il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Dignità operaia

Dignità operaia

(9 Marzo 2012) Enzo Apicella
Oggi sciopero generale dei metalmeccanici convocato dalla Fiom e manifestazione nazionale a Roma

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Per un sindacato di classe)

Solidarietà con lo Slai Cobas e gli operai di Nola

(19 Maggio 2009)

Come lavoratori impegnati nell'associazione politica Utopia Rossa esprimiamo la nostra piena solidarietà ai compagni dello Slai Cobas e agli operai di Nola che - pur senza alcuna illusione sulla reale volontà dei burocrati di Cgil, Cisl e Uil di contrapporsi realmente ai piani di Marchionne - hanno partecipato alla manifestazione indetta dai sindacati confederali a Torino con questa consapevolezza e con spirito unitario. Riteniamo giusta e legittima la loro reazione al tentativo di impedire che prendessero la parola i lavoratori direttamente colpiti dalla ristrutturazione, poiché l’espressione diretta dei propri interessi di classe rappresenta un diritto inalienabile di ciascun lavoratore al di là della sigla di appartenenza e di qualunque mediazione burocratica.

Riteniamo che le misure di ristrutturazione che la Fiat si accinge ad applicare, con licenziamenti e minacce di chiusura definitiva di alcuni stabilimenti, non hanno solo una specifica valenza - devastante - per i lavoratori del gruppo. Esse assumono una rilevanza generale per tutti i lavoratori poiché le politiche della Fiat - sempre sorrette dal pieno appoggio dei governi dell'imperialismo italiano (governi Prodi con i forchettoni rossi inclusi) - hanno rappresentato tradizionalmente il modello da seguire per tutto il padronato italiano.

Ci sembra grave che la stampa presunta "di sinistra" (come Liberazione e il Manifesto) contribuisca a diffamare questi lavoratori che con la loro protesta non hanno voluto esprimere nulla di personale contro il segretario della Fiom, Rinaldini, ma hanno dato voce, per una volta, a quei settori del mondo del lavoro che non accettano più che sulle loro lotte e sulle loro disgrazie continuino a crescere gli apparati delle burocrazie sindacali, con le loro logiche di concertazione nelle vertenze e carrierismo per i funzionari.

17 maggio 2009

Gino Potrino - Slai Cobas (Serra S. Bruno-VV)
Fabrizio Portaluri - Direttivo nazionale Cub chimici (Pirelli di Bollate)
Andrea Furlan - Direttivo regionale Filcams-Cgil (Roma)
Pino Missori - Rdb, operaio Parco naturale (Barbarano Romano)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Per un sindacato di classe»

Commenti (1)

Solidarietà dall'Argentina

Aderisco pienamente a quanto espresso dai compagni G. Potrino, F. Portaluri, A, Furlan e P. Missori.

(19 Maggio 2009)

ENZO VALLS, Santa Fe (Argentina)

enzovalls@gmail.com

8169