il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Drones su Gaza

Drones su Gaza

(21 Agosto 2011) Enzo Apicella
L'esercito sionista attacca Gaza con missili e droni. Almeno 15 i palestinesi assassinati. Decine i feriti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Palestina occupata)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Palestina occupata

(1941 notizie dal 2 Aprile 2002 al 22 Aprile 2018 - pagina 1 di 98)

Roma, 12 maggio. Manifestazione Nazionale per la Palestina

GERUSALEMME CAPITALE ETERNA DELLA PALESTINA Coordinamento delle Comunità Palestinesi Unione Democratica Arabo Palestinese (UDAP) Invitano a PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA - PIAZZA DELL'ESQUILINO, SABATO 12 MAGGIO 2018, ORE 15.00 Chiediamo a tutte le forze democratiche, partiti, sindacati, associazioni, donne e uomini amanti della libertà, solidali con la lotta del...

(22 Aprile 2018)

COORDINAMENTO DELLE COMUNITA’ PALESTINESI IN ITALIA UNIONE DEMOCRATICA ARABA PALESTINESE IN ITALIA

Gaza, la terra e la libertà sacrificando la vita

L’inferno della Striscia è fumo nero e gas dentro cui fischiano i proiettili. Chi manifesta per un ritorno che è a rischio morte lo fa con la coscienza che noi crediamo disperazione. Ma chi vive in quella prigione che Tsahal trasforma in cimitero sta solo ricercando la vita. Il mondo non vuol comprendere, non vuol saperne di diritti palestinesi tant’è che a mala pena...

(7 Aprile 2018)

Enrico Campofreda

LA SETTIMANA delle MARCE del NON-RITORNO

26 sfruttati assassinati in Palestina -7 in Italia

La guerra dei padroni colpisce ovunque, con le armi o con il lavoro salariato. In Medio-Oriente, dove il proletarato palestinese paga caro la sua “marcia del ritorno”, tra repressione armata israeliana, illusioni fondamentaliste e mancanza di una propria organizzazione di classe come di una vera solidarietà internazionalista. Pagano caro, i palestinesi, ma non da soli. Basti pensare...

(7 Aprile 2018)

Pino ferroviere

La Striscia rossa di sangue che segna la morte a Gaza

“Sei un occupante, sei un terrorista” grida Erdogan a Netanyahu e ci sta tutto. Da parte sua il premier israeliano rispedisce al mittente, dicendo di non prendere lezioni da Ankara, ma senza la determinazione d’altri momenti, ritenendo l’uscita del presidente turco quasi una posa passeggera fra il turbillon di cose da lui dette, fatte e smentite negli ultimi due anni. Il sultano,...

(3 Aprile 2018)

Enrico Campofreda

Solidali col popolo palestinese

Genova: presidio in Piazza De Ferrari, venerdì 6 aprile dalle ore 18.00 alle 20.00 Il 30 marzo scorso, la manifestazione pacifica di 30 mila palestinesi che marciavano lungo il confine della striscia di Gaza per celebrare la Giornata della Terra, é stata oggetto di una vera e propria azione di guerra da parte dell'esercito israeliano, il cui esito e' stato di 16 palestinesi uccisi e 1600...

(2 Aprile 2018)

Potere al Popolo - Genova

Netanyahu criminale assassino. La condanna di Rifondazione Comunista

Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea condanna il massacro perpetrato ieri dall’esercito israeliano. Non vi sono giustificazioni per la strage di cui si è reso responsabile ieri il governo israeliano. Solo un governo criminale può dare l’ordine ai cecchini di sparare su una manifestazione pacifica di 30.000 persone causando 17 morti e 1.400 feriti....

(31 Marzo 2018)

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Striscia di Gaza: via Crucis palestinese

La marcia per il ritorno dei profughi palestinesi si trasforma in una via Crucis nel venerdì di passione. Si chiamavano prevalentemente Mohammad ed erano sicuramente islamici le quindici vittime messe in croce con la tecnologia dei droni che sparavano lacrimogeni dall’alto, mentre tiratori scelti di Tsahal da terra hanno colpito a morte e ferito quei corpi ammassati sul confine che riproponevano...

(30 Marzo 2018)

Enrico Campofreda

Drastica riduzione del numero di camion che entrano a Gaza

Gaza-PIC. Statistiche israeliane hanno rivelato che il numero di camion che trasportano merci verso la Striscia di Gaza è sceso a 350, mentre Gaza dovrebbe riceverne circa 800-1000 al giorno. Il quotidiano Yedioth Ahronoth ha affermato che la settimana scorsa il numero di camion che sono entrati nella Striscia di Gaza quotidianamente attraverso il valico di Karem Abu Salem è stato il...

(30 Gennaio 2018)

Agenzia stampa Infopal

3000 libri confiscati da Israele a prigionieri palestinesi

Gerusalemme-PIC. La Polizia penitenziaria israeliana (IPS) ha confiscato nelle ultime settimane migliaia di libri provenienti da prigionieri palestinesi detenuti nel carcere di Hadarim. Il prigioniero palestinese Marwan Barghouthi, detenuto a di Hadarim, ha raccontato all’avvocato Elias Sabbagh che sono stati confiscati quasi 3000 libri. A tal proposito, il parlamentare al Knesset israeliano...

(20 Gennaio 2018)

Agenzia stampa Infopal

Usa: dimezzati i fondi ai palestinesi, si materializza la vendetta statunitense

Gli effetti della minaccia di Nikki Haley, l’ambasciatrice americana all’Onu che sogna di salire alla Casa Bianca e per questo picchia duro più del boss che l’ha voluta in quel ruolo, si fanno sentire. Lei col piglio dell’immigrato che rinnega le origini (la sua famiglia è indiana, non pellerossa ma del Panjab) e diventa negatrice d’ogni diritto, aveva tuonato...

(17 Gennaio 2018)

Enrico Campofreda

Israele approva la costruzione di 1285 unità coloniali in Cisgiordania

PIC. Mercoledì, il ministro della guerra israeliano, Avigdor Lieberman, ha presentato al Consiglio supremo di pianificazione dei progetti per la costruzione immediata di 1285 unità coloniali in Cisgiordania. Lieberman cercherà, inoltre, di portare avanti dei progetti per 2.500 unità abitative aggiuntive in 20 colonie. Il ministro israeliano ha affermato in una dichiarazione...

(11 Gennaio 2018)

Agenzia stampa Infopal

Nazioni Unite, il ceffone a Trump

Gerusalemme non è la capitale di Israele, né potrà esserlo. Lo dicono 128 nazioni delle Nazioni Unite, fra cui l’Italia (alleluja), che rigettano il piano Trump di fare l’ennesimo favore alla politica annessionista dello Stato sionista. La reazione americana è stata scomposta e minacciosa “Non ci dimenticheremo di questo voto” ha affermato Nikki...

(22 Dicembre 2017)

Enrico Campofreda

Anche a PISA il popolo palestinese ha bisogno anche della nostra solidarietà

Da BLOG delegati e lavoratori indipendenti Pisa L'ultima delle palesi e protratte violazioni del diritto internazionale compiute ai danni del Popolo Palestinese, consistente nella decisione dell'amministrazione Trump di procedere allo spostamento dell'ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme, riconoscendola unilateralmente di fatto capitale di Israele, ha scatenato proteste nel mondo arabo e islamico...

(21 Dicembre 2017)

COORDINAMENTO IN SOLIDARIETA’ DEL POPOLO PALESTINESE

Ibrahim, vita da bersaglio

Per il cecchino israeliano di turno l’indomito Ibrahim era un bersaglio facile. Definizione cinica di un gesto che supera il cinismo tramite l’omicidio. Un omicidio di Stato che salverà il vero killer, semplicemente perché per la legge assassina d’Israele quello di Ibrahim Abu Thurayyah, l’uomo amputato di entrambe le gambe che si recava a protestare sulla sedia...

(16 Dicembre 2017)

Enrico Campofreda

Gerusalemme incatenata

Tutti uniti per Al-Quds capitale della Palestina, o almeno per la conservazione della parte orientale della città, contro l’azzeramento israelo-statunitense d’ogni longitudine, d’ogni identità politica e simbolica. Ma quando il presidente turco Erdogan, che ha riunito a Istanbul 57 membri dell’Organizzazione della cooperazione islamica, ha invitato “Tutti...

(14 Dicembre 2017)

Enrico Campofreda

Gli USA gettano benzina sul fuoco in Medio Oriente
Solidarietà con la lotta del popolo palestinese!

La decisione del presidente USA Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme come la capitale dello Stato sionista e razzista d’Israele è una sfida aperta al popolo palestinese e ai suoi legittimi diritti nazionali, un appoggio attivo alla colonizzazione israeliana di tutta la Palestina. Con ciò gli USA hanno chiarito agli occhi dei lavoratori e dei popoli del mondo...

(9 Dicembre 2017)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

L'Unione Sindacale di Base condanna duramente la decisione degli Stati Uniti di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele.

La decisione dell’attuale Presidente degli Stati Uniti Donald Trump di trasferire la propria ambasciata a Gerusalemme ribadisce, in una delicatissima fase di tensione politica e militare in Medio Oriente, le scelte di guerra adottate da questa amministrazione in ogni scenario geopolitico, dall’America Latina sino all’estremo Oriente. Affiancare Israele dopo le sconfitte subite in...

(8 Dicembre 2017)

USB dipartimento internazionale

Palestina: il Prc aderisce al presidio del 9 dicembre davanti all'ambasciata Usa

Marco Consolo, responsabile Esteri di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, dichiara: “Il Prc aderisce e sarà presente al presidio indetto per domani, sabato 9 dicembre, davanti all’ambasciata Usa, alle ore 11, in via Bissolati angolo Via Veneto, indetto dalla comunità palestinese di Roma e del Lazio insieme al coordinamento romano di solidarietà con la Palestina. Per...

(8 Dicembre 2017)

rifondazione.it

Fatah-Hamas, l’eterno incontro senza vie d’uscita

L’ennesimo tentativo di avvicinamento e collaborazione fra le due maggiori fazioni palestinesi (Fatah e Hamas), in atto da mesi e ufficializzato nelle ultime settimane, viene esaminato con interesse e anche con le debite precauzioni da analisti e dagli stessi militanti. Ricomporre uno scisma politico, con tanto di scia di sangue protrattasi per alcuni mesi fra il 2006 e 2007, non è semplice...

(14 Ottobre 2017)

Enrico Campofreda

Hamas: “Non ritorneremo più alla divisione interna nazionale”

Sama News. Il leader di Hamas a Gaza, Yahya al-Sinwar, ha dichiarato, domenica 9 ottobre, che il suo movimento “non ritornerà mai più alla divisione interna, qualsiasi sia il prezzo”. Durante una riunione con le fazioni palestinesi a Gaza, al-Sinwar ha ribadito che il suo movimento “è serio” verso il modo di trattare tutti i punti della divisione nazionale...

(12 Ottobre 2017)

Agenzia stampa Infopal

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

556332