il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Serva dell'imperialismo

Serva dell'imperialismo

(19 Marzo 2011) Enzo Apicella
Il governo italiano mette a disposizione 7 basi militari per l'attacco alla Libia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

18 gennaio: Manifestazioni in tutto il mondo contro la guerra

(21 Gennaio 2003)

Centinaia di migliaia di persone hanno manifestato in tutto il mondo per dire no alla guerra in Iraq. A dodici anni dal conflitto nel Golfo, il movimento pacifista è sceso in piazza ieri in Giappone, in Medio Oriente, in Europa e anche negli Stati Uniti.

Italia
Numerose le manifestazioni in tutto il Paese. A Firenze pacifica catena umana tra i due ponti sull'Arno tra i quali ha la sede il consolato Usa. A Napoli corteo organizzato dai 'no global', con la partecipazione di circa 2 mila attivisti. Qualche incidente a Bologna per i contemporanei raduni del Social Forum e di Forza Nuova, che volantinava contro gli arresti di propri militanti in Veneto.

Stati Uniti
Con temperature polari che hanno scoraggiato molte adesioni, circa 50 mila pacifisti si sono ritrovati a Washington per una grande manifestazione organizzata da gruppi come 'Answer' e 'Act Now to Stop War and End Racism'. Il presidente Bush ha detto che le proteste confermano la forza della democrazia americana.

Gran Bretagna
Migliaia di britannici hanno manifestato nelle principali città: a Londra, a Birmingham, a Nottingham, a Cardiff e in decine di altri centri minori lo slogan è stato 'Don't Attack Iraq'.

Russia
A Mosca manifestanti con bandiere rosse e ritratti di Lenin, Stalin e Arafat hanno sfilato davanti all'ambasciata degli Stati Uniti.

Francia
200mila persone sono scese in strada in una quarantina di città. A Parigi, erano in 20 mila secondo gli organizzatori a reclamare l'uso del diritto di veto al Consiglio di sicurezza "per delegittimare" l'unilateralismo degli americani.

Germania
In un paese dove l'opposizione alla guerra si attesta intorno all'80 per cento, i pacifisti si sono mobilitati in molte città. A Rostock, nel nord-est del paese, sono scese in piazza tra le 3 mila e le 5 mila persone. A Tuebingen (Tubinga), nel sud-ovest, una protesta dei 'no global' ha chiamato a raccolta un migliaio di manifestanti.

Siria
Migliaia e migliaia di persone hanno partecipato a un corteo nella capitale Damasco.

Libano
A Beirut, ottomila dimostranti hanno esibito bandiere irachene e palestinesi e cartelli inneggianti ad attentati suicidi contro gli interessi americani nel mondo.

Egitto
Mille dimostranti hanno chiesto alle autorità di negare alle forze anglo-americane il transito dal Canale di Suez.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «J18 contro la guerra»

Ultime notizie dell'autore «Radio Città Aperta - Roma»

7371