miliardi “risorse individuate”...

(14 Dicembre 2017)

Massimo Pasquini Segretario Nazionale Unione Inquilini Guido Lanciano Segretario Provinciale Unione Inquilini Roma


in: «Senza casa mai più!»

Sì ALLE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

In questi giorni leggendo le varie notizie su Internet siamo stati colpiti da un articolo che da un lato ci ha soddisfatti e dall'altra ci ha lasciato l'amaro in bocca. La soddisfazione è la riapertura delle graduatorie assunzione a tempo indeterminato " Concorso Estar Regione toscana cat. Infermieri , che fu chiusa fino al 31 dicembre 2017 dalla Regione Toscana, per valutare i bilanci...

(14 Dicembre 2017)

Usi Siena Sanità COSTANTINO BORGOGNI


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Acerbo (Prc-Sinistra Europea): «Contro Ryanair fatti e non parole, governo faccia rispettare Costituzione»

«Il comportamento di Ryanair – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – merita l’immediata interdizione dagli aeroporti italiani e del resto d’Europa. I contratti irlandesi e la condotta antisindacale di Ryanair sono inaccettabili. Ci fa piacere che avvicinandosi le elezioni se ne accorgano tutti. Però...

(13 Dicembre 2017)

rifondazione.it


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Siamo tutti licenziabili! il 15 dicembre 2017 Sciopero all'Ikea di Anagnina (Roma)

Presidio alla Ikea di Collegno (TO) e all’Ikea di Roncadelle (BS)

In questi ultimi giorni, come ripreso da tutti i mass media in Ikea stiamo assistendo ad una escalation di licenziamenti di persone con limitazioni lavorative, disabili o con figli invalidi che probabilmente non essendo piu performanti secondo gli "standard Ikea" vanno eliminati dall'azienda. MARIKA Ikea Corsico, FILIPPO Ikea Anagnina, FRANCESCA e CLAUDIO Ikea di Bari, MAURO e LUCA di cui i Tribunali...

(13 Dicembre 2017)

F.L.A.I.C.A. - CUB Roma


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

USB: votare “NO” sul contratto TLC, non garantisce più diritti e aumenti salariali

È molto più di un pessimo accordo quello che hanno sottoscritto SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, e UGL Telecomunicazioni, purtroppo come spesso accade, in quanto l’accordo apre ad un nuovo modello contrattuale che riduce salari, diritti e consente esclusivamente la contrattazione di ricatto sul salario variabile, in materia di orari, ritmi e carichi di lavoro. Il contratto nazionale...

(11 Dicembre 2017)

USB Lavoro Privato - Settore Telecomunicazioni


in: «Contratto Telecomunicazioni»

TNT, TEVEROLA: UN ALTRO PASSO IN AVANTI VERSO IL SUPERAMENTO DEL SISTEMA DI SFRUTTAMENTO DELLE COOPERATIVE

Giovedì 7 dicembre, a latere dello sciopero nazionale indetto da SI Cobas e Adl Cobas per un vero rinnovo del CCNL Trasporto merci e Logistica, a Teverola (CE), dopo una mattinata di presidi e volantinaggi fuori i più importanti magazzini del comprensorio, si è svolto un tavolo di trattativa tra SI Cobas, TNT e Lintel Group nel quale abbiamo chiesto con forza il passaggio dei...

(11 Dicembre 2017)

SI Cobas Napoli e Caserta


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Niger, Acerbo: «No a spedizione neocoloniale. M5S e Grasso neghino il consenso a questa nuova “avventura” di guerra»

«L’annunciato invio di un contingente di 470 militari e oltre 150 veicoli in Niger rappresenta un ulteriore e preoccupante salto di qualità della politica neocoloniale del governo Gentiloni – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea -. I militari italiani saranno chiamati a sostituire la legione straniera francese in...

(14 Dicembre 2017)

rifondazione.it


in: «Scenari africani»

Nuova difficile missione militare italiana, 450 soldati in Niger

Decreto in Parlamento nei prossimi giorni

Repubblica di oggi 14 dicembre dedica le pagine 2 e 3 alla nuova missione militare italiana in Niger che impiegherà 450 uomini e 150 automezzi. "non solo per addestrare", come scrive nel titolo, ma anche per "attività di sorveglianza e controllo del territorio". Il testo del decreto è stato inviato al Quirinale e nei prossimi giorni sarà sottoposto all' approvazione del...

(14 Dicembre 2017)

M.P.


in: «Scenari africani»

Medioriente, un Putin da guerra e pace

Non ha tempo da perdere il tutore dell’attuale Medioriente che in un rapido giro ha rassicurato l’alleato Asad, consegnato a un successo insperato solo un anno fa, e soprattutto a una sopravvivenza politica messa in forse dallo stesso Putin fino a un pezzo del 2016. Quindi è volato al Cairo dall’omologo al Sisi, a conferma che la geopolitica non guarda per il sottile. Poi...

(12 Dicembre 2017)

Enrico Campofreda


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Venezuela: auguri da Rifondazione per la vittoria dei sindaci bolivariani!

Il Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea (PRC-SE) si congratula per la schiacciante vittoria dei candidati del Gran Polo Patriotico (GPP) che comprendeva anche il Partido Socialista Unido de Venezuela (PSUV) alle elezioni municipali del 10 dicembre 2017. Questa nuova vittoria elettorale ratifica ancora una volta la volontà del popolo venezuelano, che non si lascia inibire dalle...

(12 Dicembre 2017)

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea


in: «La rivoluzione bolivariana»

Gli USA gettano benzina sul fuoco in Medio Oriente
Solidarietà con la lotta del popolo palestinese!

La decisione del presidente USA Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme come la capitale dello Stato sionista e razzista d’Israele è una sfida aperta al popolo palestinese e ai suoi legittimi diritti nazionali, un appoggio attivo alla colonizzazione israeliana di tutta la Palestina. Con ciò gli USA hanno chiarito agli occhi dei lavoratori e dei popoli del mondo...

(9 Dicembre 2017)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia


in: «Palestina occupata»

LETTERA AL MANIFESTO

Care compagne e cari compagni ho inviato alla redazione del “Manifesto” la lettera della quale troverete il testo in calce. Non credo troverò udienza, le posizioni del giornale sono quelle che sono, ma soprattutto ho tenuto a far presente una posizione diversa che viene anche da chi, in quella storia comune, ha avuto una piccola parte. Se riterrete dover rendere pubblica, attraverso...

(13 Dicembre 2017)

Franco Astengo


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

LISTA POPOLARE COMUNISTA

Il compagno Fabrizio Tomaselli su “Contropiano” indica cinque punti al riguardo della possibilità di costruire, in vista delle elezioni politiche, una lista popolare comunista (eviterei il termine di potere popolare, evocando esso riferimenti storici di non facile definizione). Questi i punti enucleati dal compagno Tomaselli: 1. Non credo ci siano grandi problemi sui principali...

(11 Dicembre 2017)

Franco Astengo


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

LE RAGIONI DI UNA DIVERSITA’

Se davvero spezzoni della sinistra d’alternativa sia in forma di partito sia in dimensione di soggetti di movimento intende esaminare l’eventualità di una presentazione elettorale sarà allora necessario mettere all’ordine del giorno il tema della “diversità”. Mi riferisco, per chiarire, a quanto si è messo in moto – in termini di presenza...

(9 Dicembre 2017)

Franco Astengo

SIAMO TUTTI CANDIDATI!

Per una coalizione operaia contro la politica

Tempo di elezioni, e di liste. Quelle dei resuscitati di destra e di sinistra, degli onesti, dei pazzi. Tutte impegnate a riportare al voto gli sfiduciati ed i delusi della “comunità del rancore”, perchè impauriti dai loro “cattivi pensieri”....... SIAMO TUTTI CANDIDATI. per una coalizione operaia contro la politica Noi non facciamo politica. Perchè...

(2 Dicembre 2017)

Pino ferroviere


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

Per una sinistra rivoluzionaria

Una lista anticapitalista, rivoluzionaria, comunista, classista, internazionalista

ll capitalismo internazionale ed europeo prosegue la propria offensiva contro le condizioni di vita e di lavoro della classe lavoratrice e della maggioranza della società. Un'offensiva che dura decenni, dentro la zona euro e fuori di essa. Un'offensiva condotta da tutti i governi e da tutti i partiti di governo, incluso quel governo Tsipras di Syriza-Anel che tutte le sinistre "riformiste"...

(1 Dicembre 2017)

Partito Comunista dei Lavoratori - Sinistra Classe Rivoluzione


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

Volantino originale in pdf della Sezione di Milano di Rivoluzione Comunista del 12 dicembre 1970 dopo l'uccisione di Saverio Saltarelli.

CONTRO LA VIOLENZA BORGHESE LOTTA RIVOLUZIONARIA!

12 dicembre 1970: la polizia del centro-sinistra uccide il nostro compagno Saverio Saltarelli. SAVERIO SALTARELLI è stato ucciso dalla polizia a 23 anni, nel tardo pomeriggio del 12 dicembre 1970 nei pressi della Statale di Milano durante la manifestazione indetta dagli anarchici per la liberazione di Valpreda- Borghese-Gargamelli appoggiata dalla nostra organizzazione, con una bomba lacrimogena...

(12 Dicembre 2017)

CIRCOLO DI INIZIATIVA PROLETARIA GIANCARLO LANDONIO, BUSTO ARSIZIO –VA


in: «Omicidi di stato»

12 DICEMBRE 1969 - 12 DICEMBRE 2017 PER NON DIMENTICARE MAI

LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA, LA PRIMA STRAGE DI STATO... NOTTE TRA IL 15 E IL 16 DICEMBRE 1969 ...
PER RICORDARE SEMPRE GIUSEPPE "PINO" PINELLI, uno di noi, come sempre nelle LOTTE.

Sono passati 48 anni, da quel 12 dicembre del 1969, eppure la verità non esce fuori, molte-i di noi sanno chi furono i mandanti di quella che fu la prima strage di stato, hanno molti sospetti sugli esecutori, ma non ne abbiamo le prove. Anche la stessa verità processuale lascia ancora quella strage impunita e la giustizia incompiuta, una delle tante pagine oscure della Repubblica...

(12 Dicembre 2017)

Udine/Milano/Roma/Caserta segreteria nazionale collegiale Confederazione Usi


in: «Lo stato delle stragi»

12 dicembre: per una memoria come classe

Volantino in distribuzione in questi giorni Milano, 12 dicembre 1969: l'esplosione di un ordigno al tritolo alla Banca dell'Agricoltura, in Piazza Fontana, provoca provoca 17 morti e 88 feriti. Indagini deliberatamente male indirizzate attribuiscono il vile e sanguinario attentato agli anarchici, subito oggetto di una feroce azione repressiva, culminante nella morte del ferroviere Pino Pinelli, che,...

(11 Dicembre 2017)

ALTERNATIVA DI CLASSE Il Pane e le rose - Collettivo redazionale di Roma


in: «Lo stato delle stragi»

LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA
12 DICEMBRE 1969

CRISI ITALIANA PARTITO E COMUNISMO PER L'ANNIVERSARIO DELL'ASSASSINIO DI SAVERIO SALTARELLI

OPUSCOLO DI 16 PAG. DEL 9 DICEMBRE 2000 Cos’è stata la strage di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969? Nell’autunno del 1969 è in atto il più vasto movimento rivendicativo del dopoguerra da parte di milioni di operai che, lottando per il rinnovo dei contratti, richiedono la riduzione del tempo di lavoro e l’aumento dei salari. Padronato e governo (all’epoca...

(11 Dicembre 2017)

CIRCOLO DI INIZIATIVA PROLETARIA GIANCARLO LANDONIO, BUSTO ARSIZIO –VA


in: «Lo stato delle stragi»

12 DICEMBRE 1969: PIAZZA FONTANA, CROCEVIA DELLA STORIA D’ITALIA

A proposito di fascismo annidato nelle pieghe dei misteri d’Italia e della “sovranità limitata”: un ricordo incancellabile da alimentare per sempre. 12 Dicembre 1969, strage di Piazza della Fontana (senza dimenticare un altro attentato nello stesso giorno a Roma, al Vittoriano, questo fortunatamente senza spargimento di sangue): si inaugura in Italia la “strategia...

(10 Dicembre 2017)

Franco Astengo


in: «Lo stato delle stragi»

Richiamate patatine Trafo con pezzi di legno

L'allerta del Ministero della salute: "Rischio fisico"

Il Ministero della salute ha pubblicato oggi il richiamo di due lotti di patatine "Trafo" prodotte da FZ Oorganic Food, un’azienda olandese, per la presenza di stoloni (frammenti di radici di natura legnosa) nel prodotto. Le patatine colpite dal provvedimento sono le Trafo con sale nelle confezioni da 40 e 125 grammi riconoscibili dal numero di lotto di produzione del 2 maggio 2018 mentre le...

(12 Dicembre 2017)

Giovanni D’AGATA


in: «Sicurezza alimentare»

BARI: L'USB PER LA "RIPUBBLICIZZAZIONE" DELL'AQP

L'USB a favore della "ripubblicizzazione" dell’acqua, da anni, è al fianco delle associazioni e dei comitati che si battono contro la privatizzazione dell'acquedotto pugliese e contro le speculazioni sull'acqua. L'acqua è un bene comune e non può e non deve essere oggetto di lucro! Allo stesso tempo, l'USB è al fianco dei Lavoratori dell'acquedotto che con il processo...

(21 Novembre 2017)

USB Puglia


in: «Acqua bene comune»

Micotossine oltre i limiti: richiamati due lotti di farina di mais del marchio Vitali

Allerta pubblicata sul sito del Ministero della Salute

Micotossine “possibili agenti cancerogeni per l’uomo”, trovate oltre i limiti consentiti dalla legge. E’ questa la motivazione che ha portato al richiamo dal mercato della Farina di mais Marano e rostrato rosso farina di mais arcenero venduta con il marchio “Vitali" da parte dell'Azienda Agricola Eredi Franco Vitali. Il provvedimento è stato pubblicato dal Ministero...

(14 Novembre 2017)

Giovanni D’AGATA


in: «Sicurezza alimentare»

Un altro compagno ci ha lasciato

L’amianto, le sostanze cancerogene, la ricerca del massimo profitto e la mancanza di sicurezza sul lavoro hanno ucciso un altro operaio. Russo Bruno, ex lavoratore della Breda Fucine di Sesto San Giovanni, ci ha lasciato a 63 anni. Operaio della Breda, per anni è stato costretto a lavorare con l’amianto e altre sostanze cancerogene senza essere informato dei pericoli derivanti...

(13 Novembre 2017)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Amianto. La strage silenziosa»

Malattie professionali. Se la malattia è inclusa nella tabella si presume l’origine professionale fino a prova contraria dell’Inail

Hanno diritto alla rendita i superstiti dell’operaio morto per una neoplasia polmonare: il cancro ai polmoni rientra fra le patologie da esposizione all’amianto

Per escludere il beneficio spetta all’istituto previdenziale dimostrare l’intervento causale di fattori extralavorativi Una significativa sentenza depositata in data odierna 2 novembre dalla sezione lavoro della Cassazione conferma un orientamento che per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, rende giustizia ai lavoratori e ai loro congiunti nella delicata...

(3 Novembre 2017)

Giovanni D’AGATA


in: «Amianto. La strage silenziosa»

21391560