il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Movimento    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Archivio notizie:: Altre notizie

Ferrara: resoconto sul corteo regionale del 22 febbraio 2003

(25 Febbraio 2003)

Sabato 22 febbraio più di un migliaio di compagne e compagni hanno dato vita a Ferrara ad una riuscita manifestazione regionale contro la guerra, promossa dalla Rete Regionale Antimperialista e Anticapitalista e sostenuta da numerosi collettivi antimperialisti ed anarchici provenienti da diverse città dell'Emilia Romagna, che si sono ritrovati insieme a manifestare contro l'aggressione all'Iraq, contro le politiche di guerra, contro l'imperialismo e il militarismo.

Il corteo, dopo aver attraversato il centro cittadino, si è diretto verso la periferia, dove un'enorme zona è stata requisita e destinata ad area militare per la costruzione di alloggi per l'aeronautica (ricordiamo che nei pressi di Ferrara, a Poggio Renatico, è presente una delle più importanti installazioni radar della Nato, determinante sostegno logistico per tutte le operazioni di guerra sul fronte Est).

Con determinazione è stata superata la volontà delle forze di polizia di impedire al corteo di arrivare ai cancelli della base, presidiata dentro e fuori, e verso i cui occupanti è stato espresso rumorosamente disgusto e indignazione da parte dei manifestanti, che hanno tra l'altro affisso numerosi cartelli e striscioni alle recinzioni spinate.

Con altrettanta determinazione sono state respinte alcune provocazioni, effettuate da sbirri e militari presenti dentro e fuori i cancelli della base, che hanno tentato di turbare lo svolgimento della manifestazione. Cogliamo inoltre l'occasione per denunciare le continue provocazioni effettuate anche durante l'intero corteo da poliziotti e carabinieri che, con la massima disinvoltura, cercavano di affiancare i manifestanti riprendendoli con le loro telecamere (sappiamo bene ormai tutti come vengono poi utilizzate le riprese di costoro!): anche in questo caso i manifestanti sono stati costretti ad allontanare, ripetutamente e con la giusta incazzatura, questi provocatori. Ciò purtroppo non ha impedito che, a lato del corteo, venisse portata a termine, all'insaputa di tutti, un'aggressione nei confronti di due manifestanti, che, allontanatisi momentaneamente dal corteo, sono stati sequestrati e, in particolare uno di loro, fatti oggetto di violenze pesanti e gratuite.

Il corteo poi è ripartito in direzione del centro città dove, dopo alcuni interventi microfonati, si è sciolto.

Nonostante tutte le provocazioni descritte, il bilancio della giornata è da considerare senz'altro positivo, sia per il numero dei partecipanti alla manifestazione, sia per i contenuti chiari e determinati che sono stati espressi durante tutto il corteo.

Abbiamo dimostrato la reale possibilità di trovare dei momenti unitari tra le diverse forze antimperialiste e anticapitaliste al fine di far crescere il fronte dell'opposizione e del rifiuto alle politiche di guerra dei governi occidentali, costruendo pratiche concrete e comuni di controinformazione e mobilitazione all'interno dei propri territori, senza restare obbligatoriamente vincolati unicamente alle scadenze proposte da schieramenti istituzionali o riformisti.

Questo risultato ci deve sostenere nel lavoro che abbiamo di fronte, consapevoli dell'importanza in questo momento di riuscire a sviluppare, con momenti di dibattito ed iniziativa, una critica radicale alle politiche neoliberiste e guerrafondaie dell'imperialismo e di schierarsi con determinazione a fianco di ogni lotta contro lo sfruttamento e l'oppressione.

22/02/2003

Rete regionale Antimperialista e Anticapitalista Emilia Romagna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie dell'autore «Rete regionale anticapitalista e antimperialista Emilia Romagna»

13960