il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Uccidevano per divertimento

Uccidevano per divertimento

(22 Settembre 2010) Enzo Apicella
Cinque soldati usa in Afghanistan sotto corte marziale perché uccidevano civili afghani senza alcuna ragione se non il divertimento personale

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

60 anni di occupazione 60 anni di resistenza

In Italia: 10 maggio manifestazione nazionale a Torino – inizio ore 14 corso Marconi Nel mondo arabo: 15 maggio mobilitazioni di massa ai confini israeliani partendo da Libano, Siria, Giordania, Egitto

(4 Maggio 2008)

Al Nakba è l’appellativo che i Palestinesi danno al 15 maggio 1948, data in cui lo stato d'Israele si è impossessato delle terre, delle case e delle vite del popolo palestinese, data in cui il popolo palestinese si è trasformato in una nazione di rifugiati. E’ questa la scadenza che vogliamo ricordare e per questo, nel corso delle nostre iniziative verrà presentato l’appello al sostegno del boicottaggio della Fiera del Libro di Torino che quest’anno ha invitato Israele come ospite d’onore per celebrare i 60 anni della sua nascita, ignorando il dramma palestinese.
Saranno a disposizione dei partecipanti vari materiali sulla questione palestinese, fra cui il video sulla Sesta Conferenza del Cairo contro l’occupazione USA e sionista che si è svolta a fine marzo al Cairo (Egitto) (vedi gli atti tradotti dalla nostra associazione http://www.laltralombardia.it/public/docs/cairoconference.html) e un’esclusiva intervista al compagno Abu Ahmad Fouad dell’ufficio politico del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina.
Faremo appello anche al sostegno e all'adesione alla Campagna internazionale contro l'occupazione USA e sionista (vedi la scheda tradotta in italiano dalla nostra associazione http://www.laltralombardia.it/public/docs/cairoconference1.html) e in particolare pubblicizzeremo le azioni urgenti proposte per il 15 maggio, di seguito elencate, alcune delle quali hanno già trovato riscontro in Italia con le iniziative contro la Fiera del Libro di Torino e la manifestazione nazionale che si svolgerà a Torino il 10 maggio prossimo:
1. Organizzazione di una vasta campagna politica e mediatica contro l’entità sionista in occasione del 60esimo anniversario dell’occupazione della Palestina e della costituzione del cosiddetto stato di Israele.
2. Organizzazione di dimostrazioni di massa in tutti i paesi del mondo il giorno 15 maggio 2008 facendo appello a tutte le organizzazioni professionali e sindacali del mondo arabo ed internazionale affinché coordinino queste manifestazioni per la stessa ora.
3. Partecipazione alle manifestazioni per il diritto al ritorno che partiranno il 15 maggio 2008 dai paesi limitrofi (Giordania, Egitto, Siria, Libano) e che si dirigeranno verso i confini rivendicando la liberazione ed il diritto al ritorno.
Vogliamo sottolineare che quest’ultima iniziativa ha un’importanza rilevante e auspichiamo che la notizia si diffonda capillarmente: i profughi palestinesi hanno deciso finalmente di applicare con un atto dimostrativo
la risoluzione ONU n. 194 del dicembre 1948, colpevolmente dimenticata dalle democrazie occidentali e da parte del mondo arabo. La questione del diritto al ritorno è un argomento tabù e nessuno più ricorda che l’art 11 di questa risoluzione recita: “ai profughi che vogliono ritornare nelle loro case e vivere in pace con i vicini dovrà essere data questa possibilità nel più breve tempo possibile e a quelli che scelgono di non ritornare dovrà essere pagato un risarcimento per le loro proprietà.”
In Libano si prevede la partecipazione di più di 100mila profughi alla manifestazione che si dirigerà verso il confine settentrionale di Israele e si stanno organizzando manifestazioni anche in Cisgiordania e nella striscia di Gaza.
Gli organizzatori stigmatizzano così i capi di stato e di governo che stanno progettando di partecipare alle celebrazioni israeliane: “Questo è il giorno in cui i Palestinesi sono stati sradicati dalla loro terra. Sarebbe meglio che questi leaders visitassero i campi dei profughi che sono le vittime della cosiddetta indipendenza di Israele”.

NEL 60° ANNIVERSARIO DELLA NAKBA
LE INIZIATIVE DI MAGGIO DE L'ALTRA LOMBARDIA - SU LA TESTA
PER IL BOICOTTAGGIO DELLA FIERA DEL LIBRO DI TORINO


6 maggio PAVIA - piazza della Vittoria - banchetto dalle 17.30 alle 19.00

7 maggio MANTOVA - piazza delle Erbe - banchetto dalle 17.30 alle 19.00

8 maggio LODI - piazza Castello - banchetto dalle 17.30 alle 19.00

8 maggio BOLOGNA - Aula 2 Facoltà di Lettere - via Zamboni, 38 - proiezione filmato “Questione Palestina: dai campi profughi in Siria al Muro della vergogna” - ore 17:30

16 maggio MILANO - SESTO SAN GIOVANNI - CPO La Fucina - proiezione filmato “Libano e Palestina: due popoli in lotta contro l’imperialismo” - ore 21:30

24 maggio SCHIO (VI) – iniziativa organizzata dai Giovani comunisti del PRC – proiezione filmato: “Libano e Palestina: due popoli in lotta contro l’imperialismo”, sarà presente Ali Rashid

L'altra Lombardia - SU LA TESTA

8962