">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Chi non occupa preoccupa)

Pagheranno tutto!!!!

(31 Ottobre 2009)

Carissimi compagni, abbiamo saputo dell'infame azione di sgombero del cpo experia di Catania, un luogo storico di aggregazione e opposizione proletarie.

Riusciamo a vedere il ghigno degli sbirri, che non vedevano l'ora di mettere le loro sporche mani sui compagni e su ciò che faticosamente e quotidianamente hanno costruito, per dare una speranza ai giovani dei quartieri proletari di una grande città del Sud e costruire una reale alternativa a questo sistema che puzza di marcio sempre di più.

Questi "tutori" della riqualificazione dei quartieri, come i promotori dello sgombero amano definirsi, che urlano allo scandalo per l'occupazione degli spazi pubblici, non fiatano però quando a occupare sono i fascisti di Casa Pound. Ma che ci stupiamo a fare!!!! E' ovvio che in una situazione di grave crisi come quella attuale, al di là delle gigantesche frottole sulla sua fine (i famosi "prodotti finanziari derivati" che hanno determinato lo scoppio della bolla speculativa sono nuovamente saliti raggiungendo una cifra pari a 9 volte il PIL mondiale e sono quindi nuovamente a rischio "esplosione"!!!!)i percorsi di lotta e autogestione di spazi realmente antagonisti sono sempre più pericolose per chi gestisce il potere.

Di fronte al puzzo di marcio di questo sistema, la resistenza di chi non abbassa la testa nelle fabbriche nei quartieri, nelle scuole e università, nelle patrie galere è un soffio caldo e avvolgente, che deve riuscire a sovrastare il fetore. E' una strada tutta in salita, ma è l'unica salvezza per l'umanità.

AVANTI SEMPRE, FINO ALLA VITTORIA!!!!

con amore rivoluzionario

le compagne e i compagni del centro di documentazione "Comandante Giacca" di Padova

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Chi non occupa preoccupa»

8008