il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Intrigo internazionale

Intrigo internazionale

(20 Marzo 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

DIRITTI DEI LAVORATORI

NO al diktat della borghesia imperialista europea

(400 notizie dal 18 Agosto 2011 al 16 Marzo 2015 - pagina 1 di 20)

Sul compromesso tra Grecia e Unione Europea

Un breve commento dei nostri compagni greci di Enzymo al compromesso raggiunto in seno all'eurogruppo

Il momento della verità! Ci teniamo a fare un solo commento sul quadro nel quale si sono dispiegati i negoziati del nuovo governo Syriza-partners, i nazionalisti di destra di ANEL (Greci indipendenti). E il quadro non negoziabile è che la Grecia è stata e resterà una colonia del debito, poco importa se la «troika» è ribattezzata «istituzioni»,...

(16 Marzo 2015)

Partito Comunista Internazionalista - BATTAGLIA COMUNISTA

UNA COSA CHE SO SULLA GRECIA

Che hanno ragione. Che prima viene il diritto alla vita e alla dignita' di ogni essere umano e di ogni popolo, poi si discute del resto. I potentati economici e burocratici che vogliono continuare a speculare sulla sofferenza altrui, a provocare l'impoverimento e la morte per stenti di sempre piu' ampi gruppi umani non ne hanno il diritto. Il diritto e' dalla parte del popolo greco, che oggi lotta...

(18 Febbraio 2015)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Piena solidarietà ai lavoratori greci!
Lotta ai padroni usurai del debito e al governo Renzi, loro complice!

Volantino distribuito alla manifestazione nazionale svoltasi a Roma ieri Un duro braccio di ferro oppone in questi giorni il governo Tsipras da un lato, la BCE di Draghi, l'Unione europea e il FMI dall'altro. In apparenza è solo uno scontro tra nazioni - la piccola Grecia contro la grande Germania e i suoi alleati; in realtà è anzitutto uno scontro di classe: i capitalisti di tutti...

(15 Febbraio 2015)

Centro di iniziativa comunista internazionalista Comitato contro le guerre e il razzismo - Marghera

14 FEBBRAIO: CON IL POPOLO E IL GOVERNO GRECO CONTRO I DIKTAT DELLA TROIKA E DELLA UE

PER UNA ALTERNATIVA ALLE POLITICHE CHE CREANO DISOCCUPAZIONE E SCARDINANO LO STATO SOCIALE

Riteniamo molto importante la manifestazione nazionale di sabato 14 febbraio a Roma che chiede di rispettare la volontà del popolo greco che nelle ultime elezioni ha chiaramente espresso il proprio no alla distruzione sociale imposta dalla cosiddetta Troika e ha eletto un nuovo governo che vuole farla finita con quelle politiche e chiede una svolta. Questa svolta non riguarda solo la Grecia...

(13 Febbraio 2015)

Walter De Cesaris - Segretario nazionale UI Vincenzo Simoni - Presidente Nazionale UI

14-F: A fianco del popolo greco, contro la Troika e il governo Renzi!

Nelle elezioni politiche del 25 gennaio i lavoratori e le masse popolari della Grecia, dopo aver dato vita a grandi lotte, a decine di scioperi generali, hanno rigettato la politica di austerità e di miseria, i memorandum della Troika UE-BCE-FMI e i partiti che si sono piegati ai suoi diktat per annullare le conquiste sociali e portare alla catastrofe milioni di lavoratori. La vittoria elettorale...

(13 Febbraio 2015)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

I COMUNISTI CASTELLANI PARTECIPANO ALLA MANIFESTAZIONE SOLIDALE COL POPOLO GRECO E CON LA GRECIA.
(CAMBIA LA GRECIA-CAMBIA L’EUROPA)

Secondo quanto comunicato da Cesare Procaccini, segretario nazionale del Partito Comunista d’Italia, i dirigenti e gli attivisti locali del Partito “raccolgono l’invito dell’appello “Cambia la Grecia, cambia l’Europa” e aderisce alla manifestazione nazionale di sabato 14 febbraio a Roma (Piazza Indipendenza alle 14.00). Seguiamo con attenzione e interesse...

(11 Febbraio 2015)

Comunisti Italiani - Albano e Marino

A FIANCO DEI LAVORATORI e DELLE LAVORATRICI DELLA GRECIA, CONTRO I LORO STROZZINI L'UNICA SOLUZIONE E' UNA ROTTURA ANTICAPITALISTICA

Testo volantino che verrà distribuito il 14 Febbraio a Roma ai partecipanti della manifestazione in appoggio al governo greco Gli strozzini dei lavoratori, delle lavoratrici e della popolazione greca sono nuovamente al lavoro. Per cinque anni FMI, BCE e Unione degli Stati capitalisti europei hanno imposto al popolo greco sofferenze indicibili attraverso il ricatto dei famigerati memorandum,...

(11 Febbraio 2015)

Partito Comunista dei Lavoratori Sez. italiana del Coordinamento per la Rifondazione della Quarta Internazionale

Il popolo greco ha scosso il mondo

Da pclavoratori.it Le elezioni greche dello scorso gennaio 2015 non sono state una normale “contesa” parlamentare, ma hanno invece marcato un punto di svolta nella lotta di classe internazionale e nella crisi capitalistica che si è aperta con il 2007. L’Unione Europea e l’Eurozona tornano ad essere l’epicentro della crisi mondiale. L’illusione di un’apparente...

(8 Febbraio 2015)

Savas Michael-Matsas

Lo scandalo e il ladrocinio del debito greco

di Vicenç Navarro (*) Nelle ultime settimane abbiamo assistito ad una campagna mediatica volta a terrorizzare il votante greco perché non votasse la coalizione di partiti di sinistra conosciuta come Syriza. Una campagna che possiamo vedere anche qui, in Spagna, dove l’obiettivo è spaventare l’elettorato spagnolo, sottolineando il disastro che rappresenterebbero per...

(7 Febbraio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

Messaggio dei comunisti di Cipro (AKEL) a Syriza e al KKE

Akel di Cipro ha inviato un messaggio di “congratulazioni” a Syriza per il “successo elettorale e per la elezione di Tsipras a Primo Ministro”. Con tale successo “il popolo greco invia un segnale forte all'Europa e oltre, che le politiche di austerità e di prostrazione dei settori popolari non saranno più tollerate”; e augura ogni successo a Syriza...

(29 Gennaio 2015)

marx21.it

Il messaggio del popolo greco

Editoriale dei bollettini di fabbrica "l'Etincelle": 26 gennaio 2015

Il risultato delle elezioni greche è un sonoro ceffone in faccia ai dirigenti della Troika. Syriza, il partito della sinistra radicale, è arrivato in testa con più del 36% dei suffragi. Dopo più di cinque anni di cure di austerità orchestrate dai dirigenti del FMI, dalla Banca Centrale Europea, dall’Unione Europea come dai governi greci successivi, al servizio...

(28 Gennaio 2015)

Traduzione a cura di Michele Basso

Grecia versus Unione Europea. Il vero scontro inizia ora.

Ieri in Grecia si è verificato un fatto politico importante le cui ripercussioni si vedranno in tutto il continente. Per la prima volta un partito di sinistra dichiaratamente in opposizione all’austerity ha vinto le elezioni in un paese europeo e potrà quindi governare, seppure in alleanza con una forza di destra. E’ molto positivo anche il fatto che, pur essendo stato l’elettorato...

(27 Gennaio 2015)

Rete dei Comunisti

Il popolo greco ha rifiutato la politica di austerità
Ma Syriza è una reale alternativa?

Nonostante gli allarmismi e le ingerenze della Commissione Europea, Syriza ha vinto le elezioni in Grecia, raccogliendo la volontà di cambiamento di vasti settori sociali massacrati dalle politiche di austerità, che negli anni scorsi hanno dato vita a grandi lotte, decine di scioperi generali. E’ stato un voto di massa contro la troika UE-BCE-FMI che ha annullato le conquiste...

(27 Gennaio 2015)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

LA GRECIA IN UN TWEET

Comunque uno la pensi, il risultato delle elezioni in Grecia segna per la prima volta una volontà esplicita da parte dei settori popolari di uno dei paesi cosiddetti PIGS, di cui fa parte anche l'Italia, di farla finita con le politiche di austerità imposte dalla Unione Europea e dalla Troika. Non possiamo sapere ovviamente cosa succederà nel prossimo futuro, se il nuovo governo...

(26 Gennaio 2015)

USB Emilia Romagna

NON SIAMO LA BRIGATA KALIMERA: ADESSO TOCCA AL POPOLO GRECO

Mentre scriviamo lo spoglio delle schede per le attesissime elezioni greche, è ancora in corso, ma la tendenza del voto appare consolidata. Syriza risulta sicuramente il primo partito e la sola incognita riguarda il conseguimento o meno della maggioranza assoluta dei seggi che appare un traguardo vicino ma ancora da raggiungere. Non si tratta, naturalmente, di un particolare secondario ma il...

(26 Gennaio 2015)

Collettivo Militante "Autoconvocati per l'Opposizione"

VIA LA MERKEL E RENZI DA FIRENZE! IL 22 GENNAIO CONTESTIAMO IL VERTICE ITALO-TEDESCO!

LOTTIAMO PER LA ROTTURA DELL'UNIONE EUROPEA!

Nelle giornate di giovedì 22 e di venerdì 23 gennaio avrà luogo a Firenze il vertice bilaterale italo-tedesco, nel corso del quale è annunciata la presenza di Angela Merkel, che incontrerà il premier Renzi. Al termine del Semestre europeo a presidenza italiana, iniziato con l' annuncio del varo di politiche per la crescita e proseguito limitandosi a ratificare le...

(20 Gennaio 2015)

Rete dei Comunisti - Pisa

Quante balle sulla Grecia e il suo debito!

La Grecia torna a fare notizia. Si è interrotto il silenzio sulle intollerabili misure di “austerità” (=impoverimento di massa) che hanno colpito gran parte della popolazione negli ultimi anni, e ora suona l'allarme sulla possibilità che l'"estrema sinistra" di Syriza vinca le prossime elezioni del 25 gennaio, e sulle catastrofiche conseguenze che ciò potrebbe...

(19 Gennaio 2015)

La redazione de "il cuneo rosso"

UNIONE EUROPEA: LA RADICALE RIMESSA IN DISCUSSIONE DELLE CONQUISTE DEMOCRATICHE E SOCIALI.

di Eric Toussaint da npa Il fallimento dei governi europei, della Commissione europea e della Bce risulta palese quando si considerano le cose che pretendono di voler realizzare: ridurre la disoccupazione, rilanciare l’attività economica, risanare a fondo le banche, stimolare e aumentare il credito delle famiglie e delle piccole e medie imprese o aumentare nuovamente gli investimenti,...

(29 Dicembre 2014)

anticapitalista.org

Grecia: i mercati tremano, noi no

Da rete28aprile.it Le principali borse europee in poche ore hanno bruciato circa 220 miliardi di euro appena è risultato chiaro che la Grecia va verso elezioni anticipate. A significare bene l'incompatibilità tra la democrazia e gli interessi del capitale. Certo c'è una ragione molto concreta a sostegno di questo crollo: I mercati, gli speculatori sanno bene che il debito pubblico...

(10 Dicembre 2014)

Sergio Bellavita

LO SCONTRO RENZI-BARROSO SULLA LETTERA DELLA COMMISSIONE UE: DECODIFICHIAMO E NON FACCIAMO PRENDERE IN GIRO

Di seguito troverete la cronaca della vicenda relativa alla lettera della commissione UE firmata dal presidente uscente Barroso e il governo italiano nel merito della legge di stabilità appena varata dal governo italiano. I mezzi di comunicazione di massa tendono a presentare questa situazione come quella di una posizione del governo italiano tendente ad allentare i vincoli europei per ottenere...

(23 Ottobre 2014)

Redazione Perchè La Sinistra

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

225516