il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Elezioni d'Egitto

Elezioni d'Egitto

(14 Giugno 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Hosni mubarak condannato al carcere a vita

Stessa pena per l'ex ministro dell'interno Habib el Adly. Ma i giudici hanno graziato tutti gli ufficiali di polizia alla sbarra. Come se la strage di 850 dimostranti avesse avuto solo mandanti e non anche esecutori. Scontri al Cairo

(2 Giugno 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in nena-news.globalist.it

Hosni mubarak condannato al carcere a vita

foto: nena-news.globalist.it

Il Cairo, 02 giugno 2012, Nena News - Ergastolo. E’ questa la sentenza per Hosni Mubarak e il suo ministro dell’interno Habib el Adly, che il giudice Ahmed Refaat ha letto oggi nell’aula-bunker dell’accademia di polizia del Cairo. L’ex presidente e dittatore egiziano l’ha ascoltata senza fare una piega, disteso su di una barella e nascosto dietro gli occhiali da sole. Fuori dell’aula è esplosa la gioia di milioni di egiziani, qualcuno ha sparato i fuochi d’artificio.

Ma chi ha festeggiato per il carcere a vita sentenziato contro i responsabili politici del massacro di 850 dimostranti durante la rivoluzione di un anno e mezzo fa, si è ben presto reso conto che la corte ha proclamato l’innocenza di tutti gli ufficiali delle forze di polizia e del ministero dell’interno che oggi erano alla sbarra. Una terribile beffa per le famiglie delle vittime. Una rissa è scoppiata nel tribunale dopo l’annuncio della prescrizione per i reati di corruzione e abuso di potere per Hosni Mubarak e dei suoi due figli, Alaa e Gamal.

La sentenza potrebbe essere capovolta in Cassazione. Non si possono condannare i mandati e dichiarare innocenti gli esecutori, ha commentato un analista egiziano. La tensione è subito salita al Cairo e nel luogo icona della rivoluzione, Piazza Tahrir, si stanno radudando migliaia di giovani in segno di protesta. Si registrano scontri isolati tra diomostranti pro e contro Mubarak e tra giovani rivoluzionari e polizia. Nena News

Nena News

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il Mondo Arabo in fiamme»

Ultime notizie dell'autore «Nena News»

2659