il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Go Home

Go Home

(19 Agosto 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Espulsi migliaia di somali

(3 Agosto 2010)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.forumpalestina.org

Arabia Saudita

Fermare immediatamente le espulsioni dei profughi e richiedenti asilo somali. Lo hanno chiesto in questi giorni le Nazioni Unite all'Arabia Saudita.

Il regno saudita infatti sta rispedendo indietro, con deportazione immediata verso Mogadiscio , migliaia di rifugiati e richiedenti asilo, proprio mentre nella capitale somala solo la scorsa settimana sono rimaste uccise 13 persone e oltre 40 sono stati i feriti, per la continua escalation di violenza tra forze governative e milizie Shebab, vicine ad Al Qaeda.

Molti somali lasciano il paese per via della perenne instabilità politica, per le violenze e le continue violazioni dei diritti umani a cui la popolazione civile è sottoposta. Disperati in fuga, soprattutto dal sud e dal centro della Somalia, attraversano lo Yemen e molti arrivano in Arabia Saudita.

Alcuni vengono impiegati nelle ricche famiglie saudite come domestici, la maggior parte, illegali, vengono rimandati indietro, anche se si tratta per lo piu' di giovanissime donne con bambini.

Deportati a Mogadiscio, difficilmente riescono a rintracciare le loro famiglie, a causa del continuo spostamento di migliaia di rifugiati interni al paese stesso, per via dei continui scontri tra truppe governative e gruppi islamici. Su 1,4 milioni di sfollati interni al paese, più di 300.000 vivono al momento a Mogadiscio in condizioni di estrema povertà.

Solo a giugno sarebbero stati 1000 i somali deportati a Mogadiscio, espulsi dal governo saudita, ha dichiarato Melissa Fleming, portavoce dell'Alto Commissariato ONU per i Rifugiati (UHMCR). Uguali le cifre per il mese di luglio.

L'UHNCR e' ora in contatto con il governo saudita per introdurre delle procedure di monitoraggio congiunte ma nel frattempo ha chiesto con forza al governo saudita di mettere fine alle espulsioni.

Anche il Ministro della Ricostruzione e Affari Sociali somalo, Mohammed Omar Daha, cosi come i gruppi in difesa dei diritti umani e le ONG locali hanno fatto appello al governo saudita perché interrompa immediatamente la politica dei rimpatri.

"L'Arabia Saudita non ha mai siglato la convenzione sui rifugiati, ma dovrebbe assicurare protezione internazionale ai somali", si legge nel comunicato stampa diffuso dalle Nazioni Unite; i paesi che non possono garantire lo stato di rifugiato a coloro che fuggono dalla Somalia, dovrebbero almeno "adottare forme complementari per assicurare una protezione internazionale ai somali, garantendo il diritto a risiedere legalmente, almeno fino a quando non ci siano condizioni di sicurezza che ne permettano il rimpatrio nel loro paese."
(Fonte:Nena News)

www.forumpalestina.org

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Questa notizia è stata pubblicata anche in:

Ultime notizie del dossier «Paese arabo»

Ultime notizie dell'autore «Forum Palestina»

2879