il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Eric Hobsbawm

Eric Hobsbawm

(11 Ottobre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Memoria e progetto:: Altre notizie

Silvio Serino ci ha lasciato questa notte.

(11 Aprile 2008)

Il compagno con cui abbiamo condiviso tante battaglie non è riuscito ha superare quest'ultima sfida contro cui pure si è battuto tenacemente fino alla fine come era nella sua indole.
Le persone ed i compagni che hanno avuto la fortuna di conoscerlo piangono la perdita di un militante comunista a tutto tondo. Un attivista che ha saputo coniugare il suo impegno di radicale internazionalista con la disponibilità a confrontarsi e a discutere con chiunque fosse animato da un sano rifiuto delle attuali relazioni sociali capitalistiche in cui tutti gli aspetti della vita sono mercificati.
Ci mancheranno la sua curiosità la sua voglia di comprendere senza farsi condizionare da luoghi comuni e da presunte verità rivelate, ma sempre finalizzate a rendere più efficace il proprio impegno politico rivoluzionario. I suoi contributi sulla radicata presenza di posizioni eurocentriche anche nella fila del movimento operaio e comunista, il suo studio della realtà cinese passata e presente sono solo alcuni dei temi della ricerca che lo hanno visto impegnato recentemente e che solo la terribile malattia che lo ha colpito è riuscita ad interrompere bruscamente.
In questo momento di dolore ci piace ricordarlo per il suo instancabile attivismo, per l'ottimismo che lo caratterizzava e che riusciva a trasmettere a chiunque gli stava intorno.
Speriamo solo di recuperare almeno una parte dei suoi preziosi insegnamenti che ci ha fornito con il suo esempio militante e con la sua battaglia politica per il comunismo.

I compagni di Red Link

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Red Link - Napoli»

Commenti (1)

Non smetterò mai di ricordarlo

Per me è stato un punto di riferimento: mi ha insegnato a ragionare libero dalla ideologia borghese e mi ha fatto capire che anche il miglior compagno è un uomo e quindi ha dei limiti. Mi rattrista constatare che oggi non c'è NESSUNO che possa educare compagni come Silvio Serino, Massimo Pumilia, Raffaele Piccolo e pochi altri.
Dovrebbero essere compagni di questo calibro (ognuno per le sue caratteristiche e per le proprie possibilità) a guidare un'organizzazione. Noi dovremmo imparare da gente come loro e obbedirli perchè sono (o purtroppo) erano dei generali della rivoluzione.
Invece cadiamo e ricadiamo sempre in una guerra personale individualistica, ideologica e intellettuale. Com'è triste vedere coloro i quali pretendono di essere rivoluzionari cadere nelle trappole solite della borghesia che ci tende oramai da secoli.
Quando avrà fine questa scaramuccia tra compagni?
Perchè siamo così pochi e lontani gli uni dagli altri?
Nel momento in cui scrivo, io (ed è vero, credetemi!) PIANGO, perchè manchiamo di rispetto a tutti le persone che muoiono e moriranno: palestinesi, iracheni, iraniani, italiani, americani...in un unica parola al PROLETARIATO...
Sono un soldato, Silvio, e non ho più un generale...

(22 Aprile 2008)

Gil_Grissom

niko75m@gmail.com

7586