il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Berlusconi bombarda

Berlusconi bombarda

(26 Aprile 2011) Enzo Apicella
Dopo aver escluso l'impiego di aerei italiani bombardare la Libia, Berlusconi promette ad Obama l'esatto contrario

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • L’iniquità dell’Irpef
    (18 Gennaio 2022)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    il documento sulla riforma del modello contrattuale, firmato da CGIL-CISL-UIL, deve essere profondamente modificato

    Ordine del giorno dei lavoratori della Dana Italia Rovereto e Arco

    (27 Luglio 2008)

    Le lavoratrici e i lavoratori Dana Italia spa di Rovereto riuniti in Assemblea in data 8 luglio 2008 ritengono che il documento sulla riforma del modello contrattuale, firmato da CGIL-CISL-UIL, vada profondamente modificato..

    Questa riforma produrrebbe sostanzialmente 3 effetti:

    1) nella fase in cui i salari di chi lavora avrebbero bisogno di un aumento del potere d’acquisto attraverso il rafforzamento del Contratto Nazionale si sceglie di indebolirlo puntando soltanto su una “contrattazione di secondo livello”.

    2) Non e’ previsto alcun meccanismo certo e trasparente di recupero del potere di acquisto dei salari: il Contratto Nazionale non riuscirebbe infatti ad aumentarlo esclusivamente attraverso la formula del recupero dell'inflazione realisticamente prevedibile;

    3) Per quanto riguarda il Percorso Democratico viene sancito ufficialmente che le lavoratrici e i lavoratori possono non avere più voce in capitolo sulle piattaforme che riguardano questioni fondamentali della loro vita.

    Sosteniamo che il Contratto Nazionale vada invece rafforzato e visto che si propone di allungare a 3 anni la sua durata (altro elemento questo di arretramento; l’attuale rinnovo e’ previsto ogni 2 anni) e’ necessaria l’introduzione di un sistema automatico di recupero dell’inflazione che garantisca la stabilita’ del potere di acquisto negli anni di vigenza contrattuale.

    Riteniamo che ogni lavoratore debba potersi esprimere attraverso modalità trasparenti e certificate su tutti gli accordi che riguardano la propria vita lavorativa.

    Viceversa un Sindacato che non prevede il naturale coinvolgimento di chi lavora e rappresenta e’ destinato ad essere sconfitto e con esso ognuno di noi.

    Azienda di 1000 dipendenti.
    Votato ad unanimità ad Arco - a maggioranza con 2 contrari e 2 astenuti a Rovereto.


    11 luglio 2008

    LE LAVORATRICI E I LAVORATORI Dana Italia spa di Rovereto

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Notizie sullo stesso argomento

    Ultime notizie del dossier «Difendiamo il contratto nazionale di lavoro»

    6583