il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Ultime notizie    (Visualizza la Mappa del sito )

NO MUOS

NO MUOS

(10 Agosto 2013) Enzo Apicella
Un centinaio di manifestanti no-Muos è riuscito a sfondare la recinzione e ad entrare nella base militare americana di Niscemi, in Sicilia.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Ultime notizie (dall'Europa)

Capitale, ambiente e salute

Ultime notizie (dal 17 Ottobre 2012 a oggi )

Plastica dentro il pane: Naturasì ritira baguette classica gluten free

Allerta lanciata dall'Ufficio federale della sicurezza alimentare tedesco

La catena di supermercati di prodotti biologici Naturasì richiama la baguette classica Schinitzer gluten free per rischio di presenza di pezzi di plastica all’interno. Nello specifico, il prodotto richiamato è la confezione da 360 grammi con termine massimo di scadenza del 03/01/2018, prodotta dall’azienda tedesca Schnitzer GmbH & Co. NaturaSì invita chiunque l’avesse...

(30 Agosto 2017)

Giovanni D’AGATA

«Radiazioni superiori al normale»: parzialmente chiuso impianto nucleare in Gb

Il contestatissimo impianto di ritrattamento nucleare di Sellafield, in Cumbria, Gran Bretagna, è stato parzialmente chiuso dopo che sono stati rilevati «livelli elevati di radioattività». Secondo quanto ha riferito un portavoce della centrale di Sellafield alla Bbc, «Un allarme perimetrale è scattato a nord del sito e ogni edificio è stato controllato....

(31 Gennaio 2014)

greenreport.it

Francia: incidente in un sito nucleare di Areva

In un sito di riciclaggio di materiale radioattivo dell'Areva, nel nord della Francia, si è verificato un incidente avvenuto un mese fa ma reso noto solo in queste ore. "Il 9 settembre - ha comunicato l'Autorità per la sicurezza nucleare di Parigi - è stato segnalato un valore anormale nell'igrometria" (la misura dell'umidità dell'aria) in un sito per il riprocessamento...

(8 Ottobre 2013)

Redazione Contropiano

Francia, Greenpeace 'assalta' centrale Tricastin: "Hollande, presidente della catastrofe?"

Decine di attivisti di Greenpeace hanno fatto irruzione nella centrale nucleare Edf di Tricastin, nel sud della Francia, chiedendo che il governo la chiuda. "Con questa azione, Greenpeace chiede a Francois Hollande di chiudere Tricastin, una delle cinque centrali più pericolose di Francia", recita un comunicato dell'organizzazione. Dodici di loro sono stati fermati. I militanti di Greenpeace...

(15 Luglio 2013)

A. F. - controlacrisi.org

Lituania: nucleare, no grazie

Martedì 16 Ottobre 2012 23:00 «Il governo dovrà tenere conto del parere della popolazione, ma poi dovrà anche prendere la decisione più vantaggiosa per la Lituania». L'ambiguo commento della presidente Dalia Grybauskait?, la dice lunga sul reale valore del referendum che domenica scorsa ha detto no al ritorno al nucleare nel paese baltico. Eppure i dati...

(17 Ottobre 2012)

Massimiliano Ferraro - Altrenotizie

"Acqua bene pubblico e non merce": comincia il cammino per una legge europea

La Commissione europea ha ufficialmente ricevuto la prima European citizens' initiative (Iniziativa dei cittadini europei o Eci) e riguarda l'acqua, da ritenersi "un bene pubblico e non una merce". Infatti, sono in corso raccolte di firme, e di sostegno, per una vasta serie di argomenti, ma la prima a passare il paletto dell'Eci, e quindi essere ricevuta dalla Commissione con il supporto verificato...

(24 Dicembre 2013)

Fabio Sebastiani - controlacrisi

Rosia Montana: un piccolo passo verso la vittoria

Ieri il movimento Save Rosia Montana ha fatto un piccolo passo verso la vittoria: il parlamento romeno ha riconosciuto l’incostituzionalità della legge emanata quest’estate, la quale dichiarava il territorio di Rosia Montana una zona di interesse strategico e perciò sospendeva le leggi ordinarie riguardanti l’apertura dei cantieri. Dopo 16 anni di intenso lobbying...

(12 Dicembre 2013)

Infoaut

Taksim, gli alberi della discordia

http://www.youtube.com/watch?v=oIM829xvfN8 La valle della rivolta bosforina è al centro di una Istanbul che non può essere che storica. Si chiama Gezi park e i suoi alberi, pur non secolari ma antichi di quasi cent’anni, rischiano tagli e sradicamenti per il piano governativo di risistemazione della zona a ridosso di piazza Taksim. Ecologisti, giovani dell’opposizione, studenti...

(30 Maggio 2013)

Enrico Campofreda

Istanbul, protesta per difendere Gezi Park da cemento e speculazioni

Il Gezi Park è una delle più antiche aree verdi di Istanbul e da qualche anno a questa parte è anche l'ultima ad essere rimasta nel centro città. Nei mesi scorsi il governo ha annunciato di voler eliminare il parco per creare un''area pedonale'', che tradotto significherebbe una colata di cemento sul parco per far spazio ad un centro commerciale. La notizia ha da subito...

(29 Maggio 2013)

Infoaut

La lotta per la terra è lotta per la libertà.
Vogliamo i boschi, la terra e l'acqua. Non una tomba d'oro.

Succede in Calcidica. É cominciata proprio dal bosco di Skouriés, in Calcidica, l'attuazione del progetto della Ellenikos Xrisos Spa, impresa di estrazione mineraria appartenente per il 95% alla multinazionale canadese Eldorado Gold e per il 5% all'industriale greco Bobola. Appurato ormai che questo tipo di "attività" sia letale per la vita, e nonostante il Consiglio di Stato...

(14 Marzo 2013)

Alcune solidali da un'altra sponda del Mediterraneo

40.000 in corteo contro l'aeroporto di Notre-Dame-des-Landes

Decine di migliaia di persone hanno partecipato alla manifestazione di ieri pomeriggio contro la costruzione dell’aeroporto di Notre-Dame-des-Landes, a pochi chilometri da Nantes. Circa 40.000 persone sono accorse da tutta la Francia per quella che è stata definita una giornata di mobilitazione che lascerà il segno, a dispetto della solita guerra sui numeri messa in piedi dalla...

(18 Novembre 2012)

Infoaut

Varsavia: fallita la conferenza sul clima

“Alla Conferenza dell’Onu sul clima gli interessi delle società energetiche che inquinano vengono prima di quelli dei cittadini”: lo hanno denunciato in una nota congiunta alcune delle principali organizzazioni non governative impegnate nella difesa dell’ambiente, annunciando giovedì la decisione di abbandonare i lavori di Varsavia. “La Conferenza avrebbe...

(23 Novembre 2013)

Luca Fiore - Contropiano

LA BUFFONATA DELLA CONFERENZA SUL CLIMA

Redazione di Operai Contro, Mentre il mondo sperimenta in diretta il sapore del cambiamento climatico e gli eventi estremi mordono le Filippine, il Midwest americano, la Sardegna, sul ponte di comando della nave a cui è stata affidata la difesa del clima si guarda un altro film. Guidata dalla regia polacca, la conferenza Onu di Varsavia è troppo occupata ad ammirare le prospettive di...

(22 Novembre 2013)

operaicontro.it

Le «colpe umane» sotto l'effetto serra

VERTICE MONDIALE SUL CLIMA A VARSAVIA Le accuse degli scienziati nel documento che domani apre il summit Poco più di un mese fa, a Stoccolma, è stato pubblicato l'ultimo rapporto sul clima dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc) dell'Onu. Adesso ci sono più di duemila pagine - una sintesi delle circa diecimila pubblicazioni scientifiche più recenti - che...

(10 Novembre 2013)

LUCA FAZIO, IL MANIFESTO

No Tav, No Tgv, la protesta è bilingue

LIONE In piazza durante il vertice. Pullman bloccati e gas urticante sui manifestanti «Le garanzie democratiche non sono in dubbio solo al di qua delle Alpi, in Val di Susa. Lo sono anche in Francia, nella tranquilla Lione, blindata all'inverosimile. È stata una giornata dura, estenuante. Hanno cercato in ogni modo di non farci raggiungere la città capoluogo del Rhône-Alpes,...

(4 Dicembre 2012)

Mauro Ravarino - Il Manifesto

658186