IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o15380

 

Comunicato della Coordinadora Continental Bolivariana contro il golpe in Honduras

(3 Luglio 2009)

Di fronte al recente golpe in Honduras, che ha dato luogo al sequestro e alla successiva espulsione del legittimo presidente Manuel Zelaya dichiariamo:
Il nostro più energico rifiuto e la nostra condanna verso questo colpo di stato, il quale ferisce i diritti democratici della popolazione dell'Honduras, nascendo con l'unico scopo di far tacere la voce popolare nel suo desiderio di esprimere nelle urne i propri aneliti di trasformazione profonda attraverso un'Assemblea Costituente.

Ancora una volta i settori della destra collusi con i mezzi di comunicazione ufficiali e le forze armate pretendono di rivestire di una facciata legale questa grave situazione usando le eufemistiche espressioni di “successione al comando” o “sostituzione forzosa” per descrivere un golpe che, col passare delle ore, ha dimostrato il suo carattere repressivo. E' un fatto che dalle prime ore di oggi (29 giugno, ndt) tutti i mezzi di comunicazione del paese sono stati fatti tacere e dalle 9 di sera si è dichiarato il coprifuoco come prima misura del governo de facto, al cui comando vi è l'ultrareazionario Roberto Micheletti.

Per questo consideriamo nostro dovere unirci alle voci dei migliaia di honduregni che sono scesi in piazza per chiedere il ritorno del proprio presidente e alle decine di voci dei diversi paesi e organizzazioni internazionali che hanno condannato severamente questo colpo di Stato e non hanno riconosciuto il governo de facto.

Il nostro appello è alla solidarietà mondiale con il nostro popolo fratello dell'Honduras, e si rivolge in particolar modo a tutti i latinoamericani affinché si rifiutino di tornare ad aprire le nere pagine delle dittature nel nostro Continente.

Chiamiamo inoltre alla realizzazione di atti di protesta di fronte a tutte le ambasciate nei diversi paesi per esigere il ritorno del presidente dell'Honduras e la fine delle misure repressive che si applicano in questo paese.

CARLOS CASANUEVA TRONCOSO
Direzione Esecutiva della
COORDINADORA CONTINENTAL BOLIVARIANA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Honduras resiste!»

4592