il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Pietro Ancona - segretario generale CGIL sicilia in pensione

(769 notizie - pagina 1 di 39)

L'astensionismo figlio della Bolognina

Renzi fa un manifesto postdemocratico quando afferma che quello che conta è il potere conquistato dal PD in quattro regioni durante il suo regno e non la quantità di votanti che considera secondaria. Con queste parole dettate certo anche dalla necessità di fare il tosto difronte al fallimento della politica italiana ed al suo rigetto da parte della popolazione si cela una verità...

(25 Novembre 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove va il centrosinistra?»

Un misfatto morale

Pare che il compromesso raggiunto e che mette insieme "sinistra" del PD e NCD di Alfano e naturalmente Renzi sia opera di una sottosegretaria con esperienza di sindacalista nel Mezzogiorno della CGIL.Mai mi sarei aspettato che giornali come il Corriere della Sera decantassero la biografia di una ragazza contadina poi diventata tessile e poi sindacalista a tempo pieno della CGIL e poi nel PD fino a...

(19 Novembre 2014)

Pietro Ancona

Il G20 dei ruffiani

I ruffiani di Obama al G20 a cominciare dai governi australiano e canadese hanno fatto di tutto per offendere Putin e costringerlo ad andarsene prima che i lavori terminassero. Ha cominciato il pazzo criminale Obama che ha accusato la Russia di essere un pericolo per il mondo trascurando il dettaglio che tutte le guerre in corso nel pianeta sono opera degli americani compresa la guerra di Ucraina....

(16 Novembre 2014)

Pietro Ancona


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

La camicia bianca

Ieri Matteo Renzi è uscito al naturale e si è mostrato per quello che è: un livoroso ignorante pieno di odio per i lavoratori e per la civiltà del lavoro. Con gli occhi di fuori e gesticolando come un pazzo, in maniche di camicia bianca (si è creato anche lui la sua camicia dopo quella nera di Mussolini, bruna di Hitler e verde di Bossi), ha gridato: "il posto fisso...

(27 Ottobre 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove va il centrosinistra?»

Pollice verso dei neroniani per Cipputi

I pennivendoli più famosi dell'enorme macchina giornalistica italiana (credo che al mondo non ci sia paese che abbia tante testate giornalistiche quante ne abbiamo in Italia la qual cosa non è affatto segno di buona salute della libertà quanto di patologia del sistema informativo) si sono scatenati in una danza di guerra attorno a Cipputi di cui vogliono anche lo scalpo al più...

(25 Ottobre 2014)

Pietro Ancona

Landini fa il regalo più sostanzioso al Governo ed alle Banche

Due terribili coltellate al costato di Cipputi: lo job act e l'abolizione del TFR che viene attuata in modo subdolo e per gradi profittando del grande bisogno di soldi dei lavoratori spalmandola sulle mensilità. Renzi parla di cento euro al mese come se si trattasse di una elargizione sua e del PD. Un lavoratore con quindici anni di anzianità ha un accantonamento di almeno 17 mila euro...

(2 Ottobre 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove và la CGIL?»

Sull'art.18 una battaglia finta per ingannare la gente.

Hanno tradito e fingono di combattere

Sull'articolo 18 uno sporco indecente gioco delle parti per ingannare l'Italia. La Camusso si adegua alla proposta della sinistra PD di sospendere l'art.18 per i primi tre anni lasciando credere che gli asini volano e cioè che i datori di lavoro concederanno la possibilità di raggiungere il diritto al reintegro trattenendo in servizio i lavoratori dopo il triennio. La proposta contenuta...

(25 Settembre 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove và la CGIL?»

Il paese del Gatto e della Volpe e di Cipputi-Pinocchio

Il gruppo di emendamenti della sinistra PD sulla job act di Renzi che fa scattare il diritto alla giusta causa soltanto dopo tre anni dalla assunzione è ridicolo e spero che non sia dettato da ipocrisia: non ci sarà datore di lavoro o impresa che consentirà ai nuovi assunti di maturare il diritto alla giusta causa. Licenziaranno prima dal momento che potranno farlo. Se non fosse...

(24 Settembre 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove va il centrosinistra?»

Giovanni Falcone

quest'anno non andrò alla manifestazione di ricordo di Giovanni Falcone. E' gestita dalla protezione civile e non so da quanti corpi armati dalle guardie penitenziarie alle forestali. Arrivano le navi con i ragazzi e le loro insegnanti che si mescolano a tutte queste divise militari. Naturalmente ci sono i politici e quest'anno siamo in piena vigilia elettorale. E' una manifestazione senza...

(23 Maggio 2014)

Pietro Ancona

La CGIL nelle mani del PD

Si è concluso il XVII Congresso della CGIL con la vittoria di Susanna Camusso e della sua linea subalterna al governo ed al padronato. I giornali dicono che ha perso consensi perchè è scesa all'ottanta per cento cedendo alle minoranze di Landini e di Cremaschi rispettivamente il 17 ed il 3 per cento. Ma prendere l'ottanta per cento dei voti congressuali dopo i peggiori quattro...

(9 Maggio 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove và la CGIL?»

1 Maggio: odio e disprezzo per i lavoratori

L'arrogante ed indegno capo del governo imperversa da tutte le tv minacciando la "riforma" della pubblica amministrazione come una clava alzata sulla testa della burocrazia. Molti ministri del suo governo fanno a gara con lui in fatto di arroganza. Sono incompetenti tranne alcuni marpioni come Padoan e Poletti che sanno benissimo che cosa vogliono. Il governo Renzi ha dentro di se l'ideologia liberista...

(1 Maggio 2014)

Pietro Ancona


in: «Servi dei padroni»

Cesare Calvelli

Ottaviano Del Turco ha dato la tristissima notizia della morte di Cesare Calvelli compagno socialista della CGIL degli anni in cui nella CGIL c'era una straordinaria corrente socialista di cui io ho avuto la fortuna di fare parte, una corrente costituita da persone che non dimenticherò mai perchè furono per sempre la mia vera famiglia politica e la fucina degli ideali,. Cesare Calvelli...

(3 Aprile 2014)

Pietro Ancona


in: «La nostra storia»

Papalatria

Culto della personalità

Il culto della personalità, l'idolatria per il Papa, la papalatria danno una connotazione al cattolicesimo che non ha nessuna altra religione del mondo. Il valore del cristianesimo non sta certamente nel suo Papa ma nei vangeli e nel comportamento concreto della Chiesa come organizzazione nel mondo. Radunare tutte le domeniche folle immense a Piazza san Pietro per diffondere l'immagine di...

(10 Marzo 2014)

Pietro Ancona


in: «L'oppio dei popoli»

Squallore della socialdemocrazia europea

Fa impressione sentire gli applausi del congresso dei socialisti europei per Renzi. Renzi è intervenuto nella qualità di Capo di un Governo che si regge con i voti della destra di Alfano per l'amministrazione di tutti i giorni e con Berlusconi per le cosidette riforme di struttura. Riforme basate su un accordo elettorale mostruosamente antidemocratico, sulla mutilazione della Costituzione,...

(2 Marzo 2014)

Pietro Ancona


in: «Dove va il centrosinistra?»

Il secondo forno di Andreotti.

I conti sono stati fatti e si pensa di creare un gruppo di almeno 23 senatori costituito da civatiani,vendoliani e martiri di Grillo e della libertà di pensiero di Cinque Stelle. Si vuole costituire un secondo forno simile a quelli che prediligeva Andreotti quando doveva alternare una spintarella a destra con una spintarella a sinistra. Non so se la cosa andrà in porto. C'è una...

(27 Febbraio 2014)

Pietro Ancona

Un discorso ordinario, mediocre

Ho seguito gran parte del discorso di Renzi al Senato. Per quanto mi sia sforzato di ascoltarlo senza pregiudizi non ne ho ricavato una grande opinione. I discorsi di Letta erano algidi annoiavano a morte ma erano appunto i discorsi che uno si aspetta da un uomo di governo. Il discorso di Renzi mi ha annoiato ma in modo diverso. Mi è sembrato uno sforzo affabulatorio costruito su una trama...

(24 Febbraio 2014)

Pietro Ancona

L'Italia non è una Banca

Per quanto l'etica pubblica sia stata sotterrata da un pezzo , l'Italia della Politica. l'establishment, insomma gli oligarchi sono stati storditi e confusi e poi sconcertati ed irritati dalla violenta estromissione in stile mafioso che il fiorentino ha fatto del suo compagno di partito Letta. Renzi aveva giurato diverse volte che non avrebbe mai toccato Letta e che non avrebbe preso nessuna scorciatoia...

(16 Febbraio 2014)

Pietro Ancona

Perchè sono furiosi e vedono rosso.

Eugenio Scalfari grande trombone del giornale-partito Repubblica titolava la sua omelia domenicale al gregge di centro-sinistra "Il bivacco di manopoli accampato in Parlamento". Il bivacco sarebbe costituito dai deputati stellati. Mi sono chiesto perchè tanta furia, tanta voglia di criminalizzazione della opposizione grillina. I toni sono esagitati a cominciare da quelli usati dalla Boldrini...

(2 Febbraio 2014)

Pietro Ancona

Magistrati

Ci sono un paio di cose che non condivido della Magistratura e che mi sono proprio diventate indigeste. La prima è il vestiario della magistratura che viene sfoggiato in particolare nelle inaugurazioni dell'anno giudiziario. La pompa magna delle pellicce di ermellino e del rosso. Un bianco ed un rosso particolari che sottolineano il ruolo appunto di coloro che detengono il Monopolio del Giudizio...

(25 Gennaio 2014)

Pietro Ancona

La velocità è un male!

Molti lodano la velocità che Renzi ha impresso alla politica italiana senza rendersi conto che è una velocità interna ad un immobile palude, qualcosa che gira verticosamente facendo un mulinello in acque stagnanti e fetide che invece andrebbero rinnovate. La velocità non è un pregio perchè le decisioni rapide semplificano e riducono al minimo il procedimento...

(20 Gennaio 2014)

Pietro Ancona

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

71613