il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Terra, mare, cielo

Terra, mare, cielo

(21 Dicembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 100 di Alternativa di Classe
    (16 Aprile 2021)
  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 408 - Aprile 2021
    organo del partito comunista internazionale
    (15 Aprile 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    “... tu vo’ fa l’americano...”

    (20 Luglio 2010)

    La convocazione a Detroit ( dove ha sede la Chrysler) del Consiglio di Amministrazione di Fiat Group il prossimo 21 luglio , la dice lunga sulle reali intenzioni della banda Marchionne sul Progetto “ Sviluppo Italia”.

    Il supplemento economico del quotidiano filoFiat “ la Repubblica “ del 19/7 si interroga su quale sia l’effettivo disegno di Marchionne , ovvero se “ …Marchionne voglia cambiare l’Italia o piuttosto non stia cercando una buona scusa per lasciarla ?!” , aggiungendo “ … qualcuno che lo conosce bene sostiene che la risposta giusta è tutte e 2 ”!

    Del resto non c’è bisogno di scomodare l’indovino per scoprire le vere intenzioni di Fiat Group : la chiusura di Termini Imerese, l’accasemamento di Pomigliano, i licenzianti e i reparti confino ,parlano chiaro !

    La presenza Fiat in Italia va drasticamente ridimensionata , con la chiusura di almeno 2 stabilimenti e la saturazione nei rimanenti 3 in grado di assorbire i volumi di crescita, ovvero di produrre più auto con meno dipendenti : 18 turni giorno e notte, zero pause , malattia , scioperi,diritti,…..

    La produzione di veicoli industriali + movimento terra + parte di Powertrain ( l’annunciato nuovo motore bicilindrico “Twin Air”, da montare su 500 e Panda, verrà prodotto in Polonia) , verrà scorporata da Fiat Group per costituire la nuova società Fiat Industrial , dove scaricare il 60% dell’enorme indebitamento bancario ( 4,5 miliardi di euro), così da lasciare solo il 40% di debiti a Fiat Auto per renderla più appetibile a nuovi matrimoni con altri marchi !

    Per ultimo c’è che il management Fiat si è quasi tutto trasferito negli Usa : a meno di un rimpolpamento a breve termine, questa “ fuga di cervelli” , testimonia qual è l’interesse prevalente di Marcionne “ l’americano” !

    CONCLUSIONE : COSA SERVE ANORA PER INCAZZARCI VERAMENTE ?!
    CHI DI PROMESSE VIVE ; DISPERATO MUORE .


    Roma 19-7-2010

    Cobas Lavoro Privato-Confederazione Cobas

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Crisi e lotte alla Fiat»

    Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

    2735