il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro memoria per Monti

Pro memoria per Monti

(5 Dicembre 2011) Enzo Apicella
Il governo Monti propone la sua ricetta contro la crisi. Nessun taglio alle spese militari

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Contratto chimici in continuità con l’accordo separato

(24 Dicembre 2009)

Il testo siglato da CGIL-CISL-UIL sul rinnovo del CCNL chimico-farmaceutico sottoscrive di fatto l’accordo separato sulla contrattazione del 22 gennaio. E’ una scelta sbagliata che indebolisce tutti.

Quasi inesistenti le caratteristiche positive, molte, invece, quelle negative. Infatti:

- 135€ in 3 anni sul livello D1 che diventano 115€ sull’E1, categoria nella quale sono inquadrate le operaie e gli operai sulle linee di produzione, erogate in 3 trance “a salire”; non si fa un esplicito riferimento all’IPCA ma l’entità degli aumenti rispetta quel vincolo. Cisl e Uil (anche di categoria) e Federchimica sostengono che il Ccnl è in linea con l'accordo separato. Chi ha ragione?

- Vengono ABROGATI gli SCATTI DI ANZIANITA’, congelandone la condizione al 31 dicembre 2009: viene eliminato un elemento della retribuzione certo e consolidato, creando una profonda disparità fra vecchi, nuovi e futuri assunti;

- I CONTRATTI A TERMINE potranno durare fino a 54 mesi, quando la legge dice al massimo 36;

- Viene RADDOPPIATO il periodo di prova: 4 mesi per l’inquadramento in E, 6 mesi per l’inquadramento in C e D;

- Chi utilizza i permessi della legge 104 dovrà comunicare all’azienda un CALENDARIO ANNUALE di utilizzo degli stessi. Inoltre il datore di lavoro, in caso di necessità, potrà DIFFERIRNE la fruizione.

- Per tutti i lavoratori viene confermata la flessibilità annuale degli orari di lavoro;

- Si specifica che il Premio di Partecipazione, contrattato a livello aziendale, dovrà essere TOTALMENTE variabile; viene inoltre indicato che i PdP dovranno prevedere decurtazioni collegate all’ASSENTEISMO medio e l’erogazione dovrà essere legata all’ASSENTEISMO individuale;

- Viene introdotto il “Fondo Bilaterale Aziendale”, pagato sia dai lavoratori che dalle imprese, finalizzato ad integrare i salari in caso di CIG, CIGS o contratti di solidarietà; sarà così impossibile richiedere alle imprese di farsi carico direttamente delle integrazioni che saranno pagate anche con i contributi dei lavoratori;

- Ci si impegna ad istituire la Conciliazione e l’Arbitrato sulle vertenze aziendali, limitando così la libertà sindacale.

- Viene confermata la possibilità della deroga a livello aziendale sulle normative del contratto nazionale, punto centrale dell’accordo separato del 22 gennaio.

Questo accordo riduce fortemente i diritti, la contrattazione e il ruolo delle RSU, per questo diciamo no

Roma, 22 dicembre 2009

www.lacgilchevogliamo.it nella FILCTEM

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Contratto Chimici»

16887