il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Primo Maggio

Primo Maggio

(1 Maggio 2009) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Diritti sindacali)

Lettera aperta scritta da alcuni dirigenti e intellettuali cinesi questa estate in solidarietà con la lotta dei lavoratori ciniesi alla Honda in sostegno ai lavoratori in lotta della Honda

Condanna della gestione criminale della Foxconn Recentement

(23 Agosto 2010)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.contropiano.org


in sostegno ai lavoratori in lotta della Honda
Condanna della gestione criminale della Foxconn


Recentemente si sono verificati numerosi incidenti nel nostro paese che hanno intensificato le contraddizioni sociali. Come anche riportato dai media, denunciamo gli investimenti della Foxconn con Taiwan, che hanno ridotto le condizioni dei lavoratori a vivere come macchine per generare profitto per la compagnia e ha instituito un sistema di gestione inumano che distrugge la salute e lo spirito dei lavoratori. Già tredici lavoratori sono morti e la loro morte ha scioccato tutto il mondo!
Foshan, Guangdong, Honda Auto Parts Manufacturing Co., Ltd., è una compagnia giapponese. È in procinto una nuova riforma manageriale della compagnia, fatta per raggiungere un più altro livello di profitto, e di sfruttamento dei lavoratori. Circa duemila lavoratori sono già in sciopero per ottenere migliori condizioni di lavoro, ma alla compagnia giapponese poco importa e acconsente solo a piccole richieste, tutte cose comunque molto lontane da quelle chieste dai lavoratori.
Altri conflitti riportati dai media mostrano l'intensificarsi del conflitto tra capitale e lavoro. Alcuni lavoratori della Chongqing Qijiang Gear Transmission Co. Ltd sono stati constretti a turni di lavoratori massacranti oltre ai normali giorni di lavoratori. Alti tassi di sfruttamento, salari bassi e la corruzione della parte padronale hanno portato i lavoratori allo sciopero. uniti ai 1700 lavoratori della Taisheng Furniture Company, nella provincia di Guangdong, hanno organizzato 3 giorni di sciopero per protestare contro la i salari bassi e gli orari di lavoro. A questi si sono aggiunti lavoratoti della Hyundai, della Lanzhou Vinylon Company. Nella città di Datong (provincial di Shanxi ), dove governa la Xinghuo Pharmaceutical Company, I lavoratori hanno portato la compagnia stessa alla bancarotta; sulla loro scia, più di 10,000 persone hanno iniziato un sit-in davanti agli edifici governativi, dove alcuni sono stati picchiati dalle forze
armate.
Altri lavoratori sono stati picchiati e arrestati in altre parti del Paese, sempre perché protestavano per i salari bassi. Questi sono solo alcuni degli esempi di quanto succede, giusto per inquadrare il problema.
Nel complesso, la borghesia ha trasferito gli oneri della crisi economica sui lavoratori attaccandoli brutalmente.

La classe operaia è costretta a sollevarsi e a resistere.

Ma, i lavoratori sono diventati un gruppo sociale debole in questi ultimi anni, e con la privazione dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione del nostro Paese, si trovano ora ad affrontare morte, scioperi in cui nessuno da loro garanzia, e lamentele inascoltate.
In linea con la Costituzione del nostro Paese, in particolare i quattro principi fondamentali e dei diritti fondamentali riconosciute ai cittadini, emettiamo il seguente appello per affrontare la situazione attuale:

In primo luogo, dobbiamo fermamente sostenere i lavoratori della Foshan Honda e altre fabbriche nelle loro giuste lotte per la sopravvivenza e contro l'oppressione.

L'articolo 33 della Costituzione del nostro Paese, "lo Stato rispetta e garantisce i diritti umani." Il diritto di sciopero è una parte inseparabile dei diritti umani ed è anche un diritto civico fondamentale previsto dalle costituzioni di tutto il mondo. Ci impegnamo per tutte le richieste ragionevoli che i lavoratori della Honda hanno sollevato in modo da cambiare le loro dure condizioni di lavoro ei bassi salari.
Crediamo che il nostro invito sarà sostenuta da tutti coloro che difendono l'autorità della Costituzione, il rispetto dei diritti umani e stand per la giustizia.
In secondo luogo, dobbiamo chiedere a Foxconn e alle altre imprese di cessare immediatamente li loro metodi di gestione di sfruttamento disumani. Chiediamo che venga rispettata l'integrità dei lavoratori, la dignità e il rispetto delle leggi dello Stato, che siano migliorate le condizioni di lavoro, con la giornata di 8 ore di lavoro e la retribuzione del lavoro straordinario. Essi devono garantire che i lavoratori siano pagati con giusto salari, per il proprio sostentamento e la loro riproduzione. E stato riportato dai media che alcuni dei lavoratori suicidi, hanno riportato segni di lesioni personali causate da percosse.

È già stata aperta un indagine penale su questa faccenda, ma il governo dovrebbe seriamente prenderla in mano per scoprire la verità.
In terzo luogo, i sindacati devono chiaramente stare dalla parte della classe operaia nel rappresentare e tutelare gli interessi della classe operaia, come prescritto dalla Costituzione. Se una qualsiasi organizzazione sindacale ignora la Costituzione e collabora con la classe padronale, sarà respinto dalla classe operaia. La leadership del sindacato in ogni impresa deve essere democraticamente eletta dai suoi membri. Ai parenti e rappresentanti dei datori di lavoro non dovrebbe essere consentito di prendere una qualsiasi posizione di leadership nel sindacato.
In quarto luogo, il governo a tutti i livelli, in particolare il governo locale dovrebbe tutelare i diritti civili nel rispetto della legge, seriamente risolvere i conflitti del lavoro-capitale e garantire la libertà di parola ai cittadini. Il governo dove amministrare secondo la legge e deve fermare gli incidenti che violano i fondamentali diritti civili di cui all'art 33 della Costituzione e le altre norme collegate. Esso dovrebbe attivamente trattare i casi di conflitti di lavoro-capitale secondo la legge.

In quinto luogo, chiediamo il ripristino della classe operaia come classe dirigente del nostro paese e il ristabilimento della proprietà pubblica socialista come il pilastro della nostra economia nazionale. L'articolo 1 della Costituzione del nostro Paese, "La Repubblica popolare di Cina è uno stato socialista guidato dalla classe operaia, sulla base di una alleanza operaio-contadina." Articolo 6 della Costituzione, "Le basi dell'economia socialista del Popolo Repubblica di Cina è socialista la proprietà pubblica dei mezzi di produzione'." "Nella fase primitiva del socialismo, lo stato dovrebbe costruire un sistema economico con la proprietà pubblica come cardine e co-sviluppo dell'economia attraverso le forme di proprietà. La distribuzione dovrebbe essere basata secondo il suo lavoro di ciascuno, con la co-esistenza di altri metodi di distribuzione."
Il Partito comunista cinese deve essere la vera e propria avanguardia della classe operaia, deve rafforzare la sua leadership nel sistema di governo del popolo, e rafforzare la dittatura democratica del popolo. Chiediamo la ricostituzione della proprietà pubblica come parte del principio dell'economia nazionale. Solo in questo modo i lavoratori, i contadini e la gente in generale possono diventare padroni delle imprese e del paese e veramente attuare un sistema di distribuzione basato sul contributo del lavoro. Allo stato attuale, è indispensabile per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare i salari e benefici nel settore privato (finanziato da investimenti nazionali ed esteri).
Sulla base delle condizioni attuali, sarà solo attraverso una lotta di lungo termine che la classe operaia riuscirà a ripristinare la propria posizione di leadership e l'economia nazionale ad essere trasformata in un economia principalmente basata sulla proprietà pubblica. Abbiamo la guida del pensiero marxista- leninista di Mao Zedong e abbiamo la Costituzione, in particolare i quattro principi fondamentali al suo centro, come nostro strumento giuridico. Tutti i membri della parte comunista e tutte le persone dovrebbero rispettare la costituzione. La modernizzazione socialista che sosteniamo si inserisce nell'interesse della più vasta gamma di persone e corrisponde con lo sviluppo storico del genere umano. Se tutte le persone che appoggiano il socialismo e amano il loro paese e rispettano la Costituzione, saranno unite e perseveranti, saranno in grado di realizzare l'obiettivo.

Firmatari:
Chengrui Li (ex direttore dell'Ufficio Statistico di Stato)
Gong Xiantian (Professore Università di Pechino)
Xiya Han (ex segretario supplente della Segreteria di All-China Federation)
Liu Rixin (Segretario della Commissione Pianificazione di Stato)
Zhao Guangwu (Professore all' università di Beijing)


da: http://revolutionaryfrontlines.wordpress.com/

(traduzione a cura di chiara ferronato)

www.contropiano.org

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Questa notizia è stata pubblicata anche in:

Ultime notizie del dossier «Diritti sindacali»

Ultime notizie dell'autore «Contropiano / Rete dei comunisti»

3846