il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 80 di "Alternativa di Classe"
    (19 Agosto 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Chi non occupa preoccupa)

    Bologna: esprimiamo la nostra condanna per lo sgombero dell’Atelier Occupato Bartleby di Via Capo di Lucca

    (8 Aprile 2009)

    Con l’intervento della polizia, ancora una volta, si risponde con la forza al tentativo di creare a Bologna spazi sociali, giovanili e culturali.

    Nella Bologna dei divieti di manifestare nel centro città, anche la chiusura di spazi sociali risponde alla necessità di ridurre gli ambiti e gli strumenti di organizzazione di chi si oppone ad una gestione della crisi da scaricare sui settori popolari, sui lavoratori, studenti, precari e disoccupati.

    Lo stabile occupato dagli studenti era un locale in disuso di proprietà dell'Università di Bologna, che se non ha avuto nessuna fretta nel deciderne un suo uso pubblico, lasciandolo abbandonato, non ha avuto tentennamenti di fronte alla richiesta della Procura di sgomberare, dopo solo due settimane e con la forza, i locali di Via Capo di Lucca.

    La stessa forza e violenza utilizzata, dalla polizia, contro gli stessi studenti che hanno organizzato subito dopo una giusta protesta al Rettorato, dove chiedevano di incontrare i responsabili istituzionali e proprietari dello stabile.

    Una gestione espressamente repressiva che si accompagna alle minacce e richieste di sgombero di un altro spazio cittadino come quello del VAG61.

    Esprimiamo la nostra solidarietà agli occupanti del Bartleby, sostenendo la necessità di garantire in questa città le iniziative e gli spazi di lotta e di organizzazione sociale.

    Bologna 7 aprile 2009

    p. RdB/CUB Bologna
    Luigi Marinelli

    5012