il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Ai giornalisti prezzolati

Ai giornalisti prezzolati

(9 Ottobre 2012) Enzo Apicella
Chavez viene rieletto con il 54% dei voti, con grande dispetto dei giornalisti prezzolati dall'imperialismo che davano per sicura la sua sconfitta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La rivoluzione bolivariana)

Chavez non riconosce Larry Palmer come ambasciatore degli Stati Uniti in Venezuela

(9 Agosto 2010)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.comunistiuniti.it


Larry Palmer, ha riferito che il morale delle Forze Armate della Repubblica Bolivariana del Venezuela é basso. Chavez lo ha, ovviamente, rispedito a casa!

Il Presidente venezuelano ha espresso la sua opposizione a Larry Palmer come Ambasciatore degli USA nel suo paese dopo le accuse lanciate da quest'ultimo dinnanzi al Congresso contro il Governo del Venezuela e le sue Forze armate

Il Presidente Hugo Chavez ha espresso Domenica il suo rifiuto all'ingresso nel Paese del candidato Larry Palmer alla carica di Ambasciatore USA, dopo le sue dichiarazioni contro l'esercito e la libertà di parola e di stampa in Venezuela. Durante la trasmissione n.363 del suo programma domenicale “Alo Presidente”, trasmesso in diretta dal Palazzo di Miraflores (sede del governo), Chávez ha domandato: "Come credi che io possa ricevere qui questo signore in qualità di Ambasciatore? La cosa migliore é che tu lo ritiri (Barack) Obama, non insistere (...) ha bruciato le sue chances infrangendo tutte le regole della diplomazia e mettendosi tutti contro, anche le Forze Armate”. "Meglio candidare un'altra persona. Quell'uomo (Palmer) non può venire", ha detto il Presidente, dopo che Palmer aveva risposto ad una interrogazione fatta dal Senatore repubblicano Richard Lugar come parte della valutazione del Congresso a confermare la sua nomina ad Ambasciatore, riferendo che egli seguirà "aspetti della democrazia in Venezuela che attualmente sono in pericolo, compresa la libertà di espressione e di stampa, il diritto alla proprietà privata e la libertà di associazione per la società civile". La dichiarazione di cui sopra è stata offerta quando durante l'interrogazione è stato chiesto quali fossero le "situazioni di maggior preoccupazione per quanto riguarda il Venezuela dopo le elezioni (parlamentari)."

"In aggiunta a queste minacce ai diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, sono anche preoccupato per la crescente centralizzazione del potere nel ramo esecutivo", ha continuato il diplomatico.

Secondo Palmer “Chávez ha respinto esplicitamente il principio della separazione dei poteri ed ha esercitato un controllo sempre maggiore sui settori giudiziari e legislativi del Governo. Sotto la sua guida l'Assemblea Nazionale ha emanato una serie di leggi istitutive di enti paralleli scelti per aggirare le autorità locali e statali".

Il Governo del Venezuela ha ricordato che da quando il Presidente Chavez è salito al potere, i settori popolari hanno avuto un maggiore coinvolgimento nelle guida dello Stato: la prova è la creazione dei Consigli Comunali, ai quali vengono direttamente assegnati fondi da investire per i bisogni sociali.

Tuttavia Palmer era già stato escluso in precedenza dalla lista dei 32 candidati alla carica di Ambasciatore dalla Commissione esteri della Camera alta (Senato) del Congresso. La sua esclusione è stata motivata, secondo fonti di Washington, dalle preoccupazioni di circa 17 senatori relativamente all'accesso dell'Ambasciatore, una volta insidiato in Venezuela, alle informazioni ufficiali. Infatti l' ex ambasciatore USA in Venezuela, Patrick Duddy, non ha avuto accesso alle fonti ufficiali del Paese sudamericano a causa dei suoi ripetuti attacchi verbali contro il Governo ed il Popolo venezuelano.

trad. per Comunisti Uniti di Francesco Fumarola

fonte: http://www.telesurtv.net/noticias/secciones/nota/76296-NN/chavez-rechaza-ingreso-de-larry-palmer-como-embajador-de-eeuu-en-venezuela/

www.comunistiuniti.it

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La rivoluzione bolivariana»

Ultime notizie dell'autore «Comunisti Uniti»

4628