il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Liste per le elezioni regionali

Liste per le elezioni regionali

(5 Marzo 2010) Enzo Apicella
Il governo approva un decreto "salva liste" per permettere al Pdl di presentare la propria lista per la provincia di Roma oltre i termini stabiliti.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Per quale ipocrita motivo il Pd e chi vi è anche indirettamente alleato scende in piazza il giorno 13 marzo?

(9 Marzo 2010)

Premetto che non mi interessano le questioni elettorali, di tutto ciò che vi è annesso o connesso...credo in altro sistema sociale e struttura di Stato, anzi colgo l'occasione per invitare tutte e tutti a boicottare le prossime elezioni alla luce anche di quanto avvenuto.
Detto questo,in primis voglio riprendere un passaggio fondamentale della risposta data dal Presidente della Repubblica sulla questione decreto salva liste. :
"Non era sostenibile che potessero non parteciparvi nella più grande regione italiana il candidato presidente e la lista del maggior partito politico di governo, per gli errori nella presentazione della lista contestati dall'ufficio competente costituito presso la corte d'appello di Milano. Erano in gioco due interessi o "beni" entrambi meritevoli di tutela: il rispetto delle norme e delle procedure previste dalla legge e il diritto dei cittadini di scegliere col voto tra programmi e schieramenti alternativi. Non si può negare che si tratti di "beni" egualmente preziosi nel nostro Stato di diritto e democratico."

Caro Presidente mi viene da chiedere, visto che lei si dice essere garante della Costituzione che giorno dopo giorno con il placet della opposizione stanno massacrando i governanti autoritari e pseudolegalitari di questo paese, se l'errore come è emerso è stato commesso se esiste il principio di uguaglianza allora lo stesso discorso doveva essere sollevato anche per quei cittadini che non potevano e probabilmente non potranno votare le liste di quei partiti minori che sono state escluse. Oppure il loro diritto è inferiore rispetto a quello di chi voterà il PDL? il PD? Quale è il criterio con cui deve essere definito un bene meritevole di tutela? Siamo al libero arbitrio e piena discrezionalità ma quella forma di discrezionalità che consolida il potere vigente, il sistema esistente, ed in particolare crea cittadini di serie diversa! Io parlo da semplice persona che non voterà, ma dico solo questo che se delle regole esistono allora i legalitari di destra farebbero bene a rispettarle anche quando vanno contro i loro interessi. La cosa preoccupante è che de facto si sono mutate le regole in gioco, e questa pseudosanatoria che dal mio punto di vista è incostituzionale poichè questa è materia dove il governo non può intervenire mi viene da chiedere ma il PD e chi vi è alleato anche strumentalmente...per quale motivo scende in Piazza visto che sostiene la linea del Presidente della Repubblica che di fatto legittima ed ha legittimato il decreto salva liste?

Ma ripeto, visto che il PD sostiene la detta linea , e non critica il Presidente della Repubblica che anzi difende a tutto campo, mi devono spiegare per quale motivo scendono in piazza...per denunciare l'abuso di potere posto in essere dal Governo con la complicità del Presidente della Repubblica che loro stessi difendono!?

La risposta? semplice puro teatro ipocrita di pessima politica, e di meschina campagna elettorale, le cose erano state decise a tavolino in separata sede, ma a chi pensate di prendere in giro?

Se una risposta deve essere data allora vi invito tutte e tutti a non andare a votare in massa e boicottare questo sistema!

E poi voglio fare i miei complimenti al Pd ed a chi vi è alleato, hanno manifestato un tempismo incredibile per porre in essere una iniziativa allucinante per mera questione di campagna elettorale, ma perchè non hanno fatto lo stesso per protestare contro il Collegato Lavoro? Beh anche qui la risposta è semplice ...le peggiori riforme del lavoro sono state introdotte dalla sinistra di governo, e questo provvedimento se non l'avesse fatto Berlusconi probabilmente tra qualche anno lo avrebbe attuato il futuro governo del Pd...

Compagne e compagni aprite gli occhi, basta con il teatro politico, basta con le farse!

Marco Barone

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Elezioni regionali 2010»

4228