il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Libero mercato

Libero mercato

(18 Novembre 2008) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Robin Hood tax: L’elemosina di stato!

Quando la borghesia riduce il proletariato in condizioni tali di povertà da doverlo poi nutrire invece di esserne nutrita, Karl Marx.

(23 Giugno 2008)

La crisi economica epocale che dilania l’economia capitalistica si aggrava sempre di più, recessione ed inflazione riducono sempre di più i livelli salariali dei lavoratori, massacrati da un ventennio di politiche economiche che hanno arricchito in maniera abnorme ristretti gruppi sociali e impoverito e ridotto quasi alla miseria la stragrande maggioranza della popolazione. Stipendi che a malapena garantiscono i fabbisogni alimentari, pensioni sempre più miserabili, il precariato lavorativo che abbraccia settori sempre più ampi di lavoratori.

La Robin Hood tax è l’esemplificazione più chiara della attuale condizione della popolazione dei lavoratori in Italia. Si prende una piccola parte degli enormi sovrapprofitti ottenuti dalle compagnie petrolifere in questi anni e attraverso una card si distribuisce ai settori più poveri ed indigenti della popolazione 400 Euro annui, vale a dire circa 1 Euro e qualche centesimo al giorno.
E’ una cosa davvero vergognosa, è la dimostrazione che vi è un’ampia massa di cittadini ormai al di sotto della soglia di povertà, ridotti alla condizione di mendicanti.

E’ anche un atto di accusa e una condanna definitiva per quelle organizzazioni che in questi anni avrebbero dovuto rappresentare gli interessi dei lavoratori e tutelarli, Partito Democratico, Rifondazione Comunista, CGIL , CISL, UIL, non solo non hanno difeso gli interessi storici delle classi sociali di cui avrebbero dovuto essere espressione, ma non sono stati capaci nemmeno di difendere gli interessi minimi, le condizioni minime di esistenza delle classi lavoratrici. Se i padroni, attraverso un governo che è la massima espressione dei loro interessi, avvertono la necessità di fare elemosine di massa, significa che queste organizzazioni a cui i lavoratori hanno affidato la loro rappresentanza negli ultimi decenni, hanno perso totalmente la loro funzione. Oggi più che mai sono necessarie organizzazioni politiche e sindacali che pongano al centro della lotta politica la difesa degli interessi di classe dei lavoratori, attraverso una fiscalità che favorisca le fasce più deboli, il ripristino della scala mobile, un salario minimo per tutti di 2000 euro mensili.

BLOG: http://unitcom.blogspot.com

Collettivo Karl Marx Cardarelli

4808