il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Gli ex alunni della scuola Diaz

Gli ex alunni della scuola Diaz

(15 Novembre 2012) Enzo Apicella
La polizia carica i cortei studenteschi, a Roma e in altre città

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • La fascistizzazione è sempre più evidente
    editoriale di "nuova unità", n. 5/2018
    (18 Settembre 2018)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Storie di ordinaria repressione)

    • Senza Censura
      antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

    DIRITTI DEI LAVORATORI

    SOLIDARIETA' A GINA DE ANGELI! LA SOLIDARIETA' NON E' REATO!

    (23 Ottobre 2017)

    solidarity

    Il SI COBAS, la CUB Padova, la USB della Maugeri di Tradate esprimono ampia solidarietà nei confronti della compagna Gina De Angeli, infermiera dell’ASL di Massa Carrara, accusata di aver organizzato un corteo “non autorizzato” e condannata ad una ammenda di 103 euro ed un mese di arresto. Gina aveva anni fa manifestato davanti all’ospedale di Carrara al fianco delle lavoratrici di una ditta di pulizie che protestavano per difendere il proprio posto di lavoro.

    Per la seconda volta a Massa Carrara si vuol fa passare per reato la solidarietà o la libertà di espressione o la libertà di sciopero! Pochi giorni fa infatti il SI Cobas ha espresso solidarietà nei confronti di Marco Lenzoni sotto processo con le stesse accuse che hanno determinato la condanna di Gina (si allega comunicato del 10 ottobre 2017).

    Stare al fianco di lavoratrici/tori che protestano, anche in difesa di una cittadinanza che si vede sottratto il diritto alla salute, e la libertà di esprimere critiche nei confronti dei vertici dell’Amministrazione in cui si lavora, in Italia sono da considerarsi reato?

    Due diritti sanciti dalla nostra Costituzione vengono in pratica ignorati, appellandosi a leggi liberticide precedenti alla stipula della Costituzione stessa, con l’obiettivo ultimo di reprimere ogni legittima protesta o reazione da parte di lavoratrici/tori della Pubblica Amministrazione, spesso da soli a difendere i diritti di tutti i cittadini. E’ questo il paese che vogliamo?

    Se poi la solidarietà oggi in Italia è reato allora chi sottoscrive questo comunicato può essere dichiarato da subito COLPEVOLE!

    La miglior risposta delle/i lavoratrici/tori del Pubblico Impiego agli attacchi del Governo, sostenuto dal consenso dei sindacati complici CGIL/CISL/UL in primis, è la partecipazione allo sciopero del prossimo 27 ottobre. Lo sciopero generale di tutte le categorie indetto dal SI COBAS insieme a CUB/SGB/SLAI COBAS/USI AIT per il prossimo 27 ottobre ha tra gli obiettivi quello di difendere la libertà di

    SOLIDARIETA’ A GINA! TOCCANO UNO TOCCANO TUTTI!
    21 ottobre 2017 S.I. COBAS/CUB Padova/USB Maugeri Tradate

    S.I. COBAS/CUB Padova/USB Maugeri Tradate

    2273