il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Movimento    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

Archivio notizie:: Altre notizie

Roma: manifestazione per la Palestina

cronaca a cura di Soccorso Popolare

(10 Marzo 2002)

Roma, 9 marzo 2002

Decine di migliaia di persone, sicuramente molte di più delle cinquantamila asserite dalla polizia.

Il maltempo, la pioggia costante, non ha impedito lo svolgersi della più importante scadenza italiana del movimento contro la guerra.

Erano presenti tutte le regioni, i poli di aggregazione del paese.

Il tentativo di annacquamento e strumentalizzazione della manifestazione da parte del ceto politico e dei partiti non è passato. I rapporti di forza evidentissimi hanno imposto la rinuncia agli interventi dei partiti (tra cui quelli, come verdi e pdci ds, colpevoli non pentiti di aver approvatoi aggressioni imperialiste).

Presenti anchi moltissimi palestinesi, famiglie intere, donne, bambini. presenti anche molti immigrati di altre nazionalità.

I media naturalmente hanno distorto del tutto il senso politico della manifestazione, la grande spontaneità popolare, la sua decisione attribuendola al ceto politico tradizionale quasi del tutto assente e comunque uscito malconcio e sonoramente (caso del pecoraio) fischiato.

I cavalcatori di tigri cominciano a ballare.

Adesso bisogna che l'enorme sdegno si traduca in azione politica diffusa, si radichi nei territori, si dispieghi in azioni concrete di solidarietà con la Palestina.

Tutto il mondo del capitale, della guerra, tutto il sistema imperiale del profitto aiuta Israele, noi dobbiamo urgentissimamente aiutare i palestinesi.

Una serie di iniziative urgenti di controinformazione, soccorso concreto. non dobbiamo lasciar macellare l'Intifada, la lotta coraggiosa di tutto un popolo.

Numerosi accordi di cooperazione tra territori sono stati stretti ieri a Roma.

Non ci interessano le convulsioni dei vecchi ceti politici. Quello che ci interessa è che il massacro del popolo palestinese venga fermato e che si dipani da subito il soccorso e che si costruisca la rete della nuova solidarietà contro la guerra civile totale che il capitale ci ha scatenato contro e che va contrasta e rivolta contro di lui fino a toglierselo dalle palle definitivamente. Questo è il nuovo mondo possibile, il resto, come dicevano ieri i cartelli delle donne palestinesi,tutte le soluzioni sostenibili, che implicano la sua persistenza, è senza futuro.

Soccorsopopolare - pd
soccorsopopolare@libero.it

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Soccorso Popolare - Padova»

2481