IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c7:o136

 

Lo smaltimento rifiuti tra privatizzazione e ecomafie

(255 notizie dal 6 Giugno 2004 al 16 Agosto 2014 - pagina 1 di 13)

ACCESSO SP256 ALLA DISCARICA DI CELICO: LA PROVINCIA FACCIA RISPETTARE LE SUE PRESCRIZIONI E DIA UN SEGNALE CHIARO.

Il Settore Viabilità della Provincia di Cosenza ha da tempo prescritto l’obbligo di “ENTRATA con provenienza da località Fago del Soldato direzione Spezzano della Sila e USCITA in direzione Spezzano della Sila”. Tale prescrizione viene costantemente violata dalle decine di TIR delle varie ditte private e dei numerosi automezzi comunali che giornalmente invadono la corsia...

(16 Agosto 2014)

Comitato Ambientale Presilano

Inquinamento e tumori. Ex inceneritore Saspi a Lecce. Si parlava di "bomba ecologica" ma la situazione appare invariata.

La denuncia dello "Sportello dei Diritti"

E' passato più di un anno da quando è stata resa nota l'esistenza di un'inchiesta della Procura della Repubblica di Lecce, partita dall’esposto di un proprietario di un terreno vicino, che ha ipotizzato la contaminazione dell’area, e che cercava di far luce andando a caccia di presunti veleni nei terreni e nelle acque dell’ex Saspi, l’inceneritore che per decenni...

(26 Luglio 2014)

Giovanni D’AGATA

DISCARICA FORMICA: FARE LUCE E INTERVENIRE A TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA

Il 23 gennaio scorso la Regione Puglia ha rinnovato l'Autorizzazione Integrata Ambientale alla discarica gestita dalla Formica Ambiente Spa nonostante il parere contrario della Amministrazione provinciale e con il parere favorevole di ARPA, ASL e Comune di Brindisi il quale ha cercato di ottenere a posteriori una riapertura del procedimento e non essendoci riuscito ha proposto ricorso al TAR contro...

(14 Marzo 2014)

FORUM AMBIENTE SALUTE E SVILUPPO - BRINDISI

Calabria: appello delle realtà in lotta contro discariche e inceneritori

Questo documento congiunto nasce dall’esigenza emersa durante i lavori assembleari della plenaria tenutasi a Cancello di Serrastretta (CZ) l’8 febbraio scorso dove diverse realtà, che oggi si stanno battendo contro nuove e vecchie discariche e impianti inquinanti che stanno devastando il territorio calabrese e la salute delle sue comunità locali, si sono incontrate socializzando...

(22 Febbraio 2014)

nodiscaricapianopoli.wordpress.com

Acqua e Rifiuti: una battaglia comune - Partecipazione al corteo di Massimina del 23 febbraio 2014

Nella gravissima situazione in cui si trova la gestione dei rifiuti nel Lazio essere in piazza insieme ai comitati che si battono per i rifiuti non è solo una questione di solidarietà. Il "sistema rifiuti" che continua ad emergere nella nostra Regione presenta molte analogie con la gestione dell'acqua: imprenditori e poteri finanziari che discutono sui possibili affari che le gestione...

(21 Febbraio 2014)

Coordinamento Romano Acqua Pubblica

Torrente Gaccia: chi inquina paga?

Nell’inverno del 2010 – oramai quattro anni fa – le forti e persistenti piogge portarono allo scoperto, in una vasta area lunga oltre 4 km e costeggiante gli argini del Torrente Gaccia, una coltre stratificata di rifiuti anche pericolosi e speciali come eternit, batterie e pneumatici. Il 1° luglio dello stesso anno, il NOE di Catanzaro pose sotto sequestro l’intera area...

(18 Febbraio 2014)

Comitato No Discarica Pianopoli

Comitato No Discarica Pianopoli: partecipata l’assemblea popolare a Cancello

Sabato 8 febbraio, a Cancello di Serrastretta (CZ), è stato fondato un Comitato Popolare per dire NO al 4° ampliamento della Discarica di Pianopoli e per chiedere la totale inversione di tendenza della politica regionale di gestione dei rifiuti. All’assemblea di sabato scorso, a fianco di cittadini e movimenti di Cancello e Migliuso, Pianopoli, Lamezia, Curinga, sono intervenuti diversi...

(11 Febbraio 2014)

Comitato No Discarica Pianopoli

Discarica di Pianopoli: a proposito di un'intervista rilasciata dal sindaco Cuda

Gli ambientalisti calabresi rispondono alle dichiarazioni fatte nei giorni scorsi dal sindaco di Pianopoli, Gianluca Cuda, in merito al progetto di ampliamento della discarica che sorge nel suo comune. Premesso che non possiamo che essere positivamente colpiti da quanto lui afferma dicendosi contrario a questo progetto e che ben venga il suo contributo ad una lotta che noi sosteniamo da anni. Non...

(3 Febbraio 2014)

Il Costituendo Comitato contro l’ampliamento della Discarica di Pianopoli

Solidarietà a Virginia, Tommaso ed Espedito

VOI NON POTETE FERMARE IL VENTO, GLI FATE SOLO PERDERE TEMPO!

Esprimiamo piena ed incondizionata solidarietà e complicità alle militanti ed ai militanti del comitato No Discarica Battaglina raggiunti l’altro ieri da una infondata querela da parte della Sirim Srl. Rispediamo al mittente tutte le assurde accuse della Sirim Srl ora cosciente di avere contro non il solito gruppo di “ambientalisti facinorosi” ma una intera popolazione...

(1 Febbraio 2014)

Comitato Lametino ACQUA PUBBLICA - L.S.O.A. Ex Palestra

Guidonia. Centinaia di persone assediano il comune per dire basta a discarica e impianto tmb

Ieri, martedi 28 gennaio, si è tenuta presso il Comune di Guidonia Montecelio la Conferenza dei Servizi indetta dal sindaco per trovare soluzione al pesante inquinamento della falda sottostante la discarica dell’Inviolata. Numerosi i cittadini che hanno raccolto l’indicazione che le Associazioni e i Comitati del territorio avevano dato di presidiare il Comune durante lo svolgimento...

(29 Gennaio 2014)

Redazione Contropiano

Arrestati i vertici della Daneco: avevamo ragione!

Ora blocchiamo l’ampliamento della discarica di Pianopoli e si revochi la concessione dell’impianto di Lamezia Terme. E’ proprio di queste giorni la notizia degli arresti - nell’ambito dell’inchiesta “Black Smoke” sulle attività di mancata bonifica dell’ex Sisas di Pioltello-Rodano (MI) – di sei persone tra le quali Francesco Colucci, presidente...

(24 Gennaio 2014)

L.S.O.A. Ex Palestra Comitato Lametino Acqua Pubblica

E' saltato il coperchio del "sistema Cerroni". E adesso?

Da Contropiano Saltato il coperchio del malaffare dei rifiuti della capitale, sollevato dalla Procura della Repubblica, ormai è chiaro a tutti man mano che escono fuori nomi e cognomi degli indagati coinvolti in questa storia - nella quale si intravedono coinvolti presidenti di Regione di centro-sinistra, centro-destra e perfino una pletora di funzionari infedeli - come l’emergenza della...

(22 Gennaio 2014)

Domenico Calderoni, Consiglio Metropolitano - Roma

Malagrotta, o dell’Italia senza politica per i rifiuti e il recupero di materia

Legambiente: «Basta allo strapotere dei signori delle discariche»

Gli arresti domiciliari per il reato di truffa (ma l’ipotesi dei carabinieri è di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico dei rifiuti) per l’avvocato Manlio Cerroni, il “padrone” di Malagrotta, la più grossa discarica europea, per l’ex presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Bruno Landi e 5 manager e la notizia che è indagato...

(10 Gennaio 2014)

greenreport.it

RIFIUTI ROMA: PASCUCCI (USB), IN AMA SI FACCIA PULIZIA

OGGI L’USB PRESENTA LE SUE PROPOSTE ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

“Del mare di rifiuti che ha invaso Roma durante le festività natalizie è responsabile anche l’inerzia della Giunta capitolina, che in questi sei mesi ha lasciato la gestione della pulizia della città e dell’avvio del servizio porta a porta alla incapacità gestionale della dirigenza AMA, ormai da tempo compromessa, e che deve essere rinnovata al pari dei...

(9 Gennaio 2014)

Unione Sindacale di Base Roma e Lazio

Rifiuti Roma. Arrestato Manlio Cerroni, il patron delle discariche

Indagato anche l'ex presidente Piero Marrazzo. Zingaretti prende le distanze dai due dirigenti: "Non potevano essere rimossi dal loro incarico" ROMA – Sette persone sono state arrestate dai carabinieri del Noe di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione dei rifiuti del Lazio. Tra queste, il proprietario dell’area della ex discarica di Malagrotta, Manlio Cerroni, e l’ex...

(9 Gennaio 2014)

dazebaonews.it

No alla Discarica di Battaglina

La nuova discarica in fase di realizzazione nel Comune di San Floro, in località Battaglina (in un terreno di proprietà del Comune di Borgia) assume connotati che sfociano nell’assurdo sin dalla semplice denominazione - “Isola Ecologica di Battaglina” - che di ecologico non ha nulla visto che si tratta effettivamente di una discarica di rifiuti che, con i suoi 3 milioni...

(7 Gennaio 2014)

Comitato Lametino Acqua Pubblica - L.S.O.A. Ex Palestra - Collettivo Ri-Scossa Studentesca

FORNO INCENERITORE DI PARMA. LA CONTRADDIZIONE TRA CAPITALE E NATURA

l'Italia da decenni è vittima e ostaggio di un pensiero unico, spacciato per ineluttabile. Un unico modello di sviluppo, una stessa retorica della crescita senza fine governano le "grandi opere", la nuova urbanizzazione e la speculazione edilizia che spalma di cemento l'intero Paese. Tutto ciò nasce dalla contraddizione tra capitale e natura, questa contraddizione consiste nel fatto...

(28 Dicembre 2013)

A cura del dipartimento “Territorio ed ambiente” del CSP Partito Comunista Parma

NO ALLA DISCARICA DI BATTAGLINA

Il Comitato Lametino per l’Acqua Pubblica risponde al Movimento Cinque Stelle

Il Comitato Lametino ACQUA PUBBLICA ritiene che le affermazioni dei parlamentari del M5S sono di una gravità inaudita e denotano una lontananza dai territori e dalle loro reali problematiche. Invitiamo i parlamentari del M5S quanto meno a guardare il video che in questi giorni sta girando sul web (https://www.youtube.com/watch?v=x-aaNRke0Uc), le tante foto che circolano ormai da mesi e poi...

(18 Dicembre 2013)

Comitato Lametino per l'Acqua Pubblica

Discarica di “ BATTAGLINA” Cortale, USB a fianco dei cittadini

Oggi Abramo, il sindaco del capoluogo della regione, è uscito pubblicamente sulla stampa affermando che le discariche provinciali di Alli e Amato sono al colmo della ricezione, per cui nel prossimo mese di marzo ci troveremo sommersi dalla “IMMONDIZIA”!!! Bene, il compito di un amministratore non è quello di prendere atto e di fare dichiarazioni generiche, ma è quello...

(14 Dicembre 2013)

Confederazione Regionale USB Calabria

Napoli: nota sull’enorme corteo contro camorra e avvelenamento delle nostre terre, corteo a cui ha partecipato l’UI

UNIONE INQUILINI NAPOLI ha partecipato alla Manifestazione contro la camorra (oltre 60.000 persone in piazza) e l'avvelenamento delle nostre terre: una manifestazione svolta sotto una pioggia battente e alla fine eravamo tutti bagnati dalla testa ai piedi ma non possiamo assolutamente lamentarci perché è stata una bellissima e partecipata manifestazione.I protagonisti come al solito...

(18 Novembre 2013)

Unione Inquilini Napoli

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

136656