">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Detroit bankrupt city

Detroit bankrupt city

(19 Luglio 2013) Enzo Apicella
Detroit è fallita, rischio di migliaia di licenziamenti e di tagli alle pensioni municipali

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Rieccoli: gia’ pronti con un ennesimo imbroglio

(7 Giugno 2008)

Ieri in nome del finto rafforzamento del contratto nazionale, hanno eliminato la scala mobile. Oggi, in nome del finto rafforzamento della contrattazione decentrata, vogliono eliminare il contratto nazionale.

I sindacati di base respingono questo nuovo imbroglio, con cui si vorrebbe farci credere che per aumentare le retribuzioni sarebbe necessario svuotare di contenuti il contratto nazionale, vincolare il salario alla produttività, spingerci a fare ancora più straordinari, estendere il lavoro precario e diversificare ancora di più le retribuzioni da fabbrica a fabbrica, da provincia a provincia, da regione a regione (una specie di nuove “gabbie salariali”, come 40 anni fa).

CONTRO QUESTE MANOVRE TRUFFALDINE i sindacati di base promuovono per il 20 giugno una giornata di mobilitazione nazionale per

- retribuzioni e pensioni uguali a quelle dei lavoratori dei Paesi europei più avanzati;
- recupero automatico, per salari e pensioni, del potere d’acquisto falciato dal caro-vita;
- sicurezza nei luoghi di lavoro e severe sanzioni penali per gli imprenditori che provocano infortuni gravi o mortali;
- abolizione delle leggi Treu, Biagi-Maroni e sui contratti a termine, che precarizzano il lavoro e negano ai giovani il diritto di progettarsi il futuro;
- NO alla pretesa padronale di scegliere le organizzazioni sindacali con cui fare le trattative, SÌ al riconoscimento ai lavoratori del diritto di decidere da quale sindacato farsi rappresentare, SÌ alla parità dei diritti per tutte le organizzazioni sindacali.

Basta con le politiche di guerra sostenute sia dai governi di destra che da quelli di centrosinistra: vogliamo il ritiro delle truppe italiane dalle operazioni di guerra all’estero, la chiusura delle basi militari straniere in Italia, il taglio drastico delle spese militari, anche per rendere possibile il potenziamento dei servizi sociali.

INVITIAMO LAVORATORI, DELEGATI, ORGANIZZAZIONI CHE HANNO A CUORE I DIRITTI DI CHI LAVORA A PARTECIPARE ALLA RIUNIONE CHE SI TERRÀ IL 10 GIUGNO ALLE ORE 18 NELLA SEDE COBAS IN VIA S. LORENZO 38 A PISA, IN PREPARAZIONE DELLA GIORNATA DI MOBILITAZIONE DEL 20 GIUGNO.

CONFEDERAZIONE COBAS e RDB/CUB - Pisa

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Difendiamo il contratto nazionale di lavoro»

4648