il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Padova: Privatizzazioni e nazionalizzazioni - seminario pubblico

per chiarire il punto della situazione nelle imprese privatizzate e privatizzande a Padova

(30 Marzo 2003)

Lotte di classe e inserimento dei servizi pubblici nel processo di valorizzazione del capitale.

Un seminario per chiarire il punto della situazione nelle imprese privatizzate e privatizzande a Padova e in altre realtà locali

PRIVATIZZAZIONI E NAZIONALIZZAZIONI - SEMINARIO PUBBLICO
DOMENICA 30 MARZO 2003 ORE 14.30
SALA DI QUARTIERE VIA PIOVESE 74 - PADOVA


La quinta Conferenza Ministeriale del WTO, che si terrà nel settembre 2003 a Cancun, ha nel suo ordine del giorno un nuovo importante atto del processo di privatizzazione dei servizi pubblici.

Gli accordi GATS (Accordo generale sul commercio dei beni e servizi) prevedono la liberalizzazione di 160 diverse tipologie di servizi, favorendo il processo di concentrazione e centralizzazione dei capitali del settore nelle grandi multinazionali, private e pubbliche, delle metropoli a capitalismo avanzato.

Il processo di valorizzazione del capitale, con la trasformazione in Spa e la creazione dei diversi mercati dell'acqua, del gas, dell'energia elettrica, dei trasporti,della salute, dell'acqua, ecc, ha infatti ormai coinvolto tutte le principali società di servizi, indipendentemente da chi controlla formalmente il capitale delle aziende.

La situazione è ancora più complicata dall'approfondirsi della lunga crisi che il capitale sta vivendo, con il passaggio di fase che sta aprendo il nuovo secolo: l'esaurimento delle politiche neoliberiste, la ripresa di un intervento statale per salvare imprese fallite o in grave difficoltà (pensiamo alle compagnie aree, aziende nel settore dell'energia o delle telecomunicazioni), la ripresa di politiche mercantiliste, su una nuova dimensione continentale più che nazionale.

L'opposizione alle privatizzazioni è oggi assunta da una discreta parte della sinistra, ma anni di accettazione e di esaltazione del "libero mercato" hanno osteggiato lo sviluppo di un'analisi dei processi concreti e la comprensione delle loro interazioni a livello globale.

Basti pensare che gli accordi GATS sono in discussione dal 1995, ma solo tra gli addetti ai lavori,... chi dovrà pagare i dis/servizi privatizzati di tasca propria ne è tenuto ancora all'oscuro.

Basti pensare a come, anche sul piano locale, ci sia una scarsissima informazione sulle conseguenze di ogni singola privatizzazione, anche da parte di chi formalmente vi si oppone.

Questo seminario vuole essere un primo momento di approfondimento, attraverso la descrizione e lo studio di alcuni dei passaggi di privatizzazione a Padova e in altre realtà.

Un primo momento in grado di aprire un confronto ed una riflessione nella sinistra di classe del nostro territorio, per permettere la costruzione di affrontare con maggiori strumenti le discussioni e le lotte che ci aspettano.

INTERVENTI - RELAZIONI - MATERIALI

Liberalizzazioni e privatizzazioni: lo sconvolgimento materiale e la sovrastruttura ideologica
(Aldo Romaro - CPF Partito della Rifondazione Comunista PD)

Farmacie comunali, distribuzione dei farmaci e nuovi monopoli nel processo di privatizzazione della sanità pubblica.
(Isabella Cecchi - CPF Partito della Rifondazione Comunista PD)

APS di Padova: le privatizzazione dei trasporti e delle reti di distribuzione.
(Franco da Boit - Lavoratore APS, Dir. FP CGIL PD)

Sanità: verso un ritorno alle mutue?
(Luca Scacchi - Ass. Progetto Comunista PD)

La camera del lavoro di Padova e le privatizzazioni
(Enrico Tofanello - CD CGIL Padova)

Le privatizzazioni in Veneto: il caso di Vicenza
(Riccardo Bocchese - Ass. Progetto Comunista VI)

Agricoltura: una privatizzazione pilota in Veneto
(Bruno Da Boit - RSU Regione Veneto)

Poste Italiane: lo smantellamento del servizio pubblico in Italia
(Sergio Zollo - RSU Poste Venezia)

Esempi di lotte contro le privatizzazioni
Videointerviste al Comitato Pendolari di Chioggia (VE) e al Comitato Assegnatari case popolari di Firenze

Conclusioni
(Enrico Baroni - Segreteria Nazionale SLAICA - CUB Milano)

INTERVERRANNO INOLTRE:

Mauro Tosi - segreteria regionale PRC Veneto, consigliere regionale Veneto

Paolo Michelini - segreteria provinciale PRC Padova

NOTE ORGANIZZATIVE

il seminario sarà pubblico e pubblicizzato, invitiamo comunque le compagne e i compagni che intendono partecipare a darne conferma alla mail panerosepd@libero.it in modo da permettere la fotocopiatura dei materiali (relazioni, dossier, ecc.) in numero sufficiente.

RIUNIONE ORGANIZZATIVA SABATO 22 MARZO ore 14,30

La sala di Via Michele Sanmicheli si trova dietro lo stadio Appiani di Padova, all'incrocio con via Acquapendente.
In auto la si raggiunge dalla zona del Bassanello (padova sud) procedendo in direzione ospedali e svoltando a destra al primo semaforo (incrocio con via Acquapendente).
A piedi e coi mezzi pubblici la si raggiunge dal Prato della Valle, percorrendo tutta via cinquantottesimo fanteria (la via a destra del Foro Boario) fino a raggiungere via Michele Sanmicheli.

SEMINARIO DOMENICA 30 MARZO ore 14,30

La sala di via Piovese 74 si trova in zona Voltabarozzo, all'altezza dell'incrocio con via del Partigiano.

In auto (o in bici) dal centro città la sala è raggiungibile da via Facciolati (porta Pontecorvo - Ospedale S.Antonio), procedendo in direzione Piove di Sacco e si trova all'altezza del primo semaforo (incrocio con via del Partigiano, sulla destra) dopo il ponte sul canale Scaricatore.
Dall'autostrada, sia dal casello Padova Est che dal casello Padova Sud, imboccare la tangenziale che congiunge i due caselli e uscire all'incrocio con la statale piovese, procedere in direzione centro città fino al semaforo con via del Partigiano (immediatamente dopo una curva a destra e il capolinea dell'autobus).
E possibile trovare parcheggio per l'auto su via del Partigiano.

Con i mezzi pubblici la sala è raggiungibile con la linea 41 (festiva) in direzione Ponte San Nicolò (c'è una fermata di fonte alla stazione ferroviaria) che ferma su via Piovese all'altezza della sala stessa (attenzione: di giorno festivo le corse vengono effettuate ogni 30 minuti).

Ass. PROGETTO COMUNISTA - Padova (sinistra del PRC)
IL PANE E LE ROSE classe capitale e partito e padova e nel veneto

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «No alle privatizzazioni»

Ultime notizie dell'autore «Progetto Comunista - sinistra del PRC (Padova)»

5653