il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

No TAV

No TAV

(29 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Si arrestano gli studenti...

Continua la repressione dello Stato contro i movimenti antifascisti!

(17 Novembre 2009)

Nelle ultime settimane sono spuntate , con la puntualità degna del migliore orologio svizzero, notizie e note Ministeriali che mettono in guardia dal pericolo terrorista e per rendere più credibile questa operazione mediatica ipotizzano alleanze tra antifascisti, centri sociali e settori islamici
In questa situazione di allarmismo ingiustificato utile a deviare l'attenzione della pubblica opinione dai problemi reali (miseria crescente, perdita di posti di lavoro, tagli ai servizi, provvedimenti legislativi a salvaguardia del Premier) prendono corpo manovre repressive che portano in carcere decine di militanti per non parlare dei decreti penali di condanne e delle denunce a carico degli occupanti di casa, degli studenti, delle realtà sociali che operano a fianco dei migranti e contro i disastri ambientali.

Gli ultimi arresti riguardano 4 militanti del movimento studentesco milanese: che hanno avuto la sventura di non pagare quattrocento fotocopie in una copisteria appartenente a membri di Comunione e Liberazione al termine di una manifestazione cittadina contro il caro studi. L’accusa? Rapina aggravata e lesioni!

Ormai l’applicazione del diritto ha perso qualsiasi criterio di logicità-congruità e la ragionevolezza dell’azione penale,volendo prescindere da tutti i pregiudizi sociale e politici possibili,si è dissolta in una nuvola di fumo!

Lo Stato non ci pensa due volte a reprimere chi oppone il suo sdegno alle politiche reazionarie del Governo in carica.

In questo caso la motivazione degli arresti è oscura e non si può che fare un sorriso davanti la svista di quattro ragazzi che dimenticano di pagare delle fotocopie e un’accusa (fra l’altro la fattispecie criminosa è molto astratta) che implica sanzioni pesantissime.

I moventi di resistenza non possono fare altro che rilevare questo baratro enorme che si sta creando fra governanti e governanti:tolleranza zero per chi vive fino in fondo il disagio sociale e impunità per i responsabili delle morti sul lavoro, dei disastri ambientali, di politici collusi con Mafia e criminalità
La democrazia sta assumendo un carattere assolutamente olocratico; il Presidente del Consiglio rivendica la sua carica istituzionale nonostante i processi i corso e con un serie di normative ad personam.

Facciamo appello a tutte le forze sinceramente democratiche e antifasciste di mobilitarsi per la difesa del diritto al futuro e contro lo smantellamento dell’università pubblica.

Chiediamo con forza il rilascio dei compagni;intanto seguiranno nuove iniziative volte a suscitare,attraverso la controinformazione,la consapevolezza e lo sdegno dei cittadini!

Comitato anti-fascista e anti-razzista Toscano

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Commenti (2)

Facciamo una cazzata

Ho 50 anni e sono comunista da 35. A 20 anni andavo a mensa e pagavo 450 lire. Mi mettevo da parte le 50 lire di resto perche' con quelle il venerdi' ci pagavo l'ultimo pranzo. Una miseria nera. Ho fatto assemblee, cortei, scontri con la polizia e tutte le belle cose che potete immaginare.
Pero' non ho mai rubato. E non ho mai difeso i compagni che lo facevano. meno che mai per dei volantini. E' da pezzenti. E fate male a difendere degli imbecilli. La lotta di classe non si fa rubando 400 fotocopie.

(17 Novembre 2009)

Mario

mario.pezzi1959@libero.it

Mah...

"svista di quattro ragazzi che dimenticano di pagare delle fotocopie". Vi rendete conto di quello che pubblicate? Evidentemente no.

(17 Novembre 2009)

aerosmithdt@yahoo.it

5382