il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Italiani!

Italiani

(15 Agosto 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Contro la repressione delle lotte e lo sfruttamento. Per il diritto all’esistenza

sabato 29 dicembre iniziativa pubblica a vibo valentia su lavoro, precarietà e repressione delle lotte sociali

(24 Dicembre 2007)

Negli ultimi 15 anni abbiamo assistito ad un forte e progressivo arretramento delle condizioni di vita e di lavoro, conseguenza questa delle politiche antipopolari e antisociali perpetrate dai governi di centro destra e centro sinistra, due facce della stessa medaglia, entrambe espressione degli interessi del capitale nazionale e internazionale.

La legge 30 introdotta dal precedente governo Berlusconi non è altro che uno dei tanti tasselli che vanno a comporre la più generale destrutturazione del mercato del lavoro e smantellamento dello stato sociale iniziato con la politica antioperaia del primo governo Prodi (Legge Treu e riforma pensione Dini) culminante oggi con l’accordo sul protocollo del 23 luglio su welfare e pensioni, siglato (e qui sta l’aggravante) mediante l’appoggio incondizionato dei partiti della fantomatica sinistra radicale che sul consenso e i voti degli operai hanno costruito la loro fortuna elettorale, e della triplice confederale che ha ormai interiorizzato a tal punto la pratica nefasta della concertazione con gli apparati borghesi di potere (confindustria e governo) tanto da poter essere annoverata tra i principali avversari delle lotte e rivendicazioni dei lavoratori.

In un siffatto contesto di ipersfruttamento dei lavoratori, di precarietà esistenziale, e di subalternità delle più elementari forme di diritto e di sicurezza dell’uomo all’ interesse materiale del profitto da parte dei padroni, la lotta di classe si dimostra ancora oggi l’unica chiave di lettura realistica dell’esistente, e soprattutto l’unica possibilità di riscatto per gli sfruttati.

Contro lo sfruttamento e la violenza dei padroni solo la lotta di classe paga

SABATO 29 DICEMBRE 2007 ORE 10.00
BIBLIOTECA COMUNALE DI VIBO VALENTIA
ASSEMBLEA PUBBLICA

INTERVERRANNO:
LUIGI IZZO (Cooperativa Cantieri Navali Megaride)
ANTONINO CAMPENNI (Confederazione Cobas)
MICHELE PASANNANTE (Operaio licenziato SATA Melfi)
IGOR PAPALEO (Associazione Unità Comunista-Napoli)

COORDINA:
CARMELO SERGIO (Associazione Unità Comunista-Vibo Valentia)

Nel corso dell’assemblea verrà presentato il libro:
UNA STORIA DI LOTTA E RESISTENZA OPERAIA A NAPOLI. I CANTIERI NAVALI PARTENOPEI 1933-1998

Unità Comunista - Vibo Valentia
http://unitacomunistavibovalentia.blogspot.com

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Alternanza o alternativa?»

Ultime notizie dell'autore «Coordinamento per l’Unità dei Comunisti – Calabria»

5855