IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o13016

 

Sciopero per Dante

29 ottobre 2008 dalle 9.01 alle 16.59

(22 Ottobre 2008)

L’Orsa Regionale del Lazio come tutte le Segreterie Orsa delle altre regioni ha indetto per il giorno 29 ottobre prossimo uno sciopero di otto ore dalle ore 9.01 alle ore 16.59 per il Personale di Macchina e di Bordo. Causa di questo sciopero è il mancato reintegro, ancora ad oggi, del RLS Dante De Angelis licenziato perché, coerentemente con le sue funzioni, ha espresso preoccupazione per lo stato manutentivo dei materiali ferroviari e per i diversi inconvenienti ai treni avvenuti negli ultimi tempi.

Questa la causa che secondo l’azienda avrebbe determinato le condizioni che hanno poi portato al licenziamento.

Questo provvedimento disciplinare è stato motivato quindi come effetto di un “reato” di opinione espressa in modo generico anche ad un’agenzia di stampa. Per noi come per tutti i ferrovieri la scelta aziendale è ovviamente ingiustificata e quindi inaccettabile.

In concomitanza con il licenziamento di Dante nel mese di agosto ve ne sono stati anche altri e precisamente per otto ferrovieri di Genova ai quali è stato contestata una timbratura, alla fine del servizio, operata da uno di loro per tutti gli altri. Questi nostri colleghi hanno poi ammesso la mancanza a loro contestata accettando il licenziamento e hanno quindi ritirato il ricorso presentato. A seguito di questi atti l’azienda ha deciso la loro riassunzione a partire dal 15 ottobre. Una decisione che lascia un po’ di amaro in bocca perché abbiamo sempre ritenuto, che anche in caso di accertamento delle mancanze a loro addebitate, il licenziamento era comunque una sanzione esagerata e per questo da commutare eventualmente in giorni di sospensione. Comunque, anche se sono stati assunti “ex novo”, con un buco di 66 giorni, esprimiamo la nostra soddisfazione. Non comprendiamo però perché la posizione del nostro RLS non sia stata ancora recuperata. Sorge il dubbio che l’appartenenza alla nostra organizzazione faccia la differenza. Se è per la posizione assunta sui tavoli di trattativa per la riorganizzazione del lavoro dei ferrovieri l’azienda deve sapere che nessuno scambio improprio potrà essere accettato dall’Orsa e che il nostro RLS dovrà riprendere il suo posto senza alcuna condizione che non sia onorevole.

Chiediamo quindi a tutti i macchinisti e capitreno di aderire in massa a questo sciopero per chiedere con forza il reintegro di Dante De angelis.

Orsa Regionale del Lazio

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Licenziamenti politici»

Ultime notizie dell'autore «Or.S.A. - Organizzazione Sindacati Autonomi e di Base»

6180