IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o13375

 

L'insicurezza.

Dopo la sentenza del Tribunale di Genova

(18 Novembre 2008)

Dopo la sentenza del Tribunale di Genova in merito alla "macelleria messicana", così la definì un funzionario di polizia presente sul posto, il dirigente del Reparto Mobile di Roma Michelangelo Fournier, fra l'altro anche lui tra gli imputati condannati, avvenuta alla Scuola Diaz la notte del 21 luglio 2008 alla fine del G8, dovrei sentirmi meno sicuro quando mi trovo a confronto con i tutori dell'ordine.

Ne parlavo recentemente con due signori, poliziotta lei e della Guardia di finanza lui che convenivano con me che era fuori da ogni logica che i poliziotti condannati abbiano agito spontaneamente massacrando giovani inermi venuti a Genova nel nome di "un altro mondo possibile", un anziano signore vicentino o dei giornalisti venuti a fare il loro mestiere, oltretutto cercando di creare false prove a carico degli aggrediti, in presenza o quantomeno in prossima vicinanza di superiori diretti che nulla hanno fatto per fermarli.

Almeno la responsabilità dell'ordine di irruzione qualcuno l'avrà avuta, o no?

E dubito che si tratti di un semplice celerino.

Anche in questo caso pagano i pesci piccoli perchè la pavidità di certi giudici impedisce che paghino i pesci grossi che magari potrebbero raccontare di precise direttive politiche.

E nella magistratura stiamo tornando, purtroppo, ai tempi bui.

Conosco troppi appartenenti alle forze dell'ordine che sono per bene.

Con qualcuno, pur essendo io considerato parecchio di sinistra, ho anche collaborato politicamente.

Credo che anche a loro faccia rabbia essere usati da cani da guardia del potere e da capro espiatorio quando occorre.

Per molti di loro le giornate del luglio genovese del 2001 rappresentano un peso sulla coscienza umana e professionale e, davanti all'assurda sentenza del Tribunale di Genova sono sicuro che il loro muto "vergogna" si è unito a quello gridato delle vittime della mattanza alla Diaz davanti alla Corte di Genova.

Ingiustizia è fatta, di nuovo.

Vanni Destro
Cittadini per la partecipazione
Rovigo

4682