il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Iran: il terrorista Rigi racconta dei suoi contatti Nato

(20 Maggio 2010)

Teheran, 19 maggio - Il terrorista iraniano Abdol Malek Rigi, capo della banda Jundullah sospettato di forti legami con i servizi americani, ha rivelato a Press Tv di aver avuto nel corso degli anni una serie di incontri in Marocco con agenti stranieri, i quali si erano qualificati come "contatti Nato". Rigi ha affermato che "era strano, come mai della Nato non avessero cercato di contattarci (come Jundullah) in Afghanistan, dove hanno basi e dove potevano farlo in modo più semplie e più sicuro".

Rigi ha raccontato che questi "contatti Nato" gli hanno chiesto di trasferire gli assalti terroristici di Jundullah dalla parte orientale dell'Iran nella capitale Teheran: "Quando abbiamo pensato sul perché di questa richiesta, siamo arrivati alla conclusione che si trattava probabilmente di americani, i quali magari agivano sotto copertura Nato, o di israeliani".

Rigi ha detto che questi agenti gli hanno promesso di fornire una lista di nomi, con indirizzi e fotografie, di persone da eliminare a Teheran, nonché tutto l'equipaggiamento - armi, esplosivi - necessario per operare. A Jundullah venne assicurata anche una "forte ricompensa" in denaro per l'intero piano, con dettagli per ogni singola azione terroristica.

Arabmonitor

5109