il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

War!

War!

(27 Agosto 2013) Enzo Apicella
Obama ha deciso di attaccare la Siria, in ogni caso.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Siria, tra guerra civile e ingerenze imperialiste

(411 notizie dal 17 Dicembre 2011 al 10 Settembre 2017 - pagina 1 di 21)

SGB in Siria per il FORUM INTERNAZIONALE, CONTRO LA GUERRA E PER LA SOLIDARIETA’ DI CLASSE

Una delegazione nazionale del Sindacato Generale di Base (SGB) sta partendo per Damasco per partecipare al Forum "Solidarietà con il popolo siriano e i lavoratori contro il terrorismo, il blocco, e le politiche di intervento imperialista” che si terrà l’11 e 12 settembre ed è organizzato dal WFTU (Federazione Sindacale Mondiale) insieme alla Federazione Generale dei...

(10 Settembre 2017)

SGB

Siria: le Sdf avanzano nel cuore di Raqqa

Gli Usa riferiscono che le truppe a maggioranza curda sostenute dalla coalizione internazionale sono penetrate ieri nella città vecchia della “capitale” dello Stato Islamico. In Kazakhistan, intanto, si apre un nuovo round di negoziati Le forze democratiche siriane (Sdf), sostenute dalla coalizione internazionale a guida Usa, sono ormai all’interno della città vecchia...

(4 Luglio 2017)

Nena News

La guerra imperialista che si combatte in Siria

Dopo l’Iraq la Siria è divenuta il campo di battaglia degli imperialismi, preda di una guerra civile iniziata nel 2011 a seguito di una sollevazione contro il regime di Bashar al-Assad. Il Paese è legato tradizionalmente alla Russia e all’Iran. Schiacciato tra la Turchia a nord, il Libano, Israele e la Giordania a sud e l’Iraq ad est, costituisce un passaggio obbligato...

(4 Giugno 2017)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

L'ACCELERAZIONE AMERICANA
NEL CONFRONTO
PER LA SPARTIZIONE IMPERIALISTICA
DELLA SIRIA

L’attacco missilistico condotto dagli Stati Uniti nelle prime ore del 7 aprile contro una base delle forze del Governo di Damasco è un’accelerazione in una spartizione imperialistica che, ormai sempre più chiaramente, costituisce il carattere fondamentale del conflitto che ha lacerato la Siria. Si tratta, più che di un colpo volto a far saltare il tavolo del ridisegno...

(14 Aprile 2017)

Prospettiva Marxista

IL PENTAGONO SFERRA UN RAID MISSILISTICO CONTRO UNA BASE
AEROPORTUALE SIRIANA VICINO HOMS.

E’ UN ATTACCO DIRETTO
CONTRO DAMASCO E UN ATTO DI GUERRA TERRORIZZANTE CONTRO
OGNI ALTRO PAESE INDIPENDENTE

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il volantino redatto due giorni fa da Rivoluzione Comunista in merito all'attacco statunitense contro una base portuale siriana I LAVORATORI E I GIOVANI DEL MONDO INTERO MANIFESTINO IL LORO SDEGNO E ODIO CONTRO LA CRICCA DI POTERE STATUNITENSE E LE MACCHINE DI GUERRA IMPERIALISTICHE E STATALI IN NOME DELL’INTERNAZIONALISMO PROLETARIO Alle 2,45 del 7 aprile,...

(10 Aprile 2017)

L’Esecutivo Centrale di RIVOLUZIONE COMUNISTA

Ginevra, 15-16-17 aprile: Conferenza Nazionale Democratica Siriana

Per una Siria democratica, unita, e libera

Le notizie che ci giungono dalla Siria sono ogni giorno più drammatiche. Per colpe sia del regime di Assad sia dei ribelli armati, infuria un conflitto sempre più aspro e sanguinoso. Sul quale si innesta lo scontro tra potenze, esacerbato dalla scelta del presidente USA Trump di prendere a pretesto il recente, gravissimo episodio avvenuto a Khan Sheikhoun - di cui peraltro non è...

(9 Aprile 2017)

Comitato della Conferenza di Ginevra

Condanniamo il brutale attacco USA alla Siria
FUORI TUTTE LE POTENZE IMPERIALISTE DALLA REGIONE!
COSTRUIAMO UN AMPIO FRONTE CONTRO LA GUERRA,
PER USCIRE DALLA NATO E DALLA UE!

L’attacco missilistico ordinato dall’ultrareazionario presidente USA Donald Trump, che ha utilizzato come pretesto un presunto utilizzo di armi chimiche da parte del regime di Assad di Siria, conferma che si aggrava la disputa interimperialista, mentre la politica di guerra e il riarmo fanno grandi passi avanti. Altro che le fandonie di opportunisti e populisti, che fino a ieri diffondevano...

(8 Aprile 2017)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

SULL'ORLO DELLA GUERRA

Questa la notizia: Con 59 missili Tomahawk lanciati da due portaerei al largo del Mediterraneo Donald Trump dà una svolta alla sua presidenza e a sei anni di guerra in Siria. La reazione americana per la strage di Khan Sheikhoun in cui martedì mattina sono morte più di 80 persone, fra cui 28 bambini, è arrivata poco dopo le 8,40 ora di New York, quando nel Mediterraneo...

(7 Aprile 2017)

A cura di Franco Astengo

Siria, la più atroce delle atrocità

Incolore e inodore, il sarin è un gas subdolo e vile come chi lo usa. Colpisce il sistema nervoso d’ogni organismo vivente. Blocca il respiro, contrae le pupille, produce spasmi convulsori, quindi la perdita di qualsiasi controllo: coordinazione e saliva, urine, feci. Fu creato, guarda un po’, dai nazisti, usato da chi quei metodi ripercorre, nonostante ideali e fedi, da Saddam...

(5 Aprile 2017)

Enrico Campofreda

SIRIA. SCONTRI TRA FAZIONI RIBELLI, AL QAIDA CAMBIA NUOVAMENTE NOME

Sono sempre più numerosi e cruenti gli scontri tra le diverse fazioni jihadiste nella provincia di Idlib. La sconfitta di Aleppo e l’evacuazione di diversi miliziani nella stessa zona hanno, infatti, causato un progressivo aumento delle frizioni tra i “ribelli” salafiti. Emergono in questi giorni due fazioni contraddistinte che si contendono il primato ad Idlib: Fatah al...

(2 Febbraio 2017)

Stefano Mauro

Il confronto tra gli imperialismi sul campo di battaglia siriano prefigura la guerra mondiale

Entrata nel sesto anno di guerra la Siria è un paese completamente devastato. Dall’inizio della rivolta nei primi mesi del 2011, si calcola che i morti siano circa mezzo milione, altri due milioni sarebbero i feriti, più del dieci per cento della popolazione. A questo si aggiungono le distruzioni materiali e le sofferenze imposte a quanti costretti a fuggire: 5 milioni all’estero...

(2 Febbraio 2017)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Netanyahu: La caduta di Aleppo grave pericolo per Israele

É passato poco più di un mese dalla caduta di Aleppo e dal ritiro delle milizie “ribelli”legate al Fronte Jabhat Fatah Al Sham (ex Al Nusra) ed alla galassia dei gruppi salafiti ad esso affiliati. Rimane, però, ancora vivo il dibattito in Israele riguardo la sconfitta dell’”opposizione jihadista moderata” al regime di Bashar Al Assad. Israele nutre...

(21 Gennaio 2017)

STEFANO MAURO

Giornate capitalistiche: Penne ipocrite

La sfacciataggine e l'ipocrisia di chi lamenta l'indifferenza del mondo per, udite udite, l'Olocausto di Aleppo, è senza limiti di buon gusto e vergogna. È il caso di un recente articolo scritto da una delle tante penne giornalistiche politicamente corrette, ben attente a non ricordare il ruolo di finanziamento delle milizie islamiste da parte di alcuni stati. Milizie che fino all'altro...

(23 Dicembre 2016)

Sinistra comunista internazionale, sezione di Schio

SIRIA. La road map di Russia, Iran e Turchia

Presentata la “Dichiarazione di Mosca” con cui i tre paesi lanciano la soluzione politica della crisi senza Onu e Usa. Sullo sfondo il ruolo di Ankara, che ora ammassa jihadisti a Rojava Ieri è andata in scena l’esclusione dell’Occidente dalla crisi siriana. I ministri degli Esteri russo, turco e iraniano ne sono stati gli attori insieme alla presentazione di un documento...

(21 Dicembre 2016)

Nena News

SIRIA, ACCORDO DAMASCO–ANKARA: ALEPPO IN CAMBIO DEI CURDI

Il governo di Bashar Al Assad ed il governo turco del sultano Erdogan sarebbero sul punto di concludere un accordo che potrebbe ulteriormente far cambiare le sorti della guerra in favore delle forze lealiste siriane. Secondo il giornale libanese As Safir i dettagli dell’accordo sarebbero questi: Ankara rinuncia ad Aleppo, lasciando campo libero al governo siriano, ed il regime di Damasco...

(31 Agosto 2016)

Stefano Mauro

Siria, ucciso il vice Al-Baghdadi

Abu Mohammed Adnani, uomo di fiducia di Al-Baghdadi e stratega dell’attacco all’Occidente attraverso azioni d’assalto e attentati suicidi ha cessato di vivere. Lo annuncia l’agenzia Amaq fonte attendibile del Daesh e l’ammette anche il Pentagono. Adnani è stato ucciso con un’operazione aerea ad Al Bab, località sita nell’area di Aleppo, a seguito...

(31 Agosto 2016)

Enrico Campofreda

Siria. Il Fronte Al Nusra si separa da Al Qaeda, con il consenso dei sauditi

Il fronte Al Nusra si separa dal suo principale sponsor globale: Al Qaeda. Per la prima volta dalla sua nascita in Siria nel 2012, il suo fondatore, Abu Muhammed al Jolani, ha mostrato il suo volto e, attraverso un video inviato all’emittente Al Jazeera, ha comunicato che “il Fronte Al Nusra si scioglierà e confluirà nel Fronte di Conquista del Levante (JabhatFatah al...

(4 Agosto 2016)

Stefano Mauro

SIRIA: LE TRUPPE DI DAMASCO CIRCONDANO AL NUSRA AD ALEPPO.

L’UE AVVIA IL DIALOGO CON AL ASSAD

“Una delle maggiori vittorie, dopo quella di Qalamoun e Tadmor (Palmira-ndr), per importanza strategica e militare”: così in un comunicato ufficiale il ministero della difesa siriano ha annunciato la scorsa settimana di aver definitivamente circondato le milizie jihadiste del Fronte al Nusra ad Aleppo. La notizia, rimasta nell’indifferenza generale per gran parte della stampa...

(13 Luglio 2016)

Stefano Mauro

SIRIA: GLI USA NON VOGLIONO LA FINE DELLA GUERRA

“Quest’anno l’estate sarà particolarmente “rovente” in tutto il territorio siriano”. Con questo titolo è uscito un editoriale del quotidiano libanese Al Akhbar legato ai numerosi fronti di combattimento in tutto il territorio siriano. Sicuramente lo scontro principale è nella parte settentrionale del paese vicino alle città di Aleppo,...

(30 Giugno 2016)

Stefano Mauro

L’Italia alla guerra in Siria a fianco di Erdogan

Operazione top secret dell’Esercito italiano al confine turco-siriano. Il 6 giugno, una batteria di missili terra-aria SAMP/T e una trentina di militari italiani sono stati schierati nella zona di Kahramanras, a nord di Gaziantep (Turchia meridionale), nell’ambito dell’impegno assunto dalla NATO a protezione dello spazio aereo turco dal “rischio di sconfinamenti provenienti...

(15 Giugno 2016)

Antonio Mazzeo

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

250766