il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Wall Street

Wall Street

(14 Ottobre 2011) Enzo Apicella
Ancora manifestazioni a Wall Street

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo

(176 notizie dal 3 Novembre 2002 al 19 Ottobre 2013 - pagina 1 di 9)

"No alla trappola del debito: se il debito è pubblico, tutti dobbiamo poter decidere!"

Seminario per capire assieme come fare un'indagine cittadina sul debito pubblico nazionale e degli enti locali" 26/27 ottobre 2013 – sala Bizzozzero, viale Bizzozzero 9, Parma Programma Sabato 26 ottobre – ore 11.00/13.30 Debito pubblico, patto di stabilità, politiche di austerità: cittadini ed enti locali costretti a pagare la crisi Il debito pubblico in Italia –...

(19 Ottobre 2013)

“Il debito non lo paghiamo”. Arriva l'ammissione direttamente dagli organi stampa del capitale.

Il grido sorto nel cuore dell'occidente quando nel settembre 2011 a Wall Street i manifestanti si accingevano a lanciare il movimento di occupazione delle piazze è oggi confermato dal Sole 24 Ore stesso: il debito pubblico è un debito privato. Il 99% l'aveva detto all'1%: “il debito è vostro”. Il 2010 è stato l'anno di svolta di questa crisi proprio perché...

(2 Luglio 2013)

Alex Marsaglia

L’insostenibile leggerezza dello spread

“Lo spread , la detestata spia del costo del debito, continua a sgonfiarsi fino a sotto i livelli di prima delle elezioni dall'esito più surreale nella storia repubblicana. La Borsa nel frattempo sta registrando segnali di ottimismo. Nell’ultimo anno, mentre il lavoro e le imprese vivevano la più grande devastazione registrata in tempo di pace, il principale listino di Milano...

(13 Aprile 2013)

Lucio Garofalo

Report sull’assemblea/dibattito “No Monti! No IMU! No Equitalia! Costruiamo l’Alternativa!” tenutosi il 27 luglio presso la Festa di Riscossa Popolare 2012

07/08/2012 L’assemblea/dibattito è stata organizzata dal P-CARC, dall’ASP e dal SLL nell’ambito della Festa di Riscossa Popolare che si è svolta a Napoli presso il Parco Robinson, nel popolare quartiere di Fuorigrotta, dal 19 al 29 luglio. La Festa di Riscossa Popolare costituisce un appuntamento consolidato dell’estate napoletana, un momento di aggregazione,...

(8 Agosto 2012)

Partito dei Comitati di Appoggio alla Resistenza - per il Comunismo (CARC), Sindacato Lavoratori in Lotta – per il sindacato di classe (SLL), Associazione Solidarietà Proletaria (ASP)

Il default della spagna

Sì che ci sono, i soldi…

di Vicenç Navarro (*); da: pùblico.es; 20/7/2012 Durante il dibattito parlamentare che ha avuto luogo alle Cortes spagnole (il parlamento, n.d.t.) per la presentazione da parte del presidente Rajoy delle misure che il suo governo si apprestava a prendere, il ministro delle Finanze e dell’Amministrazione pubblica del governo spagnolo, Cristòbal Montoro, ha detto che queste...

(24 Luglio 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

45 miliardi l'anno per i prossimi 20 anni: chi li dovrebbe pagare?

Nazionale – sabato, 21 luglio 2012 Il Fiscal Compact è stato definitivamente approvato dalla Camera dei Deputati e andrà in vigore dal 1 gennaio 2013. Hanno votato a favore, tutti insieme appassionatamente, PD, PDL e Terzo Polo. Oltre all'obbligo del pareggio di bilancio, che comunque i nostri attenti parlamentari avevano già approvato addirittura con una modifica costituzionale...

(21 Luglio 2012)

USB Unione Sindacale di Base

Debito pubblico greco

Pubblichiamo un documento del 2011 sull’origine del debito pubblico greco e sulle responsabilità dei capitalisti. Documento di estrema attualità per chi vuole capire. L’origine del debito pubblico greco e 8 ragioni per non pagarlo di Leonidas Vatikiotis (*); da: rebelion.org; (Relazione presentata nell’incontro “Vivere nella debitocrazia, Chi deve a chi”,...

(20 Luglio 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

Le banche commissariano la sicilia

Il governo Monti/Napolitano offre alla U. E. il possibile commissariamento della Sicilia, in cambio della certezza del paracadute del “Fondo salva stati” per le banche italiane. Nei fatti minaccia di trattare la Sicilia come la U. E. tratta la Grecia: scaricando sulla popolazione povera dell'isola il rientro dei 5 miliardi di debito pubblico siciliano verso le banche, italiane e straniere. E'...

(18 Luglio 2012)

Partito Comunista dei Lavoratori

Visco, bankitalia: l'autorevole confessione di una rapina

nota di Marco Ferrando

L'odierna intervista del Governatore della Banca d'Italia al Corriere della Sera è la più autorevole confessione della rapina in corso da parte delle banche a danni della maggioranza della società italiana. Il dottor Visco ci spiega che l'Italia non solo spende annualmente il 5% del PIL per pagare gli interessi sui titoli pubblici, comprati prevalentemente dalle banche usuraie...

(8 Luglio 2012)

Marco Ferrando Partito Comunista dei Lavoratori

No all'IMU sulla prima casa. Si alla patrimoniale.

In questi giorni il consiglio comunale di Padova si appresta a ratificare l'IMU senza alcuna riduzione di aliquota. Anche questa volta assisteremo al teatrino della politica istituzionale in cui centro destra e centrosinistra, uniti nell'appoggio al governo Monti, fanno finta di opporsi l'uno all'altro a livello locale. Ma fuori dal teatrino cresce l'opposizione vera. Una opposizione che non si fonda...

(29 Giugno 2012)

Comitato Noi No Debito - Padova

In piazza a Roma contro l’IMU, la speculazione immobiliare e le privatizzazioni. E per il conflitto sociale.

Con l’IMU non poteva che andare così: non poteva non provocare la protesta dei settori popolari la tassa sulla prima casa, la più iniqua possibile, fissa e non progressiva secondo le fasce di reddito. Lunedì 18 giugno, alla scadenza della prima tranche, saranno proprio i redditi più bassi, quelli che già pagano i costi della crisi capitalistica, a non poter...

(19 Giugno 2012)

Rete dei Comunisti - Roma

18 giugno. giornata nazionale no debito-no imu

Il 18 giugno una prima giornata di mobilitazione nazionale del Comitato No Debito, dei movimenti sociali e dei sindacati di base contro l'Imu,”una tassa odiosa e inaccettabile” con seri problemi di anticostituzionalità. Dopo 4 anni di crisi economica le famiglie dei lavoratori sono sempre più povere e devono affrontare un costo della vita in continuo aumento con entrate...

(18 Giugno 2012)

Radio Città Aperta - Roma

Roma - Tutti in piazza davanti al Parlamento alle ore 16.00

Il Comitato No Debito chiama alla mobilitazione

No alla precarietà Con la controriforma del lavoro approvata con voto di fiducia al Senato, tutto il mondo del lavoro, senza distinzioni, diventa precario e sottoposto alle peggiori condizioni di ricatto e sfruttamento. La controriforma Fornero: • estende e rende ancora più facile la precarietà dei contratti, completando l’opera della legge Biagi e del pacchetto...

(8 Giugno 2012)

Comitato No Debito

Nessuna notizia dall’Islanda

di Manuel E. Yepe; da: cubadebate.cu; 2.6.2012 Da quattro anni in Islanda - quell’isola glaciale attribuita all’Europa, che riposa in mezzo all’Atlantico del Nord, con appena 300.000 abitanti - succedono cose interessanti e nuove che non appaiono sui media corporativi dell’Occidente, confermando la manipolazione inesorabile di cui l’umanità è oggetto per...

(8 Giugno 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

No all'aumento di prezzo della benzina

Lo stesso governo che ha ridotto la spesa pubblica per le calamità naturali, a favore delle assicurazioni private, scarica sui consumatori i costi del soccorso alle popolazioni terremotate dell'Emilia: questo è il senso del nuovo aumento del prezzo della benzina, che grava soprattutto sulla popolazione povera. Gli operai, già principali vittime dei crimini del profitto, diventano...

(30 Maggio 2012)

Partito Comunista dei Lavoratori

Bologna. Difendere i servizi e la scuola pubblica per l’infanzia

Contro le politiche del debito e dei tagli sociali

La vicenda della privatizzazione dei servizi nido e scuole per l’infanzia promossa dalla Giunta Merola, è un esempio di quello che sta accadendo nel nostro paese con le politiche del Governo Monti imposte dall’Unione Europea, dalla Banca Centrale (BCE) e dal FMI ai settori popolari in Italia e non solo. Anche in questo caso, la crisi è utilizzata a livello locale come l'occasione...

(26 Maggio 2012)

Comitato No Debito Bologna

Il Comitato NO DEBITO di Venezia approva la Proposta di strutturazione del Comitato No Debito

Il Comitato No Debito di Venezia riunitosi il 17 maggio 2012 nei locali del Centro Civico di Viale San Marco a Mestre, ha approvato il documento "Proposta di strutturazione del Comitato No Debito" come strumento di fronte unico di lotta, contro il governo e il padronato, delle diverse forze della sinistra politica, sindacale e di movimento e di singoli compagni/e, forze che mantengono la loro autonomia...

(19 Maggio 2012)

Comitato No Debito Venezia

La sottile linea rossa nell’affaire Equitalia: note per una lettura di classe

il documento in .pdf In questi giorni l’affaire Equitalia è salito agli onori delle cronache e ha offerto più di qualche spunto e suggestione ai titolisti dei principali media nazionali. Le ragioni principali di questa improvvisa visibilità vanno probabilmente rintracciate in due fattori. Il primo, come appare sempre più lampante, riguarda il disperato tentativo...

(16 Maggio 2012)

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

Andare oltre Equitalia, la riscossione torni in mano pubblica

Nazionale – martedì, 15 maggio 2012 L'esperienza Equitalia dimostra come sia indispensabile riprogettare il ruolo della riscossione, partendo dalla riappropriazione del servizio che deve tornare in mano pubblica. La lotta all'evasione fiscale deve partire dal rafforzamento del ruolo e dei compiti affidati alle Agenzie e da una netta differenziazione dei ruoli, anche da parte del management...

(15 Maggio 2012)

USB Pubblico Impiego - Agenzie Fiscali

Equitalia: mischiano le carte per reprimere chi lotta. usb denuncia i tentativi di criminalizzazione

Nazionale – lunedì, 14 maggio 2012 Le pesanti e reiterate cariche della polizia di fronte alla sede napoletana di Equitalia, le denunce anche a nostri dirigenti in risposta ad un assolutamente innocuo lancio di uova, vernice e petardi, dicono che il governo dei tecnici ha definitivamente deciso di impedire ogni dissenso alle sue scelte. Le manifestazioni di fronte alle sedi di Equitalia,...

(14 Maggio 2012)

USB Unione Sindacale di Base

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

91536