il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Sciopero

Sciopero

(28 Gennaio 2011) Enzo Apicella
Oggi sciopero

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

Torino. La lotta degli operai Smac è di tutti! Sosteniamola!

(30 Novembre 2009)

La Smac, situata nella zona industriale di Beinasco, è una fabbrica che si occupa di lavorazioni meccaniche su stampi nel settore auto. Come per tante fabbriche del settore, a seguito della crisi, le commesse si sono ridotte fino a scomparire; così, da giugno, noi operai non riceviamo un briciolo di stipendio! Rausa, il padrone, dice che ci sono problemi di liquidità a causa della crisi, mentre in realtà ha molte altre proprietà tra società immobiliari, crediti da altre aziende, discoteche e beni produttivi. La cassa integrazione, la cui domanda è stata presentata a giugno, non è ancora stata erogata dall’INPS. Nonostante le numerose richieste di aiuto e le promesse fatte dal Comune di Beinasco e dalla Regione, noi non abbiamo ancora visto un euro! Come potete immaginare, è difficile tirare avanti senza stipendio per sei mesi!

Con il tempo abbiamo imparato che il proprietario della Smac è uno speculatore come tanti, compra e disfa aziende, senza preoccuparsi del destino dei lavoratori e delle loro famiglie. A settembre, quando abbiamo visto portare via alcuni macchinari, abbiamo deciso di formare un presidio permanente per evitare lo smantellamento del posto di lavoro, sorvegliando così i cancelli dello stabilimento 24 ore su 24 e cercando di attirare l’attenzione sul nostro problema.

La nostra lotta è la lotta di molte altre fabbriche con gli stessi problemi, per acquistare maggior peso è necessario che si creino legami tra i lavoratori delle fabbriche in crisi e tra gli stessi lavoratori e la società. Dobbiamo rompere l'isolamento in cui ci vogliono confinare.

Il sistema economico attuale, basato sul raggiungimento del guadagno a tutti i costi, sta creando sempre più povertà e degrado sociale. Non è possibile pensare che la chiusura delle fabbriche, con conseguente perdita di posti di lavoro, coinvolga solo noi lavoratori e non tutta la società che ci circonda! Per questo crediamo che queste lotte debbano essere sostenute da tutti, dai giovani precari ai pensionati, dagli studenti ai lavoratori.

LE NOSTRE LOTTE SONO LOTTE DI TUTTI!

Vi invitiamo a portarci solidarietà, come alcuni stanno già facendo, al nostro presidio permanente in Via Aosta a Beinasco (TO), davanti ai cancelli della Smac. Sono ben accetti: legna da ardere, viveri a lunga conservazione, sottoscrizioni alla cassa del presidio, compagnia e sostegno morale!

Presto ci saranno varie iniziative di lotta e di sostegno, passando dal presidio sarete informati!

Lavoratori Smac
Rete Antagonista Torino Sud - RATS
Collettivo Beinaut

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Lotte operaie nella crisi»

3331