il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

Bologna. Fini Compressori: un accordo ricattatorio

la Fini non ritira automaticamente i licenziamenti ma chiede una liberatoria a scatola chiusa, la RdB e i lavoratori chiedono rispetto dei diritti.

(27 Aprile 2010)

Solo questa mattina i lavoratori in assemblea hanno potuto rendersi conto del livello ricattatorio raggiunto dall’accordo siglato da Fiom e Fim in Regione.

L’azienda Fini non ritira i licenziamenti automaticamente, ma pone come condizione la firma individuale di una liberatoria da parte di ogni singolo lavoratore e lavoratrice.

Una liberatoria che ai lavoratori non è dato di sapere cosa effettivamente contenga, visto che è stato negato il diritto di poterne avere prima una copia per la necessaria valutazione.

E’ gravissimo che Fiom e Fim possano aver autorizzato procedure di questo tipo in barba alla minima richiesta di trasparenza e di dignità.

Non meraviglia affatto che di fronte a questo comportamento lavoratori della Fini Compressori abbiano già rifiutato di firmare al buio e a queste condizioni.

Questi lavoratori, riunitisi in assemblea presso la sede della RdB, si riservano ogni opportuna decisione solo dopo che l’azienda avrà provveduto a trasmettere alla RdB la documentazione richiesta.

Bologna 26 aprile 2010

p. RdB Bologna
Luigi Marinelli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Lotte operaie nella crisi»

Ultime notizie dell'autore «RdB CUB - Rappresentanze Sindacali di Base Confederazione Unitaria di Base»

6073