il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

Innse: Genta il provocatore

All'Innse di Milano si resiste ancora

(11 Novembre 2008)

Alta tensione martedì mattina alla INNSE. Più volte si è sfiorato lo scontro con le forze dell’ordine.

Il padrone Genta, avuto il permesso dal GIP di entrare in fabbrica, (che ricordiamo è sotto sequestro) per portare via i rifiuti tossici, come impostogli dall’ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambientale), ne voleva approfittare per togliere il metano, una delle forniture primarie per il funzionamento della fabbrica. Con questa intenzione Genta aspettava in fabbrica i tecnici della SNAM, con i documenti da firmare, dopodiché alla INNSE sarebbero stati chiusi i rubinetti del metano. Con la fabbrica ferma dal 17 settembre, nessuno sta usando il metano, perché chiuderlo se c’è una trattativa in corso per la continuità produttiva con un'altra azienda?

Pura provocazione quella di Genta, che mira ad arrivare a tutti i costi a scontri fra Polizia e operai, dipingere quest’ultimi come facinorosi attaccabrighe accampati fuori la fabbrica, per poi chiedere lo smantellamento del campo base del presidio e l’allontanamento degli operai, perché provocherebbe un problema di ordine pubblico.

Quando i tecnici della SNAM hanno visto tutti gli operai schierati su più file ai cancelli della INNSE, sotto la pioggia scrosciante decisi a non farli entrare, si sono fermati a parlare con gli operai stessi e questi han spiegato loro che, con una trattativa in corso, non si tolgono i servizi primari, per questo dai cancelli non si sarebbero mossi. A questo punto i tecnici della SNAM, sono risaliti sul camioncino e hanno ripreso la strada da dov’erano venuti. Per alcuni minuti la tensione fra forze dell’ordine e manifestanti è stata forte, si è stemperata solo con il ritiro dei tecnici SNAM, che hanno avuto il buon senso di non forzare la mano.

SOSTENIAMO LA LOTTA DGLI OPERAI DELLA INNSE ARRIVATA AL 6° MESE.
LA LORO LOTTA E’ LA LOTTA DI TUTTI GLI OPERAI CHE NON VOGLIONO PIU FARSI SCHIACCIARE DAI PADRONI.


Per inviare le sottoscrizioni raccolte:
Bollettino postale c/c n. 22264204 intestato a: Ass.Cult.ROBOTNIK ONLUS
Bonifico Bancario: IBAN IT 51 O 0760101600000022264204
Causale: Lotta operai INNSE


Per inviare legna da ardere e derrate alimentari: via Rubattino 81 Milano.

Saluti a muso duro dai cancelli della INNSE in lotta

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Lotte operaie nella crisi»

Ultime notizie dell'autore «RSU INNSE Presse»

5477