il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

La vigna dei criminali

La vigna dei criminali

(3 Agosto 2010) Enzo Apicella
L'Italia non ha ancora ratificato la Convenzione sulle Cluster bomb (bombe a grappolo). Non è sola!

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Caso Regeni: Rifondazione Comunista contesta il ritorno dell'ambasciatore italiano in Egitto

(15 Agosto 2017)

di nuovo regeni

Non c'è solo la famiglia di Giulio Regeni a criticare aspramente la scelta governativa di far tornare l'ambasciatore italiano in Egitto, senza che si siano fatti passi significativi nella comprensione delle circostanze che hanno portato al barbaro assassinio del giovane ricercatore. Un comunicato piuttosto duro, al riguardo, è stato diffuso oggi da Rifondazione Comunista. E' a doppia firma: al nome del Segretario nazionale, Maurizio Acerbo, si accompagna quello di Stefano Galieni, Responsabile Pace, Movimenti e Immigrazione del partito e autore di ottimi contributi contro le politiche che Europa e Italia attuano nei confronti di chi scappa da situazioni di povertà e di guerra spesso create dalle grandi potenze capitalistiche. La contrarietà alla linea morbida nei confronti del regime egiziano si colloca nel generale rifiuto delle scelte che l'esecutivo "sta compiendo in questi giorni d’estate con il parlamento 'chiuso per ferie'". Il riferimento, qui, è in particolare al nuovo intervento militare in Libia e alla vergognosa campagna contro chi cerca di salvare gli immigrati nelle acque del Mediterraneo. Rispetto allo specifico caso di Regeni, Acerbo e Galieni parlano polemicamente "dell’ennesimo mercimonio dei diritti e della vita delle persone". E inseriscono quella dolorosa vicenda in un quadro più ampio, comprendente "le condizioni di repressione e privazione delle libertà che continuano in Egitto". Ma se, come spesso accade, in questo momento "vincono la logica degli affari e quella degli interessi geopolitici", Rifondazione si dichiara pronta a proseguire la battaglia per ottenere "verità e giustizia". Una battaglia, aggiungiamo noi, che a questo punto, visto l'atteggiamento del governo, risulta ancor più impegnativa da sostenere. Probabilmente, la chiave per ottenere qualcosa sta in uno sforzo continuativo e portato avanti da una grande pluralità di soggetti. Come sito, nel nostro piccolo, ci impegniamo a far parte di quel fronte, speriamo il più ampio possibile, che non accetta che "ancora una volta nella storia italiana" la verità "venga sacrificata a una presunta Ragion di Stato".

Il Pane e le rose - Collettivo redazionale di Roma

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Paese arabo»

Ultime notizie dell'autore «Il pane e le rose»

1426