il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

USA. 46 milioni di poveri

USA. 46 milioni di poveri

(28 Settembre 2011) Enzo Apicella
I poveri negli USA sono 46 milioni, il 15% della popolazione. I due terzi di questi poveri lavorano, ma per un salario da fame

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Basta con le prese in giro !!

Fiat e padronato fanno crack ed ora da falliti comprano il mondo?

(14 Maggio 2009)

Negli ultimi 30 anni la Fiat, con i favori di politica e istituzioni, ha avuto dallo Stato decine di miliardi di euro, usati dagli Agnelli per riempirsi i portafogli, costruire e ristrutturare gratis gli stabilimenti, chiudere fabbriche in Italia e portare produzioni all’estero.

Lo Stato, 20 anni fa, ha regalato l’Alfa Romeo alla Fiat, e gli Agnelli hanno ringraziato eliminando 40.000 posti di lavoro prima ad Arese e ora a Pomigliano. E mentre la Fiat intascava enormi profitti gli operai sono stati ammazzati di lavoro - con salari da fame - da Melfi a Torino. E il reparto-confino di Nola, dove sono stati deportati un anno fa 316 lavoratori di Pomigliano, in gran parte iscritti allo Slai Cobas nonché rcl e invalidi, è il simbolo della politica Fiae e di Marchionne fatta di licenziamenti politici, continui provvedimenti disciplinari, uso di sindacati gialli e di comodo.

Oggi, con il crack del capitalismo, il titolo Fiat è classificato dagli stessi finanzieri come spazzatura. E non possiamo quindi farci prendere in giro credendo alle storielle di una Fiat che si compra tutto il mondo dell’auto.

LA VERITA’ E’ CHE I PADRONI DELLE FIAT STANNO SCAPPANDO CON IL MALLOPPO, LASCIANDO SULLA STRADA I LAVORATORI DI TERMINI. POMIGLIANO, ARESE, MIRAFIORI, MELFI, PRATOLA, TERMOLI, SEVEL, CASSINO, MODENA…

Marchionne, col silenzio-assenso di Berlusconi che appoggia la Fiat come ieri Prodi, sta costituendo una multinazionale dell’auto, di fatto multistatale, cercando di relegare i lavoratori Italiani a spettatori dei giochi svolti in USA, Canadà, Germania…

Al fallimento della concertazione va contrapposto il rilancio della
LOTTA UNITARIA DEI LAVORATORI:

I TESORI NASCOSTI DALLA FIAT DEVONO ESSERE REQUISITI E LE AZIENDE NAZIONALIZZATE
NESSUN POSTO DI LAVORO DEVE ESSERE PERSO SIA IN FIAT CHE NELL’INDOTTO
RIDUZIONE DELL’ORARIO DI LAVORO
SALARIO DIGNITOSO E GARANTITO
ASSUNZIONE STABILE DEI PRECARI
LOTTA UNITARIA ED INTERNAZIONALISTA

Più forza e più potere ai lavoratori nelle fabbriche, nei posti di lavoro e nella società

16 MAGGIO MANIFESTAZIONE NAZIONALE E TORINO

PARTENZE PULMAN – VENERDI’ 15:
Napoli, ore 18.30 Hotel Terminus (stazione centrale)
Pomigliano d’Arco, ore 19.00 - vecchia stazione Circumvesuviana

Pomigliano, 13/5/2009

Slai Cobas Fiat Alfa Romero e terziarizzate

5577