il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Roma. Il Parlamento

Roma. Il Parlamento

(22 Novembre 2010) Enzo Apicella
Il vertice Nato di Lisbona decide di trasferire in Italia le atomiche americane che gli altri paesi europei non vogliono più

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

DIRITTI DEI LAVORATORI

GIU' LE MANI DAL MONDO!

(14 Aprile 2018)

Non abbiamo boia da difendere da altri boia.
Nè interventi da elemosinare ad “istituzioni internazionali”.
E neanche “appelli all'O.N.U.”, o peggio, alla U.E..

GIU' LE MANI DAL MONDO!

Il problema non è quello che fanno loro, ma quello che facciamo noi.
Per fermarli.

Stiamo passando la vita dietro le loro spartizioni “pacifiche, commerciali, o guerreggiate”, credendo ancora possibile contrapporre la loro “pace” alla loro guerra.
Senza mai darci un programma, una strategia, ed una organizzazione autonoma dalla loro ed a loro contrapposta.

I fulmini e i tuoni di oggi annunciano i diluvi e le tempeste di domani.
Ancora per procura, si svolge la guerra dei dazi e quella militare tra blocchi imperialisti.
La debolezza occidentale, espressione del proprio relativo indebolimento sullo scacchiere mondiale, provoca la risposta armata di oggi al recente vertice Russo-Turco-Iraniano, come forma di una loro riproposizione nei rapporti di forza d'area.
Ancora una volta, il crocicchio mediorientale diviene il grandangolo della ricerca di un equilibrio pluripolare ancora di la a da venire.
L'unica cosa certa è che, in mancanza di un internazionalismo combattente, a pagare sono gli sfruttati di tutti i paesi, sfregiati da morti e sfruttamento, offesi da bombardamenti e militarismi.

Occorre guardare in faccia una realtà per quanto dura essa sia, perché è l'unico modo per comprendere l'attuale sproporzione di forze, e muoversi di conseguenza.
Sono i padroni europei i nostri primi nemici, il loro riarmo imperialista, il loro blocco continentale.
Solo organizzandoci contro di loro possiamo schierarci dall'unica parte possibile: quella degli sfruttati di tutto il mondo.

CONTRO LA GUERRA IMPERIALISTA
1° MAGGIO INTERNAZIONALISTA!

Pino ferroviere

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Ultime notizie dell'autore «Pino Ferroviere»

1360