il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

torNANO

torNANO

(26 Marzo 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Prime riflessioni sulla sconfitta

(9 Giugno 2009)

Consolarci con il mancato trionfo di Berlusconi che non riesce a varcare il quaranta per cento che si era prefisso e staziona punto più punto meno dove era non credo sia proprio quello che dobbiamo fare. E' segno della estensione del degrado che ci avvolge tirare un respiro di sollievo e confortarci.

La forza del centro destra guidato da Berlusconi resta formidabile, schiacciante ed è in insidiosa e diffusa espansione culturale at traverso la Lega che mette radici in regioni nella quali da oltre mezzo secolo governano i comunisti: Emilia, Toscana, Umbria Marche sono in fase di rapida colonizzazione leghista. Non ho dubbi che le politiche di amministratori come Cofferati, Domenici ed altri hanno favorito questa penetrazione che non è solo razzista ma rimette in discussione la coesione civile del Paese con le parole d'ordine "Roma ladrona" e "Forza Etna"!!

La Lega ha una forza consimile in Sicilia nel movimento per l'Autonomia di Lombardo che ottiene un successo strepitoso attestandosi nella regione attorno al quindici per cento. Un Partito questo di Lombardo che non può definirsi neppure sicilianista e che vive attraverso l'accaparamento della gestione della pubblica amministrazione a cominciare dal sistema sanitario. Uno sterminato sistema che definire clientelare sarebbe riduttivo dal momento che è una occupazione del "pubblico" scientificamente programmata fino a costituire un mondo parallelo e diverso dentro le stesse istituzioni.

Le elezioni europee confermano lo smottamento a destra del sistema politico italiano nello scenario di una Europa che cessa di costruire se stessa, diventa addirittura scettica sul suo futuro, rischia di diventare terreno di conquista di politiche asociali e di spoliazione di risorse. E' facile prevedere un peggioramento della legislazione sociale, una accentuazione del carattere antioperaio del liberismo di Maastrict a cominciare dallo aumento dell'orario settimanale di lavoro. Le politiche per l'immigrazione diventeranno più restrittive e la Lega italiana ne ricaverà molte soddisfazioni. D'altronde, l'Europa non è soltanto Rousseau, Voltaire, Cartesio, Spinoza, Marx, SaintSimon, Simona Weil: è anche la madre del fascismo e del nazismo che furono preceduti da politiche antiumane di grande crudeltà come quelle contro i Rom praticate dal Belgio, dai paesi scandinavi....in Svizzera.

L'Europa prossima ventura sarà assai più vicina agli uomini della Lega e di Berlusconi che non alle forze che si battono per i diritti umani e civili.

Sarà necessario, infine, capire perchè la sinistra è diventata tanto minoritaria ed il PD tanto debole ed esposto alla egemonia del centro-destra. Ma questo esige una riflessione che dovrà consentire l'elaborazione del lutto ed una diagnosi la più vicina alla verità possibile.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Elezioni giugno 2009»

Ultime notizie dell'autore «Pietro Ancona - segretario generale CGIL sicilia in pensione»

3846