il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Stefano Gugliotta

Stefano Gugliotta

(11 Maggio 2010) Enzo Apicella
Dopo che le tv hanno trasmesso il video di Stefano Gugliotta che viene pestato immotivatamente dalla polizia e poi arrestato per "resistenza a pubblico ufficiale", il capo della polizia Manganelli "dispone una ispezione".

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Ragazze nigeriane trasferite nei CIE di Milano, Modena, Torino

(13 Febbraio 2010)

Hanno agito in piena notte. La polizia le ha prelevate dalle carceri dove erano rinchiuse e le ha portate in varie CIE. Sono Joey, Hellen, Priscilla, Debbie, Florence, le cinque ragazze condannate a sei mesi per la rivolta nel CIE di Milano dello scorso agosto, che avrebbero dovuto essere liberate questa mattina. Ma per gli immigrati senza documenti non c’è libertà, solo un’altra galera.

Un folto gruppo di antirazzisti attendeva Joy, la ragazza che ha denunciato l’ispettore di polizia Vittorio Addesso per stupro, all’uscita del carcere di Como, per darle solidarietà ed impedire che venisse nuovamente portata in una galera per immigrati, un CIE. Purtroppo gli sgherri di Maroni sono arrivati prima.

Ma la lotta per la loro liberazione e la chiusura di tutti i CIE continua ogni giorno.

Joey è rinchiusa nel CIE di Modena, Debby in quello di Torino, Priscilla a Milano. Si attendono notizie di Florence e ed Hellen, ma si suppone siano state a loro volta portate in un CIE.

Gli antirazzisti milanesi hanno fatto un appello per la continuazione delle iniziative. A Milano c’è un presidio davanti al CIE di Corelli sin dalle 12.

resistere al razzismo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

2427