IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o15671

 

Pistoia. Call center Answers: continua lo sciopero ad oltranza

Per il pagamento degli stipendi e per pretendere chiarezza sul futuro dell’azienda

(6 Settembre 2009)

Dalla mattinata del 1° settembre i lavoratori del call center Answers (gruppo Raf-Phonemedia) di Pistoia sono in sciopero ad oltranza per pretendere il pagamento regolare dello stipendio ed avere chiarezza sul futuro dell’azienda a seguito dell’annunciata acquisizione da parte del gruppo Omega.

Ormai da molti mesi si ripetono i ritardi nell’accredito degli stipendi, che oltretutto provengono, a seconda dei mesi, da varie società del gruppo Phonemedia diverse da Answers. Ad un certo punto l’azienda ha iniziato a pagare lo stipendio in due tranche, ma anche in questo caso non rispettando le scadenze previste.
Il 31 agosto era il termine previsto per il pagamento della 2a tranche di luglio, termine ancora una volta non rispettato e che ha indotto i lavoratori ad entrare in sciopero ad oltranza indetto dalla FLMUniti-CUB, mentre la Slc-Cgil si limitava ad alcuni scioperi di un’ora.
I tentativi di rassicurazione sul pagamento degli stipendi e sul futuro dell’azienda palesati da alcuni responsabili aziendali e nel corso di un’assemblea sono risultati aria fritta: ad oggi non ci sono garanzie sul pagamento degli stipendi e sul futuro del call center tantè che sembra esserci stata anche la fuga di qualche dirigente.

I lavoratori in questi giorni hanno messo in piedi presidi e conferenze stampa e sono stati ricevuti dalle istituzioni locali quali provincia e comune.
Lo sciopero continuerà finché non ci saranno reali garanzie dell’accredito degli stipendi e chiarezza sul futuro del call center.

Pistoia - Firenze, 3 settembre 2009

FLMUniti-CUB Answers Pistoia

9818