il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

29 novembre

29 novembre

(29 Novembre 2011) Enzo Apcicella
Giornata internazionale di Solidarietà con il popolo palestinese, istituita dall'ONU nel 1977 con la risoluzione 32/40b

Tutte le vignette di Enzo Apcicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Proposta di piattaforma per una soluzione politica in Euskal Herria

(28 Marzo 2003)

Il contenzioso tra Paesi Baschi Spagna e Francia si basa su una violazione dei diritti democratici e politici. Il conflitto che assume anche forme violente continua ad essere irrisolto per la mancanza di un dialogo aperto senza condizioni tra tutti i soggetti politici coinvolti.

Gli attacchi alla libertà di associazione, espressione, riunione, la violazione dei diritti umani sono la manifestazione cruenta di un conflitto che ha cause storiche e politiche.

Nel 1998 l’accordo denominato Lizarra-Garazi, che aveva visto l’adesione della maggioranza della forze politiche sociali e sindacali presenti nelle province basche della CAV mentre in quella Navarra e nelle province di Iparralde era minoritaria, aveva posto le basi per una soluzione democratica. In esso si riconosceva la pluralità della società basca e di conseguenza la necessità di coinvolgere tutte le espressioni politiche presenti per trovare una soluzione al conflitto.

Il fallimento di quella esperienza, non può modificare l’obiettivo che essa esprimeva, la necessità del riconoscimento di un ambito di decisione, la società basca, nella quale i cittadini e le cittadine in modo diretto e attraverso le proprie forme organizzative potessero decidere sul proprio futuro sociale politico ed economico. Le diverse iniziative tendenti a ricercare una soluzione politica al conflitto che si sono realizzate in questi mesi, hanno dovuto prendere atto di una soluzione politica cristallizzata.

Le notizie di queste settimane che riferiscono di violenze siano esse da parte della organizzazione armata basca ETA sia da parte dello Stato Spagnolo e Francese, dimostrano l’urgenza di un coinvolgimento delle diverse realtà politiche e sociali che chiedono a gran voce di intraprendere il cammino per un altro mondo possibile caratterizzato dalla solidarietà, dalla giustizia sociale, dal riconoscimento e rispetto dei diritti umani, individuali e collettivi, e culturali, e dal primato della politica sull’economia. E’ innegabile che il conflitto basco, spagnolo-francese, si mostra sempre più come un laboratorio della conflittualità politico sociale in Europa, e che, come tale, va tenuto in considerazione.

E’ per questi motivi che riteniamo importante un percorso politico che denunci la situazione di mancanza di democrazia nel Paese Basco e che si ponga come obiettivo il ripristino delle più elementari forme di diritto che, a partire dall’ultimo atto perpetrato dallo Stato Spagnolo come la chiusura dell’unico quotidiano scritto interamente in lingua basca, sono disattese da chi invece dovrebbe garantirle.

Questa piattaforma che si rivolge alla società civile e politica si basa su quattro capisaldi che riteniamo imprescindibili per riaprire spiragli di dialogo:

1. ripristino delle forme di espressione democratica nel Paese Basco;
2. rispetto dei diritti umani nel Paese Basco ed in tutto lo Stato Spagnolo;
3. il superamento di ogni espressione di qualsiasi violenza come strumento di azione politica.
4. riaprire il dialogo partendo dalle basi sancite dal "Patto di Lizarra-Garazi" e dalla "Carta di Udalbiltza”

Crediamo che sottoscrivere questa piattaforma sia fare un gesto concreto per la pace nel Paese Basco; auspichiamo che questa piattaforma possa essere ampliata grazie ad altri contributi e che sia sottoscritta da ampi settori della società politica e civile italiana affinché possa giungere allo Stato Spagnolo e al Popolo Basco il desiderio che tutti noi abbiamo di un mondo diverso, più solidale, più giusto e più equo nel rispetto delle culture dei Popoli

Bologna 10 Marzo 2003

Piattaforma proposta dalla “Rete Plurale di Informazione per la Democrazia nel Paese Basco”

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Euskadi»

Ultime notizie dell'autore «Partito della Rifondazione Comunista»

6811