il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Stato / mafia

Stato / mafia

(12 Settembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 100 di Alternativa di Classe
    (16 Aprile 2021)
  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 408 - Aprile 2021
    organo del partito comunista internazionale
    (15 Aprile 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Stato e istituzioni)

    Elezioni politiche del prossimo aprile

    non cambierà niente… tranne il nome di qualche fortunato inquilino di Palazzo Madama e di Montecitorio

    (30 Marzo 2008)

    Le elezioni del prossimo 13 e 14 Aprile, resteranno nella storia degli annali politici nazionali, per l’omogeneità e intercambiabilità delle forze politiche in campo.

    Del resto, anche i programmi dei principali partiti in competizione, altro non sono che due diverse visioni di una stessa politica economica e sociale ispirata alle volontà di confindustria; le differenze, se mai dovessero esserci, riguardano solo il percorso da intraprendere per la realizzazione di un unico scopo, e cioè l’arricchimento del capitale a scapito del lavoro.

    Stesso discorso, pur con prospettive politiche ed eventuali soluzioni diverse, si può fare con gli altri schieramenti, più o meno piccoli, ispirati al centro moderato, cattolico, e fortemente conservatore; mentre, da neanche considerare, le micro-formazioni ispirate a ideali pseudo fascisti e populisti.

    Qualcuno dirà: per i settori sociali svantaggiati c'è l'Arcobaleno, che inoltre dà voce alla protesta contro la guerra. Di male in peggio. Come rappresenta la lotta contro la guerra l'Arcobaleno, con Bertinotti che si mette la spilla della pace durante le parate militari? O votando il rifinanziamento di tutte le missioni belliche e contribuendo a nascondere notizie come i frequenti raid italiani in Afghanistan?

    E non si va certo meglio se si prende come riferimento il mondo del lavoro.

    Quanto poco classismo vi sia nella sinistra alternativa, lo si può capire dal sostegno totale dato nel passato ad un governo che ha mantenuto la legge 30 e che ci ha regalato il protocollo Damiano, nonché dalle sue politiche locali. A Roma, infatti, l'Arcobaleno non disdegna di appoggiare Rutelli, l'uomo che fino a ieri, su Liberazione, era indicato come il servo della CEI e della Confindustria.

    Qualcosa di diverso e fuori dal coro comune, lo possono rappresentare le piccole formazioni politiche di estrema sinistra; ma lì è un altro discorso… c’è la garanzia data dalla presenza nell’interno del contrassegno elettorale della storica “falce e martello”, da sempre simboli del lavoro e del riscatto dei popoli oppressi.

    Ecco, in questo contesto politico ci avviciniamo alla fatidica data del 13 e 14 Aprile che, a prescindere dei risultati elettorali e dalle innumerevoli promesse di voler cambiare tutto, in fondo in fondo non cambierà niente… tranne il nome di qualche fortunato inquilino di Palazzo Madama e di Montecitorio.

    Termoli, 30/03/2008

    Roberto Pano

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Elezioni politiche aprile 2008»

    3057