il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Suora Pronobis

Suora Pronobis

(10 Settembre 2011) Enzo Apicella
Maurizio Sacconi spiega l'articolo 8 della Manovra (quello sui licenziamenti senza giusta causa) con l'esempio delle suore violentate: "basta dire di no"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Diritti sindacali)

I lavoratori di Comdata per una radicale revisione dell'accordo di II livello

(3 Agosto 2008)

Il 16 Luglio scorso le lavoratrici e i lavoratori di Comdata hanno aderito massicciamente allo sciopero indetto per una radicale revisione dell'accordo di II livello che l'azienda ha firmato con Cgil e Cisl.

Ricordiamo a tutti gli smemorati che l'adesione non è stato il frutto di un sentimento goliardico dei dipendenti ma una scelta dettata da un dissenso reale e profondo nei confronti di un accordo che già prima dello sciopero era stato rigettato nelle assemblee svoltesi a giugno nelle sedi di Torino e di Ivrea.

Due giorni dopo la FLMU-CUB ha inviato una richiesta alla Direzione aziendale di un incontro per discutere i punti per i quali era stato indetto lo sciopero dello scorso 27 Dicembre. A distanza di più di una settimana NON È GIUNTA ALCUNA RISPOSTA.

“Questo è un brutto segnale” parafrasando la frase dell'a.d. dott. Fiorenzo Codognotto, già... Il fatto che l'azienda non riconosca come controparte una fetta consistente di lavoratori, che ricordiamo nelle sedi di Torino e Ivrea sono la maggioranza!, è proprio un brutto segnale che ci riporta ai tempi dove le aziende sceglievano le controparti con le quali trattare. Ricordiamo che sono passati diversi decenni, fatti di lotte dove i lavoratori hanno conquistato il diritto di organizzarsi in modo indipendente da sindacati corrotti che fanno tutto tranne che difendere gli interessi dei lavoratori.

Come Collettivo proponiamo quindi a tutte le RSU delle sedi di Torino e Ivrea di indire un'assemblea retribuita all'interno dell'azienda dove tutti i dipendenti si confrontano liberamente per esprimere, senza intimidazioni di funzionari sindacali prezzolati, la propria opinione

COLLETTIVO LAVORATORI COMDATA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Diritti sindacali»

Ultime notizie dell'autore «Collettivo Lavoratori Comdata»

8259