il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Calcio balilla

Calcio balilla

(8 Maggio 2010) Enzo Apicella
A Napoli un bambino spapola la milza alla maestra con un calcio. Mario Balotelli denuncia: "Totti mi ha chiamato negro di merda"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Boicottiamo i referendum del 21 giugno

Non ritiriamo le schede referendarie al seggio

(11 Giugno 2009)

"L'obbedienza non è più una virtù"
don Lorenzo Milani

Votare il referendum elettorale del 21 giugno significa sceglierci l'arma con cui uccidere la democrazia. I quesiti 1 e 2, infatti, faranno in modo che il premio di maggioranza non andrà più alla coalizione ma al partito che avrà ottenuto più voti, e basterà anche solo il 10%, dei voti validi per assicurarsi......più del 50% dei seggi della Camera e del Senato! Una vera e propria truffa, che calpesterebbe il principio cardine della rappresentatività democratica, rendendo assolutamente ininfluenti tutti gli altri partiti e dunque il Parlamento stesso. Coi medesimi quesiti referendari, inoltre, le alleanze spariranno e verranno sostituite da un cartello elettorale con un solo simbolo, espropriando così ogni residua possibilità di scelta per l’elettore, che prima poteva avvantaggiare una lista piuttosto che un’altra all’interno dell’alleanza, mentre ora si troverebbe di fronte un solo simbolo.

Il terzo quesito referendario, in apparenza sensato, è solo un trucco per attirare votanti e raggiungere il quorum.

Dietro la logica aberrante della governabilità a tutti i costi, i vertici del Partito Democratico si dichiarano in realtà favorevoli ai Referendum per ridurre all’obbedienza e rendere inefficace ogni altra forza politica di sinistra e in particolare il suo riottoso alleato, l’Italia dei Valori di Di Pietro, divenuto scomodo perchè ha fatto della questione morale, della rigida difesa della Costituzione e dell’antiberlusconismo senza compromessi la propria bandiera, erodendo consenso al Pd come si è visto alle recenti elezioni.

LA CONSEGUENZA DI QUESTA SCELTA SCIAGURATA DEI VERTICI DEL PD SARÀ QUELLA DI REGALARE A BERLUSCONI E AL SUO PARTITO UNA MAGGIORANZA SUPERIORE E PIÙ SOLIDA DI QUELLA ATTUALE E TUTTI GLI STRUMENTI PER RAFFORZARE LA SUA EGEMONIA PRESIDENZIALISTA, FASCISTA E PIDUISTA NELLA SOCIETÀ RENDENDO L’OPPOSIZIONE ANCORA PIÙ LIMITATA..

E’ DUNQUE AUSPICABILE CHE SUL BOICOTTAGGIO DEL REFERENDUM SI REALIZZI LA PIÙ AMPIA UNITÀ FRA TUTTE LE FORZE POLITICHE, SINDACALI, CULTURALI, SINCERAMENTE DEMOCRATICHE E ANTIFASCISTE!

Franco Pinerolo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il referendum Guzzetta»

Ultime notizie dell'autore «Franco Pinerolo iscritto al SLC CGIL della RAI di Milano»

11241