il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Ce la faremo

Ce la faremo

(11 Novembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Dalle ore 21 sciopero treni e trasporto pubblico locale

(21 Luglio 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.dirittidistorti.it

Cancellazioni e limitazioni di corse ferroviarie saranno possibili, a partire dalla serata di giovedì 21 luglio e nella giornata di venerdì 22 luglio, a causa dello sciopero nazionale di 24 ore proclamato dalle Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Orsa, Faisa-Cisal e Fast dalle 21 del 21 luglio alla stessa ora del 22, nell'ambito della vertenza per il nuovo CCNL della Mobilità. Saranno effettuati i servizi essenziali nelle fasce a maggiore mobilità pendolare, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 del 22 luglio. Limitazioni e cancellazioni saranno tuttavia possibili - informano le Fs - anche prima e dopo la fine dello sciopero, durante il quale sarà comunque assicurato il collegamento tra la Capitale e l'aeroporto internazionale di Fiumicino, con il servizio Leonardo Express o con pullman sostitutivi.

«Lo sciopero nazionale di 24 ore indetto dai sindacati di categoria per sbloccare la lunga vertenza sul contratto della mobilità interesserà le ferrovie dalle 21 di giovedì 21 luglio alla stessa ora di venerdì 22 luglio. Il rispetto delle fasce di garanzia per il trasporto regionale dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle 21 consentirà la circolazione di numerosi treni, ai quali si aggiungeranno i convogli a media e lunga percorrenza previsti in caso di sciopero nei giorni feriali e festivi garantiti dagli accordi». A riferirlo è il coordinatore nazionale ferrovieri della Fit-Cisl, Gaetano Riccio, per il quale «appare, pertanto, alquanto capziosa la posizione espressa dalle FS, che individua sin da oggi persino le percentuali dei treni che circoleranno durante lo sciopero».

«Nelle Attività Ferroviarie – spiegano i sindacati promotori - il negoziato per il rinnovo del CCNL di categoria non registra da diverse settimane avanzamenti significativi condizionato dalle pesanti proposte e dagli atteggiamenti della delegazione datoriale che non sembra intenzionata ad accelerare il confronto, mentre il committente FS mantiene un ostinato disimpegno rispetto alla richiesta di intervento avanzata dal Sindacato sui cambi appalto in corso e, più in generale, sulla situazione produttiva ed occupazionale, nonché di regolarità nell’erogazione delle retribuzioni, che si sta determinando nei servizi ferroviari di pulizia, accompagnamento notte e ristorazione a bordo».

Per il trasporto pubblico locale riportiamo le modalità e gli orari di sciopero nelle principali città: Roma dalle 8,30 alle 17,30 e dalle 20 a fine servizio; Milano dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio; Napoli dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio; Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; Venezia-Mestre dalle 9 alle 16,30 e dalle 19,30 a fine servizio; Genova dalle 9,30 alle 17 e dalle 21 a termine servizio; Bologna (giovedì 21 luglio) dalle 8,30 alle 16,30 e dalle 19,30 a fine servizio; Bari 8,30-12,30 e dalle 15,30 a fine servizio; Palermo dalle 8,30 alle 17,30; Cagliari dalle 9,30 alle 12,45, dalle 14,45 alle 18,30 e dalle 20 alla fine del servizio.

A. V.

21-7-11

DirittiDistorti

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Diritto di sciopero»

Ultime notizie dell'autore «DirittiDistorti»

3808