il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Colonia Italia

Colonia Italia

(23 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

DIRITTI DEI LAVORATORI

La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze

(312 notizie dal 7 Marzo 2011 al 21 Maggio 2014 - pagina 2 di 16)

Primi risultati in politica estera del governo Letta-Alfano-Bonino

500 marines arrivano alla base di Sigonella, che rafforza il suo ruolo di gendarme USA nel Mediterraneo. Un nuovo intervento militare in Libia? Scrive Antonio Mazzeo sul Manifesto del 15 maggio che “gli Stati Uniti starebbero pensando di lanciare un nuovo attacco militare in Libia dalla stazione aeronavale di Sigonella. 500 marines sono stati trasferiti nei giorni scorsi in Sicilia dalla base...

(16 Maggio 2013)

Fausto Sorini, dipartimento esteri PdCI

Libia: Bengasi in fiamme

Sallum è un colabrodo. Prima che la polizia di frontiera libica riprendesse il controllo del confine, ogni traffico e contrabbando hanno attraversato questa linea immaginaria che divide il deserto egiziano da quello libico. Qui l’esplosione che nel parcheggio dell’ospedale di Bengasi lunedì ha ucciso 15 persone, ne ha ferite 30 e ha distrutto edifici e negozi, non ha sorpreso...

(15 Maggio 2013)

Giuseppe Acconcia - ilmanifesto.it

Gli USA si preparano a reintervenire in Libia?

Gli Stati Uniti hanno messo in stato di allerta le loro forze militari presenti in tutt'Europa, qualora dovessero essere chiamate a intervenire per "problemi di sicurezza causati dalla precaria situazione politica in Libia". E' quanto riporta l'agenzia statunitense Bloomberg, citando una fonte della Difesa di Washington. La misura riguarda in particolare alcune unità militari dell'Africa Command...

(11 Maggio 2013)

Redazione Contropiano

Grand Mufti: alle donne libiche dovrebbe essere proibito sposare stranieri

Gli effetti rivoluzioni della “primavera” arabo-salafita. Al Arabiya. Il Gran Muftì della Libia, Sheikh Sadeq al-Ghariani, ha chiesto al governo di proibire alle donne libiche di sposare uno straniero, ha riferito mercoledì l’agenzia di stampa egiziana Mena. Afferma che a nessuna donna libica dovrebbe essere permesso di contrarre matrimonio con uomini stranieri anche...

(30 Marzo 2013)

Traduzione per InfoPal a cura di Edy Meroli

Libia: copti egiziani accusati di proselitismo, arrestati e torturati

Un gruppo di un centinaio circa di cittadini egiziani di fede cristiana copta sarebbe stato sequestrato in Libia e sottoposto a torture da parte di una brigata salafita di Bengasi, che ha accusato i cittadini stranieri di essere in territorio libico per fare "proselitismo". Lo hanno riferito alcuni esponenti della comunità, che hanno postato su Facebook alcune foto che ritraggono i presunti...

(1 Marzo 2013)

Redazione Contropiano

La Libia prova l’inattuabile assetto imperiale del mondo

Diamo seguito, alla luce degli ultimi accadimenti in Libia, a quanto scrivemmo su “Grandi manovre sul petrolio libico e l’embargo iraniano” sul n.354 di questo giornale. Da quando la Nato dichiarò conclusa, dopo sette mesi di operazioni, la missione del 2011 per la difesa della “libertà” e della popolazione, la Libia è precipitata nel caos generalizzato...

(6 Febbraio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Hillary, la realtà capovolta

Venerdì 25 Gennaio 2013 00:00 Nel quadro dell’indagine aperta dal Congresso americano sui fatti che hanno portato all’assassinio dell’ambasciatore USA in Libia lo scorso settembre a Bengasi, questa settimana il Segretario di Stato uscente, Hillary Clinton, ha risposto alle domande di deputati e senatori, assumendosi la piena responsabilità dell’accaduto. L’apparizione...

(25 Gennaio 2013)

Michele Paris - Altrenotizie

La difficile pacificazione della Libia

Instabilità politica, illegalità diffusa e milizie armate: la guerra civile non pare conclusa. La ripartenza economica e il primo governo democraticamente eletto non bastano. Roma, 19 dicembre 2012, Nena News - L'Assemblea Nazionale libica ha annunciato lunedì la temporanea chiusura dei confini con Ciad, Sudan, Algeria e Niger e dichiarato lo stato d'emergenza nelle sette province...

(19 Dicembre 2012)

Andrea Ranelletti - Nena News

Missili su Bani Walid,
l'ospedale è ormai al collasso

Senza tregua l'assedio delle milizie legate alle autorità libiche nei confronti della città che sostenne fino all'ultimo Gheddafi, e dove è stato rapito e ucciso il giovane ritenuto uno degli uccisori del dittatore. Ora la città e i suoi abitanti vengono "puniti" con il massacro indiscriminato. Nell'indifferenza e nel silenzio dei molti amici del nuovo regime Secondo le...

(18 Ottobre 2012)

Marinella Correggia - Il Manifesto

Notizie su Bani Walid

Parlano i medici dall’assedio di Bani Walid, un anno dopo Sirte

Una petizione circolava giorni fa fra gli abitanti di Bani Walid, la città circondata dalle forze del nuovo governo libico e dalle milizie di Misurata: “Chiediamo al Consiglio di Sicurezza dell’Onu di riunirsi per intervenire a proteggere i civili della città”. Intanto si moltiplicavano gli appelli dei medici della città e del suo Consiglio tribale che denunciavano...

(12 Ottobre 2012)

Marinella Correggia

LIBIA. ABUSHAGUR NUOVO PRIMO MINISTRO

Con soli due voti di scarto Mustafa Abushagur è stato eletto ieri nuovo primo ministro della Libia battendo il favorito della vigilia, Mahmoud Jibril. L’elezione è avvenuta in due turni. Al primo il Congresso generale nazionale, il nuovo parlamento libico, si era diviso tra Jibril (86 voti), Abushagur (55) e Awad Barasi (41), quest’ultimo candidato di Giustizia e ricostruzione,...

(13 Settembre 2012)

Misna

Silenzio sulla Libia dove dominano clan armati e miliziani

I "nuovi" leader della "nuova" Libia "democratica" danno sistematicamente la colpa delle violenze ad elementi dell'ex regime. Ma le cose non stanno proprio cosi' di Emiliano di Silvestro* Roma, 13 settembre 2012, Nena News - La comunità internazionale è sotto shock per l'uccisione dell'ambasciatore americano in Libia J. Christopher Stevens, il primo rappresentante della Casa bianca all'estero...

(13 Settembre 2012)

Nena News

Con Gheddafi non sarebbe mai successo

Mercoledì 12 Settembre 2012 12:44 E' stata confermata ufficialmente la notizia della morte dell'ambasciatore statunitense in Libia, Chris Stevens, durante gli scontri avvenuti durante la notte a Bengasi. Anche altri tre funzionari dell'ambasciata americana avrebbero perso la vita negli scontri. John Christopher Stevens era già stato attivo come diplomatico in Libia nel giugno del 2007...

(12 Settembre 2012)

Shagall - Contropiano

LIBIA. DISTRUTTI LUOGHI SACRI SUFI, SI DIMETTE MINISTRO INTERNI

Scontri a sfondo religioso e attacchi di gruppi di salafiti contro importanti moschee sufi a Tripoli, hanno fatto da sfondo alle dimissioni del ministro degli Interni libico Fawzi Abdelali. Il ministro si è dimesso ieri dopo le critiche espresse da più parti sulla debole risposta del governo a fatti che sono costati la vita a tre persone a Zliten e che hanno portato alla distruzione,...

(27 Agosto 2012)

Misna

La verità sulle elezioni nella "nuova Libia"

Le tanto attese elezioni libiche per l'assemblea costituente si sono concluse. In Europa come negli Usa la soddisfazione è unanime. Il dittatore è stato eliminato dalle forze di opposizione interne, la Libia ha creato le condizioni per il suo sviluppo democratico, le elezioni per l'Assemblea costituente si sono svolte correttamente in un clima di ritrovata serenità e le sue ricchezze,...

(31 Luglio 2012)

FD - Battaglia Comunista

Libia, Jibril dilaga. Accuse di brogli dagli islamisti

Le ragioni della sconfitta islamista: inesperienza politica e debole presenza nella società. E il timore libico di divenire "provincia dell'impero dei Fratelli Musulmani". giovedì 12 luglio 2012 10:32 di Emma Mancini Roma, 12 luglio 2012, Nena News - Ormai la vittoria alle prime elezioni democratiche in Libia sembra saldamente nel pugno del liberale Jibril, premier uscente del Consiglio...

(12 Luglio 2012)

Nena News

Libia, voto: favoriti Fratellanza ed ex jihadisti

Si prevede successo del Partito della giustizia e della ricostruzione, l'ala libica dei Fratelli musulmani, e degli ex jihadisti di Abdelhakim Belhaj di Geraldina Colotti* Roma, 8 luglio 2012, Nena News - In un clima di forte tensione, la Libia si è recata ieri alle urne. I seggi sono rimasti aperti dalle 8 di mattina alle 20, ma i risultati - ha fatto sapere la Commissione elettorale - «non...

(8 Luglio 2012)

Nena News

Libia alle elezioni, tra violenze e boicottaggi

Domani 2.7 milioni di libici eleggono l'Assemblea Costituente. Tensioni, inviti a disertare il voto e poteri tribali. Partiti candidati: poche differenze tra islamisti e liberali. venerdì 6 luglio 2012 10:08 di Emma Mancini Roma, 06 luglio 2012, Nena News - Vigilia di elezioni nella Libia del post-Gheddafi. Domani andranno alle urne oltre 2.7 milioni di libici (l'80% degli aventi diritto...

(6 Luglio 2012)

Nena News

Libia, Corte Suprema revoca legge contro l’apologia di Gheddafi

15 giugno 2012 La legge che vietava la glorificazione di Muammar Gheddafi, del suo regime, delle sue idee e della sua famiglia, è incostituzionale. Lo ha stabilito la Corte Suprema libica. Contro la Legge 37, varata dal Comitato legale del Consiglio nazionale di transizione, l’organo di governo che ha preso il potere in Libia durante la guerra civile conclusasi con l’uccisione...

(15 Giugno 2012)

E-il mensile

Libia: si combatte per il petrolio

Le spinte centrifughe che stanno caratterizzando l’attuale situazione libica non possono certamente sorprendere nessuno, date le premesse che già si erano poste nella fase iniziale del conflitto. La guerra intrapresa contro il regime di Gheddafi ha perso molto rapidamente i connotati iniziali di una sollevazione, almeno in parte, popolare e si è caratterizzata (complice anche...

(30 Maggio 2012)

Gs - Battaglia Comunista

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

107374